martedì 16 Aprile 2024 Rosetta De Stasio, progetto Pics Arco di Traiano: un progetto mai discusso. | infosannionews.it martedì 16 Aprile 2024
In evidenza

Siamo Forchia, ecco Agostino Verlezza 

Continua la cavalcata di “Siamo Forchia”, gruppo facente capo al ...

San Giorgio del Sannio, Gerardo Campana aderisce a Forza Italia

Gerardo Campana è il volto dell'imprenditoria dinamica e dello spirito ...

Filosofia e danza “ il Linguaggio della danza è: espressione, sensazione, emozione”

Giovedi 18 Aprile 2024 alle ore 18,30 presso il Teatro ...

Elezioni europee. Provvedimenti in materia di comunicazione politica

Elezioni europee. Provvedimenti in materia di comunicazione politica

Elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all'Italia di sabato ...

Civico22 sulla sospensione delle attività didattiche del plesso centrale della “Sant’Angelo a Sasso”

Civico22 sulla sospensione delle attività didattiche del plesso centrale della Sant'Angelo a Sasso

Benevento - "Ci duole ritornare sempre sullo stesso punto, ma ...

Stampa articolo Stampa articolo

Rosetta De Stasio, progetto Pics Arco di Traiano: un progetto mai discusso.

08/04/2023
By

Nel Giugno dello scorso anno, scrive Rosetta De Stasio, intervenni sulla stampa denunziando il costo esorbitante del progetto PICS “Arco di Traiano : Emozionare e Valorizzare”, e soprattutto l’assoluta incompatibiltà della teca in vetro (lapidarium) nel contesto architettonico del luogo. Denunziavo, altresì, la totale mancanza di discussione del progetto (approvato in Giunta) che era giunto nella competente commissione consiliare “a cose fatte”, e cioè quando non era più possibile dare un parere, né suggerire eventuali modifiche. Si era quindi capito che il progetto era e doveva rimanere “esclusivo patrimonio” della Giunta, e del Vice Sindaco in particolare. Che infatti ieri si è “offeso” perché la minoranza si è permessa di evidenziare in commissione la incompatibilità del progetto rispetto al contesto architettonico e di chiedere di poter visionare il parere della Soprintendenza e di convocare una conferenza dei servizi! Delitto di “lesa maestà” per il Vice Sindaco De Pierro, che sottolinea la “linea cristallina” dell’Amministrazione. Certo, parlando di una teca in vetro… la linea “cristallina” potrebbe anche essere comprensibile… Ma ciò che sorprende e lascia a dir poco perplessi è l’arroganza con cui De Pierro ricorda che le scelte sono in capo all’Amministrazione che “non accetta né inusuali richieste di approfondimenti che addirittura andrebbero a toccare prerogative dirigenziali!” Premesso che la modestia e la disponibilità al confronto sono ingredienti essenziali di un buon amministratore, forse è necessario ricordare a De Pierro che la richiesta di visione del parere della soprintendenza e di convocazione della conferenza dei servizi è stata condivisa da tutti i componenti della commissione, quindi anche dai consiglieri di maggioranza! Peraltro non solo la commissione consiliare è la sede idonea per discutere ma, ripeto, il progetto relativo all’Arco Traiano veniva portato all’attenzione della Commissione solo dopo la sua approvazione e la notizia data alla stampa. Peraltro perché indignarsi tanto se si è certi della bontà del progetto e della regolarità anche formale dell’iter burocratico? Solo presunzione e arroganza, o anche altro? Un fatto è certo, e non vi è necessità di essere “esteti” per sostenerlo: l’Arco di Traiano non ha bisogno di orpelli, ma piuttosto di essere preservato, anche dal continuo passaggio e parcheggio delle autovetture, e bene illuminato! Probabilmente quella esorbitante somma (1.800.000 Euro!) poteva essere investita diversamente, ma, si sa….le scelte stanno “in capo all’Amministrazione”. La critica, il suggerimento, la verifica, e gli accertamenti restano, conclude De Stasio, però, in capo all’opposizione, e anche in capo ai cittadini! Nonostante il parere contrario e l’indignazione del Vice Sindaco!

Tags: