giovedì 25 aprile 2019 Le sorelle Andra e Tatiana Bucci sopravvissute ad Auschwitz saranno accolte dal Liceo Scientifico martedì 5 Febbraio. | infosannionews.it giovedì 25 aprile 2019
In evidenza
dig

Benevento - Cosenza. C'è ottimismo tra i tifosi per il match contro i lupi silani

In conferenza stampa Bucchi predica calma ed attenzione ad una ...

Libera Benevento: “Un fiore per Delcogliano e Iermano”.

È l'invito che il coordinamento Provinciale di Libera Benevento rivolge ...

Azienda San Pio, IoX Benevento:”Pizzuti annulla la Delibera che Favoriva una Clinica Privata di Avellino”

Azienda San Pio, IoX Benevento:Pizzuti annulla la Delibera che Favoriva una Clinica Privata di Avellino

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa dell'associazione IoX Benevento sulla ...

Le sorelle Andra e Tatiana Bucci sopravvissute ad Auschwitz saranno accolte dal Liceo Scientifico martedì 5 Febbraio.

03/02/2013
By

Il giorno 5 febbraio alle ore 10.00, la Dirigente Scolastica Teresa Marchese ed il coordinatore del Dipartimento di Storia e Filosofia, professore Diodoro Cocca del Liceo Scientifico Rummo, accoglieranno le sorelle Andra e Tatiana Bucci nei locali della Parrocchia dell’Addolorata  messi a disposizione dal parroco Don Michele Villani per consentire ai docenti ed agli alunni di divenire “testimoni dei testimoni”.

Gli alunni del Liceo si sono preparati all’incontro sia con la lettura del testo della Marrone, che racconta la storia delle sorelle Bucci e del loro cuginetto, Sergio De Simone, divenuto a soli sette anni cavia per orribili esperimenti sulla tubercolosi a Neuengamme, per mano del dottor Heissmeyer, sia con approfondimenti storici, filosofici e letterari.

Il 20 gennaio del 1942, la terribile data della Conferenza di Wannsee in cui venne decretata la Endlösung è anche la data attorno a cui ruota tutta l’opera di Paul Celan da cui si è partiti per parlare dell’“intaccabile testimonianza”.

Il suo tentativo di restituire la voce a chi non ha più voce con la poesia che nell’incontro della parola anima il mantice del respiro, ha ispiratoValeria Pucillo, alunna della classe V B, al termine dei lavori in preparazione all’incontro nell’affermare: “La loro voce, un cristallo di fiato, deve servire per conoscere: comprendere è impossibile.

È un dovere sapere, siamo i testimoni dei testimoni.” E’ con tale spirito che attendiamo il dono.

Print This Post Print This Post

Tags:

             

Atelier Pantheon

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio