venerdì 28 Gennaio 2022 Incontro “Il culto micaelico nella Langobardia Minor: cammini d’Europa attraverso il Sannio” a Telese Terme | infosannionews.it venerdì 28 Gennaio 2022
Smooth Slider
Covid.Al San Pio un deceduto e cinque dimessi.I pazienti ricocerati sono 64

Covid.Al San Pio un deceduto e cinque dimessi.I pazienti ricocerati sono 64

Al San Pio nelle ultime ore si registrano 5 dimessi ...

Inaugurato stamane l'anno accademico 2021/2022 dell'Università del Sannio

Presente alla cerimonia il Ministro del Sud e della ...

Revisione dei Conti,Rubano: “Capuano ha suggeritore somaro/stonato e non conosce normativa”

Revisione dei Conti,Rubano: Capuano ha suggeritore somaro/stonato e non conosce normativa

“Le Amministrazioni Comunali di cui ho fatto parte, ne’ l’attuale ...

Oggi a Castelpagano i funerali per la morte del sannita Lucio. Proclamato lutto cittadino

A Castelpagano, proclamato il lutto cittadino per la morte del ...

Stampa articolo Stampa articolo

Incontro “Il culto micaelico nella Langobardia Minor: cammini d’Europa attraverso il Sannio” a Telese Terme

13/05/2013
By

La dissertazione muove dal contesto storico delle devastanti migrazioni/invasioni in Italia dei Popoli del Nord e dell’Est, alla fine dell’Impero Romano d’Occidente.

Mercoledì 15 maggio  alle ore 18.30 presso la sede della Fondazione Gerardino Romano di Telese Terme si ospiterà Raffaele Simone.  L’incontro sarà coordinato da Felice Casucci. Il titolo della conversazione è: “Il culto micaelico nella Langobardia Minor: cammini d’Europa attraverso il Sannio”.

La dissertazione muove dal contesto storico delle devastanti migrazioni/invasioni in Italia dei Popoli del Nord e dell’Est, alla fine dell’Impero Romano d’Occidente. Essa tratterà, più propriamente, il periodo del Regno Longobardo nel Sannio (la “Langobardia Minor”), segnato da un nuovo sviluppo del territorio, nell’orizzonte geopolitico tra oriente e occidente tra nord e sud, quando nascono e si alimentano nuove narrazioni culturali e religiose: per esempio, attraverso il Culto dell’Arcangelo Michele, dal Gargano a Mont Saint Michel si dà vita ai grandi “cammini” d’Europa, determinando un’osmosi interculturale/interetnica che fonda, alla lunga, l’Unità Europea.
Molti sono i segni di manufatti e di comportamenti culturali e cultuali tuttora presenti nelle nostre Comunità, che ne disegnano la fisionomia e ne raccontano la grande storia.
Oggi abbiamo l’obbligo intellettuale e morale di riconoscerli, preservarli e leggerli criticamente, guardando al futuro con fiducia: “il futuro ha un cuore antico”.

Stampa articolo Stampa articolo

Tags: ,