lunedì 28 Settembre 2020 Cgil Cisl Uil e Usb sannite, intervengono sulla gestione del Servizio di Pronto Soccorso del 118 | infosannionews.it lunedì 28 Settembre 2020
Smooth Slider
Mastella chiarisce ai risentiti avvocati di Cervinara di non aver fatto nessuna ordinanza

Mastella chiarisce ai risentiti avvocati di Cervinara di non aver fatto nessuna ordinanza

Scrive su facebook il Sindaco Mastella : "Poi basta . ...

Giornata Mondiale del Turismo. Oggi gruppi in Città in visita ai nostri monumenti

In occasione della Giornata mondiale del Turismo, oggi, 27 settembre, ...

Pietrelcina. Casa del Pellegrino: la manifestazione d’interesse per l’acquisto dell’immobile ancora in alto mare

Pietrelcina. Casa del Pellegrino: la manifestazione d’interesse per l’acquisto dell’immobile ancora in alto mare

Di proprietà dell’Asl di Benevento ubicata in località Piana Romana, ...

Antonella Pepe : “Nessuna ambiguità. Alternativi a Mastella.”

Antonella Pepe : Nessuna ambiguità. Alternativi a Mastella.

È iniziata una nuova fase del Partito Democratico, scrive Pepe, ...

Cgil Cisl Uil e Usb sannite, intervengono sulla gestione del Servizio di Pronto Soccorso del 118

08/04/2014
By

Con una nota indirizzata all’Asl ed alla Misericordia, la Cgil, Cisl, Uil e Usb, hanno  richiesto un incoontro congiunto per discutere delle  problematiche riguardanti la gestione del personale del servizio 118.

“Abbiamo più volte lamentato – si legge nella nota – il problema, chiedendo numerosi incontri alla Misericordia, tesi a far luce su quanto avviene a danno dei lavoratori, ma senza ottenerne risposta alcuna.
Siamo al corrente anche della mancata presentazione della documentazione aziendale (modelli 770 e F24) all’Asl, così come da noi richiesto di recente, al fine di discutere sulla base di elementi concreti che riguardano i lavoratori. Dinanzi a tali forti rimostranze abbiamo più volte riscontrato un ingiustificato silenzio o un’operazione di rimpallo tesa a sviare dalle tematiche cogenti.
A tal uopo, chiediamo un incontro congiunto, entro e non oltre 10 giorni a decorrere dalla ricezione della presente, oltrepassati i quali reagiremo con azioni di protesta e d’informazione verso la cittadinanza-utenza e le istituzioni tutte (sit-in H24 all’Asl), anche attraverso la tutela legale”.

Print This Post Print This Post

Tags: