mercoledì 8 aprile 2020 Il personale della Squadra Mobile di Benevento,ha eseguito un’ordinanza di misura cautelare nei confronti di un insegnante del “Conservatorio Statale di Musica Nicola Sala” | infosannionews.it mercoledì 8 aprile 2020
Smooth Slider
Confagricoltura Campania promuove AgriJob il portale per trovare lavoro in campagna

Confagricoltura Campania promuove AgriJob il portale per trovare lavoro in campagna

“Ma le misure di contenimento di Covid-19 non devono limitare ...

Polizia. Sfiorata la tragedia sull'A/16 grazie all'intervento degli operatori di Polizia

Ancora una volta, operatori di Polizia non hanno esitato a ...

Asl. Positivi al Covid -19 in Provincia di Benevento 122 persone

L'Asl comunica che in provincia di Benevento sono 122 le ...

Consegnate le visiere - scudo agli operatori del 118

Antonio Di Maria, Presidente della Provincia di Benevento, ha consegnato ...

Gepos: cura dei pazienti affetti da Covid19

Gepos: cura dei pazienti affetti da Covid19

La Regione e l'ASL di Benevento confermano. L'unità di Crisi Regionale ...

Lettera di mons. Felice Accrocca in occasione della S. Pasqua 2020

Lettera di mons. Felice Accrocca in occasione della S. Pasqua 2020

E' Pasqua anche quest'anno! Carissimi, è Pasqua anche quest’anno, forse ancor ...

Il personale della Squadra Mobile di Benevento,ha eseguito un’ordinanza di misura cautelare nei confronti di un insegnante del “Conservatorio Statale di Musica Nicola Sala”

15/05/2015
By

Le indagini,  nei confronti di un ‘insegnante  di Pianoforte complementare, hanno avuto inizio nel mese di febbraio 2015, allorquando sono stati depositati, negli Uffici della Procura, alcuni esposti a firma di giovani studentesse del Conservatorio.

arresto professoreNella mattinata odierna, il personale della Polizia di Stato, Sezione reati contro la persona della Squadra Mobile di Benevento, ha dato esecuzione all’ordinanza di misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Benevento, nei confronti di un docente di pianoforte complementare, Bruno Milano, 45enne residente a Pompei, che è accusato di violenza sessuale nei confronti di 7 studentesse del locale “Conservatorio Statale di Musica Nicola Sala”, a seguito di articolate indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Benevento.

Le indagini, hanno avuto inizio nel mese di febbraio 2015, allorquando, sono stati depositati, negli Uffici della Procura, alcuni esposti a firma di giovani studentesse del Conservatorio. Le giovani donne lamentavano di essere state vittime, all’interno dell’Istituto scolastico, di atti di violenza e molestia sessuale da parte del docente, consistiti in palpeggiamenti in zone erogene.
Tempestivo l’intervento della Procura della Repubblica cha ha dato, immediatamente, impulso all’attività investigativa allo scopo di raccogliere rescontri utili a delineare un quadro indiziario sufficiente, per richiedere ed ottenere una misura cautelare nei confronti del docente. Questi, travalicando coscientemente i rapporti formali che avrebbero dovuto connotare il suo operato, ed in mancanza di qualsivoglia rapporto affettivo o confidenziale, si è lasciato andare, in più circostanze e con più vittime, a manifestazioni morbose subdole e repentine compiute senza accertarsi del consenso della persona destinataria o, comunque, prevenendo ogni forma di dissenso.

In merito alla vicenda la nota del Presidente Caterina Meglio ed il Direttore Giuseppe Ilario del Conservatorio di musica “Nicola Sala” di Benevento.

“Il Presidente Caterina Meglio ed il Direttore Giuseppe Ilario del Conservatorio di musica “Nicola Sala” di Benevento, in ordine alle notizie apparse sui media relative alla misura restrittiva della libertà personale che ha raggiunto un docente del Conservatorio, fanno presente che, sin dall’inizio, hanno posto in essere tutti gli atti necessari a tutela dell’Istituzione e delle allieve informando le autorità competenti e il Ministero di riferimento. Il presidente ed il direttore confidando pienamente nell’operato della Magistratura si avvarranno, comunque, di un legale di fiducia a salvaguardia e nell’interesse dell’Istituzione”.

Print This Post Print This Post

Tags: