venerdì 1 Luglio 2022 Ad Apice il maresciallo in cattedra per parlare di legalità | infosannionews.it venerdì 1 Luglio 2022
Smooth Slider
Forestazione, Cisl: “In atto una nuova governance del settore foreste.

Forestazione, Cisl: In atto una nuova governance del settore foreste.

Svolta radicale o ancora incertezze?L’atavica e annosa questione del settore ...

Arpaia, questa sera interruzione idrica notturna.

Arpaia, questa sera interruzione idrica notturna.

A causa del forte assorbimento in distribuzione, GESESA sarà costretta ...

Volpe riconfermato direttore generale Asl Benevento. Mastella: “Felicitato per la sua riconferma”

Volpe riconfermato direttore generale Asl Benevento. Mastella: Felicitato per la sua riconferma

Il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, ha rilasciato la seguente ...

AIA Benevento: Due grandi notizie per gli arbitri beneventani. 

Il Comitato Nazionale dell’Associazione italiana arbitri, infatti, ha annunciato la ...

Pietrelcina. Grande festa per il matrimonio del sindaco Mazzone

Grande festa per il matrimonio del sindaco di Pietrelcina Salvatore ...

Benevento Calcio. Ancora un arrivo dall'Entella : il greco Ilias Koutsoupias

Insieme al già annunciato Karic, da Chiavari arriva in giallorosso ...

Stampa articolo Stampa articolo

Ad Apice il maresciallo in cattedra per parlare di legalità

15/03/2013
By

I Carabinieri incontrano gli alunni dell’Istituto Comprensivo “E. Falcetti”.

Ieri mattina  il Comandante della Stazione di Apice (BN) , Maresciallo Aiutante s. UPS Giovanni Mangraviti , ha incontrato gli alunni dell’Istituto Comprensivo “E. Falcetti” di Apice (BN).
Dopo essere stato ricevuto dalle classi partecipanti, dai rispettivi docenti e dalla Dirigenza dell’Istituto Scolastico, il Maresciallo Mangraviti ha iniziato l’incontro trattando le problematiche di maggiore impatto giovanile quali il bullismo, i pericoli derivanti dall’utilizzo irresponsabile di internet, all’assunzione incontrollata di bevande alcoliche e sugli stupefacenti, sui quali si è particolarmente soffermato in relazione alle gravi conseguenze che comportano e sui comportamenti da tenere per un ordinato e quieto vivere civile.
L’incontro è poi proseguito con l’illustrazione delle varie organizzazioni dell’Arma, anche mediante la proiezione di un video che ha molto attirato la curiosità e l’attenzione dei circa 80 alunni presenti che, al termine gli hanno rivolto numerose domande.

Stampa articolo Stampa articolo

Tags: ,