martedì 23 Aprile 2024 La Samte s.r.l. diventa stazione appaltante: lo ha deciso l’ANAC | infosannionews.it martedì 23 Aprile 2024
In evidenza

Domenica 28 Aprile torna Rapsodie - Emozioni in prosa, poesia e musica con Comedians during the Plague

Con lo spettacolo teatrale di Cristian Izzo "Comedians during the ...

A Benevento il corteo della Liberazione organizzato dall’Anpi del Sannio

Il comitato provinciale dell’Anpi di Benevento con le sue sezioni ...

90 anni di Telese Terme: istituito Gruppo di lavoro per organizzare celebrazioni

90 anni di Telese Terme: istituito Gruppo di lavoro per organizzare celebrazioni

Con apposito decreto sindacale è stato istituito un Gruppo di ...

Unisannio.1° Corso di formazione per i dipendenti del Comune di Benevento

Il Comune di Benevento e l'Università degli Studi del Sannio ...

Problematiche idriche e cantiere Alta Velocità, venerdì 26 incontro a Palazzo Mosti

Problematiche idriche e cantiere Alta Velocità, venerdì 26 incontro a Palazzo Mosti

In merito alle problematiche idriche che si stanno verificando nella ...

Stampa articolo Stampa articolo

La Samte s.r.l. diventa stazione appaltante: lo ha deciso l’ANAC

02/11/2023
By

L’Autorità Nazionale Anticorruzione attesta che la Società Samte srl, interamente partecipata dalla Provincia di Benevento per la gestione del ciclo rifiuti, potrà procedere autonomamente all’affidamento dei servizi, forniture e lavori.

Lo ha comunicato ha comunicato l’Amministratore Unico della Società, Domenico Mauro,
al Presidente della Provincia Nino Lombardi, che ha accolto con soddisfazione la notizia.

Dunque, sotto il profilo gestionale ed amministrativo la Samte ha segnato un altro punto a proprio vantaggio. Dopo aver superato la fase della liquidazione, senza opposizioni da parte dei creditori, ed essere tornata “in bonis”, con la relativa revoca del procedimento a suo tempo avviato, la Samte ha superato anche le verifiche dell’ANAC ed è dunque diventata stazione appaltante qualificata senza limiti di importo per le forniture e servizi.

Tra le conseguenze immediate, si segnala quella relativa al fatto che la Samte, e non è cosa da poco, potrà ridurre significativamente le spese di gara e i tempi operativi per l’espletamento delle stesse. Senza la qualificazione la stazione appaltante, infatti, per l’effetto delle norme vigenti,  non si può procedere direttamente all’acquisizione di forniture e servizi di importo superiore a 140 mila euro e all’affidamento dei lavori superiore ai 500 mila euro. Il nuovo codice degli appalti (D.lgsvo n. 36/2023), infatti, stabilisce l’obbligatorietà di qualificazione  della stazione appaltante e delle centrali di committenza, con l’obiettivo di ridurle numericamente ed accorparle.

E’ da segnalare inoltre che da ottobre, in virtù della collaborazione  con  l’omologa società in house dell’Ente d’ambito Salerno, EcoAmbiente Salerno, la Samte srl  ha  in forza il dott. Cosimo Montefusco, quale coordinatore dell’area tecnica e responsabile dell’Ufficio tecnico della medesima società, figura, questa, mancante da tempo e necessaria per la ripartenza operativa della Società stessa. A breve, infine, la Samte avrà anche il direttore tecnico/amministrativo: è in scadenza al 3 novembre il tempo di presentazione delle domande di partecipazione alla selezione per il reclutamento.

Si stanno dunque creando le condizioni per ridurre la tariffa di competenza provinciale a carico dei contribuenti sanniti e per far ripartire il ciclo provinciale dei rifiuti in stallo da anni.

Tags: