venerdì 12 Aprile 2024 Zanone: “Vicenda miasmi, no a distorsione dei fatti: solidarietà a Rosa per insinuazioni” | infosannionews.it venerdì 12 Aprile 2024
In evidenza
L’Associazione Schierarsi di nuovo in Piazza il 14 aprile per riconoscere lo Stato di Palestina.

L’Associazione Schierarsi di nuovo in Piazza il 14 aprile per riconoscere lo Stato di Palestina.

L’Associazione Schierarsi, fondata da Alessandro Di Battista, sta proseguendo con successo la raccolta firme per ...

Il 15 Aprile si terrà il quinto incontro formativo del corso sulla violenza doemstica e di genere

Il 15 Aprile si terrà il quinto incontro formativo del corso sulla violenza doemstica e di genere

Nel pomeriggio di lunedì 15 aprile, ore 15-18, presso l’ ...

PD: Sabato 13 aprile il Senatore dem Francesco Verducci a Benevento

Francesco Verducci incontra la dirigenza locale e la stampa.Su invito ...

Stampa articolo Stampa articolo

Zanone: “Vicenda miasmi, no a distorsione dei fatti: solidarietà a Rosa per insinuazioni”

22/02/2024
By

Benevento – “E’ in corso da parte delle forze politiche ostili a quest’amministrazione una forma di distorsione dei fatti che lascia semplicemente basiti: ascrivere all’amministrazione comunale atteggiamenti di reticenza sulla vicenda dei miasmi in città significa voler propalare una fandonia all’opinione pubblica cittadina”, lo scrive il coordinatore della segreteria politica del sindaco Mastella e consigliere comunale Giovanni Zanone. “In una lunga e dettagliata nota ieri il vicesindaco ha rammentato le numerose, costanti, puntuali iniziative amministrative assunte dal sindaco Mastella in prima persona e dall’assessore all’Ambiente con il competente settore per monitorare, approfondire e comprendere origini e cause del problema. Sono documenti protocollati, ufficiali. Non c’è stata una sola segnalazione dei cittadini ignorata o trascurata. Con tutti gli enti e le istituzioni (Regione, Consorzio Asi, Provincia, Arpac, Asl, Carabinieri forestale) c’è stata collaborazione e interlocuzione. Tavoli tecnici, diffide, sollecitazioni, esposizione mediatica, interlocuzioni continue con gli Enti direttamente chiamati ad approfondire le cause tecniche della problematica: non è stato lesinato nessuno sforzo nè dal Sindaco, nè dai suoi collaboratori. Questa semplice verità segna la differenza dalle menzogne”, prosegue Zanone. “Solidarietà e vicinanza politica e umana all’assessore Alessandro Rosa. Ha firmato di suo pugno molti documenti per esercitare una serrata vigilanza sulla vicenda. Era pronto a replicare in Aula ad un’interrogazione, caduta nel vuoto per assenza del richiedente. Ciononostante è vittima di insinuazioni malevole e cultura del sospetto che invade perfino la sfera familiare. Brutta pagina”, conclude Zanone.

Tags: