lunedì 28 Settembre 2020 Il dott.Franco Parente fa un appello per l’unione dei casaldunesi | infosannionews.it lunedì 28 Settembre 2020
Smooth Slider
Mastella chiarisce ai risentiti avvocati di Cervinara di non aver fatto nessuna ordinanza

Mastella chiarisce ai risentiti avvocati di Cervinara di non aver fatto nessuna ordinanza

Scrive su facebook il Sindaco Mastella : "Poi basta . ...

Giornata Mondiale del Turismo. Oggi gruppi in Città in visita ai nostri monumenti

In occasione della Giornata mondiale del Turismo, oggi, 27 settembre, ...

Pietrelcina. Casa del Pellegrino: la manifestazione d’interesse per l’acquisto dell’immobile ancora in alto mare

Pietrelcina. Casa del Pellegrino: la manifestazione d’interesse per l’acquisto dell’immobile ancora in alto mare

Di proprietà dell’Asl di Benevento ubicata in località Piana Romana, ...

Antonella Pepe : “Nessuna ambiguità. Alternativi a Mastella.”

Antonella Pepe : Nessuna ambiguità. Alternativi a Mastella.

È iniziata una nuova fase del Partito Democratico, scrive Pepe, ...

Il dott.Franco Parente fa un appello per l’unione dei casaldunesi

09/04/2014
By

Manca poco più di un mese al prossimo appuntamento elettorale di Casalduni e il clima che si respira è di totale disinteresse per una competizione politica che contrariamente alle altre volte, assume un’importanza particolare,dato il momento storico finanziario in cui si è cacciato il comune, scrive il dott. Parente.

Certo l’allegra e imbarazzante gestione delle risorse finanziarie ,continua Parente, da parte delle amministrazioni precedenti, ha posto un serio limite per la rinascita economica e sociale di questa comunità.
Tante opere pubbliche inutili,tante spese folli, hanno portato al totale collasso di un sistema che prima di implodere ha vissuto di stenti.
Ben quattro milioni di euro, debiti fuori bilancio, hanno posto una seria ipoteca sul futuro di questa comunità.
Ci siamo indebitati a tal punto, che adesso anche le spese più banali diventano proibitive. Come proibitivo è diventato anche immaginare il futuro,perché al danno finanziario non si può non associare il danno sociale.
Mancanza totale di prospettive future per i giovani, molti dei quali si sono visti costretti ad andare via, condannando il paese alla lenta desertificazione. Segno tangibile di questo esodo di massa, sono i cartelli delle agenzie immobiliari con scritto vendesi, sulle abitazioni lasciate vuote già da tempo. Uno scenario desolante, che descrive l’agonia di un paese che si specchia nelle sue attività commerciali, ridotte quasi a spaccio di derrate alimentari del dopo guerra,costrette ad accontentarsi della poca clientela rimasta.
La scuola,l’istituzione più importante del paese,osserva inerme il suo declino,che porterà certamente ad una prossima chiusura.
La cosa più scandalosa, è che si assiste “ad occhi bendati”a tutto questo, nella totale indifferenza di quello che potrebbe riservare il futuro. La gente è stata per troppo tempo abituata a vivere ad un livello tanto basso, che non riesce ad immaginare di uscire dalla mediocrità. Tutto questo è accaduto perché chi ha amministrato fino ad ora,non ha amato questo paese ,ricco di storia e tradizioni. Casalduni è stata mortificata, i casaldunesi sono stati usati e offesi nella dignità di cittadini. Ma mi piace pensare, conclude Parente,  che nella vita possa esistere sempre un momento per la svolta, una seconda opportunità, e Casalduni dovrebbe assecondare l’onda del cambiamento positivo.

Print This Post Print This Post

Tags: