venerdì 28 Gennaio 2022 “Non dimenticarlo”, uno scritto del prof. Felice Casucci,sarà presentato dalla Fondazione “Gerardino Romano” | infosannionews.it venerdì 28 Gennaio 2022
Smooth Slider

Agostinelli a De Longis: Una pessima caduta di stile oppure palese ignoranza.

“Una pessima caduta di stile, quella del consigliere De Longis, ...

Crisi Prezzi alla Stalla. Sabato Flash Mob in Piazza Castello di Coldiretti Benevento

Crisi Prezzi alla Stalla. Sabato Flash Mob in Piazza Castello di Coldiretti Benevento

Sabato 29 gennaio dalle ore 10:30 in piazza Castello a ...

Puglianello. Fondi per finanziare il progetto di riqualificazione dell’ex Scuola Media

Puglianello. Fondi per finanziare il progetto di riqualificazione dell'ex Scuola Media

“Il Comune di Puglianello, attraverso un finanziamento proveniente dallo Stato ...

A San Leucio del Sannio contributo di 5.000 euro per chi vi trasferisce la propria residenza

A San Leucio del Sannio contributo di 5.000 euro per chi vi trasferisce la propria residenza

Il comune di San Leucio del Sannio è risultato beneficiario ...

Covid. Al San Pio 10 dimessi e 3 nuovi ricoveri

Covid. Al San Pio 10 dimessi e 3 nuovi ricoveri

Al San Pio di Benevento nelle ultime 24 ore ci ...

Firmato protocollo tra Unisannio e Dipartimento F.P. per ri-formare la P.A.

Al via percorsi di laurea specifici per i dipendenti pubblici ...

Stampa articolo Stampa articolo

“Non dimenticarlo”, uno scritto del prof. Felice Casucci,sarà presentato dalla Fondazione “Gerardino Romano”

17/12/2012
By

Mercoledì 19 dicembre, alle ore 18.30, la Fondazione “Gerardino Romano”, presso la sede di piazzetta G. Romano 15, Telese Terme (BN), presenta “Non dimenticarlo”, uno scritto del prof. Felice Casucci, che coordinerà l’incontro.

La presentazione del volume sarà svolta dai giornalisti Enza Nunziato e Felice Simeone, che ne converseranno con l’Autore. “Non dimenticarlo” è un libretto pedagogico destinato al fronte dell’emozione letteraria. In questo senso, è un testo di autobiografia sapienziale, non riservato, però, agli iniziati familiari. Un libro sulla vita, cadenzata dal quotidiano fluire di tutte le cose, concentrata in lampi improvvisi e svelanti, e di nuovo ricoperta, per un cammino ancora tutto da scoprire: l’arduo cammino dell’amore generazionale, del condividere, plasmando la verità assoluta in quella relativa, del riconoscersi, dove l’esperienza personale è a tal punto esemplare da perdere a tratti ogni riferimento alla realtà concreta. Un libro sulla luce e sull’ombra di ciascuno di noi. Un libro simbolico ed esoterico, che utilizza la seconda persona singolare per inoltrarsi nel mondo accessibile solo attraverso la porta segreta, che esplora i fondamenti occulti dell’interiorità, in equilibrio sulla via accidentata della quotidiana illuminazione, dove si rappresenta la morte e l’eterna rinascita, il femmineo e il sorriso necessario per far fronte ad entrambi. L’originalità dell’opera sta anche nella sua indefinibilità estetica: saggio, racconto, poesia, confessione, preghiera, nudo e crudo plot. Di sicuro, è un libro sulla gratitudine di un padre ad un figlio. L’invito alla lettura è l’unica possibilità che può offrire la ricerca, che ha il rigore della ritualità, di un’inconsueta avventura culturale. In chiusura dell’incontro, il teologo Paolo Moretti rivolgerà ai presenti un pensiero augurale per il Santo Natale. Sarà presente all’incontro Marika Venezia, la moglie di Shlomo Venezia, il sopravvissuto di Auschwitz, amico della terra sannita e della Fondazione Romano, di recente scomparso.

Gli appuntamenti settimanali della Fondazione sono aperti al pubblico e rappresentano un’occasione di confronto per lo sviluppo culturale sostenibile del territorio sannita. Tutti i video relativi agli incontri sono visibili sul sito della Fondazione: www.fondazioneromano.it, nella Sezione: “Mercoledì culturali”.

Felice Casucci è, tra l’altro: Professore Ordinario di “Diritto Comparato”, Docente di “Diritto e Letteratura” e Direttore del “Centro Studi di Diritto Comunitario”, presso l’Università degli Studi del Sannio; Membro della “International Academy of Comparative Law” di Parigi; Componente del Direttivo della “Italian Society for Law and Literature” (ISLL), presso l’Università Bologna; Componente del Direttivo della “Società Italiana per la Ricerca nel Diritto Comparato” (SIRD) presso l’Università Torino; Direttore delle Riviste: Annuario di diritto comparato e di studi legislativi e Il Diritto dell’Agricoltura; Valutatore per la ricerca del MIUR e per i programmi complessi dell’Unione Europea. Ha al suo attivo numerosissime pubblicazioni sia in materia giuridica sia in materia letteraria. È Presidente della Fondazione “Gerardino Romano” di Telese Terme, che opera con continuità settimanale sul territorio sannita dal 2002.

Enza Nunziato è Giornalista professionista. Attualmente responsabile delle pagine Cultura e Spettacoli de Il Sannio Quotidiano, ha scritto per diversi quotidiani nazionali e riviste. Impegnata nel sociale, promuove da sempre, con il coinvolgimento degli studenti, momenti di cultura sul territorio in particolare sui temi della storia della Shoah, e dei genocidi che hanno insanguinato il nostro mondo. Nonché sul terrorismo, che ha lacerato la nostra Italia negli anni settanta, invitando a Benevento personaggi come Agnese Moro, Benedetta Tobagi, Giovanni Bachelet, Marco Alessandrini. Ha ricevuto, nel 2010, il Premio Anticamorra dalla Presidenza della Regione Campania. Da presidente del Rotary Club di Benevento ha ricevuto un riconoscimento internazionale sul tema della Pace, dalla Rotary Foundation in America. Ha realizzato un progetto sulla Shoah dal titolo “Il Pentagramma della Memoria” in collaborazione con musicisti del Sannio e con la cooperazione degli amici Gianni Covino e Paolo Palammo, che è stato recentemente presentato all’Università Luiss di Roma, in anteprima nazionale.

Felice Simeone è Graphic Designer e Giornalista. Dal 1995, dopo una lunga esperienza giovanile di grafico editoriale, entra a far parte, come progettista, del gruppo di lavoro che porterà alla realizzazione a Napoli del primo museo scientifico interattivo italiano: Città della Scienza. Qui partecipa alla realizzazione di mostre, prodotti editoriali, multimediali, siti web e progetti di promozione territoriale, specializzandosi in

comunicazione scientifica e strutturazione di contenuti didattici. Dal 2010 lavora presso l’ufficio stampa e comunicazione dell’Università degli Studi del Sannio.

Paolo Moretti è Teologo. Dopo aver conseguito la Licenza in Teologia (II grado accademico) presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia meridionale di Napoli – sez. S. Tommaso, ha proseguito il percorso di studi, presso la medesima Facoltà, finalizzato al Dottorato in Teologia (III grado accademico). Insegna “Religione cattolica” presso il Liceo Magistrale ‘G. Guacci’ di Benevento. Da anni è impegnato nel mondo del volontariato, in qualità di Presidente dell’Associazione Onlus ‘Liberi nell’amore Marche’, con sede in Castelbellino (An), la cui peculiarità è l’accoglienza in nuclei familiari, a scopo terapeutico e solidaristico, di minori provenienti da orfanotrofi, case-famiglia e famiglie disagiate della Bielorussia.

Stampa articolo Stampa articolo

Tags: