venerdì 23 Febbraio 2024 Fondi Regionali. Oltre 9 milioni alla Provincia per la Fondo Valle Isclero | infosannionews.it venerdì 23 Febbraio 2024
  • Allerta Meteo. Vento forte, il Sindaco chiude villa, parchi e cimitero
In evidenza

Un'operazione per perdere peso, ma qualcosa va storto. Muore a soli 38anni.

Dramma all'ospedale Fatebenefratelli di Benevento, la vittima era della provincia ...

Scuola di Alta Formazione Politica, la nuova lezione prevede: “La distribuzione del reddito nell’era dell’AI”

“La distribuzione del reddito nell’era dell’AI” è il titolo della ...

La città e il suo vissuto: continua la riflessione avviata dall'Anpi sulla toponomastica

Alcune settimane fa all’interno dell’ANPI Provinciale di Benevento si è ...

Allerta Meteo. Vento forte, il Sindaco chiude villa, parchi e cimitero

Allerta Meteo. Vento forte, il Sindaco chiude villa, parchi e cimitero

Benevento – Con un apposita ordinanza contingibile e urgente il ...

Stampa articolo Stampa articolo

Fondi Regionali. Oltre 9 milioni alla Provincia per la Fondo Valle Isclero

23/03/2023
By

La Regione Campania ha disposto l’ammissione definitiva del finanziamento a favore della Provincia di Benevento della somma di € 9.018.239 per i lavori di completamento funzionale della Strada a scorrimento veloce Fondo Valle Isclero. Lo comunica il Presidente della Provincia di Benevento Nino Lombardi che fa riferimento ad un Decreto del Dirigente della Regione Roberta Cavalli trasmesso nelle scorse ore. Il provvedimento regionale, che sblocca il finanziamento disposto dal Comitato Interministeriale della Programmazione Economica del 2016, si riferisce alla costruzione del IV lotto dell’arteria in direzione Valle Caudina – Strada Statale 7 Appia. Con lo stesso provvedimento del Dirigente regionale Cavalli è stato inoltre disposto il pagamento in favore della Provincia di Benevento di € 679.823 per le attività propedeutiche all’avvio del cantiere di lavoro. Com’è noto, infatti, i lavori di completamento sono stati già aggiudicati con una gara curata dalla Società regionale Acamir per la mobilità e fatta propria dalla Provincia. E’ ora in corso di redazione da parte della Ditta aggiudicataria del progettazione esecutivo che dovrà essere consegnato entro la seconda decade del prossimo mese di aprile per consentire, quindi, l’effettivo avvio dell’opera, la cui prima pietra, come si ricorderà, fu apposta nel lontano 1987. La Provincia si appresta dunque ad ultimare, per la parte di propria competenza territoriale, un’arteria che assicurerà interrelazioni più celeri con la Provincia di Avellino, correndo a valle del massiccio del Partenio fino al capoluogo irpino, e con Terra di Lavoro ai Ponti della Valle (Acquedotto Carolino del Vanvitelli). La Fondo Valle Isclero, la cui costruzione fu avviata circa quattro decenni or sono da altro Ente pubblico e poi assegnata alla Provincia per il completamento, viene dunque ultimata a seguito del finanziamento di lotti successivi da parte delle Autorità di Governo regionale e centrale, nonché, per interventi di minore entità, anche fondi dello stesso Bilancio della Rocca dei Rettori. Anche a causa della carenza di risorse finanziarie per la costruzione dell’intera arteria e delle conseguenti difficoltà di natura amministrativa e burocratica, il programma realizzativo di questa strada extraurbana è andato avanti a singhiozzo e, comunque, come ha dichiarato il Presidente Lombardi, la Provincia ha sempre considerato il completamento della Fondo Valle Isclero di primaria importanza per lo sviluppo del territorio. Il Presidente della Provincia ha voluto sottolineare come il tratto di strada ancora da costruire, oltre che saldare il collegamento tra Terra di Lavoro (a Valle di Maddaloni) e la Valle Caudina sannita ed irpina (con la Rotonda sulla Statale 7 Appia), costituisca l’accesso per l’Ospedale “Sant’Alfonso Maria de’ Liguori” di Sant’Agata de’ Goti ed è dunque, tra gli altri vantaggi che apporta dal punto di vista infrastrutturale, è posto a servizio anche di una struttura sanitaria di primaria importanza per il territorio delle due Province confinanti. «Mi piace ricordare – ha aggiunto il Presidente Lombardi – che, in particolare per quanto concerne per l’ultimo tronco in terra sannita della Fondo Valle Isclero, si è realizzata una egregia sinergia istituzionale tra la Provincia e la Regione che, di comune accordo, hanno definito un crono-programma di tutti gli “steps” necessari per assicurare alla collettività una infrastruttura di cosi elevato valore strategico».

Tags: