PD: “La pratica del “non è colpa mia” non è consentita a chi ricopre la carica di Sindaco della città”

Ci dispiace davvero dover essere noi a doverglielo ricordare,  scrivono dalla segreteria cittadina, ma tocca fare presente al sindaco Clemente Mastella che è stato eletto per governare la città di Benevento. Lui è la figura all’apice di una squadra di governo che, sempre lui, ha messo in piedi. Lui ha la responsabilità dei fallimenti di questa amministrazione: i continui ritardi nella costruzione del depuratore, i cantieri subito bloccati perché si vuol costruire dove non si può costruire, le tabelle portate in consiglio comunale in cui la somma non fa il totale. Ci sembra corretto che all’interno della squadra di governo e dell’apparato burocratico vengano identificati responsabilità più precise, ma ciò non toglie che tutto è riconducibile sempre e comunque alla massima carica istituzionale; funziona così ovunque, nel pubblico come nel privato. È il sindaco Mastella che ha la responsabilità di scegliersi i collaboratori e di affidare loro le giuste responsabilità. È il sindaco Mastella che dà gli ordini ai marinai che porteranno la nave a schiantarsi contro l’iceberg. È inutile che Mastella cerchi di puntare il dito contro funzionari, dirigenti, tecnici della soprintendenza o commissari governativi. Ad una certa età, concludono, il sindaco dovrebbe aver ormai imparato che quando si ricoprono ruoli di comando bisogna prendersi delle responsabilità: gli adulti responsabili di solito fanno così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *