martedì 2 Giugno 2020 Sottoscritto l’accordo sulla Detassazione del salario di produttività | infosannionews.it martedì 2 Giugno 2020
Smooth Slider

Centrodestra. Flash Mob in piazza Castello contro le scelte del Governo

Flash mob delle forze del centrodestra in tutta Italia con ...

Azienda Ospedaliera San Pio. Un nuovo caso positivo per un soggetto residente in provincia.

Azienda Ospedaliera San Pio. Un nuovo caso positivo per un soggetto residente in provincia.

L’A.O.R.N. “San Pio” ha processato in data odierna nr. 80 ...

Asl. Diventano 20 i sanniti positivi al Covid 19

Asl. Diventano 20 i sanniti positivi al Covid 19

Con le dimissioni dell'ultimo paziente ricoverato al San Pio scendono ...

Ricciardi (Lega): “Sant’Agata de’ Goti pessima pagina politica nel Sannio e in Campania”

Ricciardi (Lega): “Sant’Agata de’ Goti pessima pagina politica nel Sannio e in Campania”

Luca Ricciardi, coordinatore provinciale per il Sannio della Lega Salvini ...

Il nuovo servizio di oncotaxi dell'associazione Angela Serra Caserta/Benevento è pronto

L’Associazione Angela Serra Caserta/Benevento lancia un servizio di Oncotaxi. Un ...

Sottoscritto l’accordo sulla Detassazione del salario di produttività

08/05/2013
By

Il Presidente Mataluni e CGIL, CISL e UIL: “Più competitività alle imprese, maggiori opportunità ai lavoratori”.

Sottoscritto questa mattina da Confindustria Benevento, Cgil, Cisl e Uil territoriali l’accordo interconfederale, siglato a livello nazionale lo scorso 24 aprile 2013, per dare attuazione al DPCM del 22 gennaio 2013, il Decreto sulla detassazione del salario di produttività.

Per capire ancora meglio l’importanza dell’accordo, basta dare uno sguardo alle cifre: lo stanziamento per l’agevolazione nel 2013 è di 950 milioni di euro; l’aliquota per la detassazione è al 10%; la soglia di reddito da lavoro dipendente dei beneficiari è di 40.000 euro annui lordi; il premio massimo di 2.500 euro. Il punto chiave, dunque, è che il salario detassabile è rappresentato da voci retributive che si riferiscono a precisi indicatori quantitativi di produttività, redditività efficienza ed innovazione.

Soddisfazione per la sigla di questa intesa è stata espressa anche dalle Organizzazioni Sindacali, CGIL, CISL e UIL che confidano sul fatto che questo accordo possa dare “un quadro di riferimento più certo e più sereno allo sviluppo della contrattazione nei prossimi mesi, confermando il ruolo delle parti sociali e delle rappresentanze sindacali all’interno delle aziende ai fini della contrattazione stessa come elemento fondamentale di coesione sociale e fattore di competitività e di sviluppo”.

Considerando che la detassazione fa riferimento alle somme erogate dal datore di lavoro al raggiungimento di un obiettivo legato alla produttività aziendale – cioè il salario di produttività ed i premi di risultato – l’accordo raggiunto va nella direzione di una tendenza meritocratica che deve essere accolta con estremo favore.

Print This Post Print This Post

Tags: , , ,