9° Festival Filosofico del Sannio: “Difendiamo la Libertà. Costruiamo la pace.”

“Possiamo essere liberi solo se tutti lo sono ” –  Hegel.

Presentato nella Sala Conferenza dell’Università del Sannio la 9° edizione del Festival Filosofico del Sannio dalla Presidente dell’Associazione culturale filosofica “ Stregati da Sophia” prof.ssa Carmela D’Aronzo, alla presenza del Rettore dell’Università del Sannio Gerardo Canfora, del Sindaco di Benevento Clemente Mastella e dell’Assessore alla Cultura del Comune di Benevento prof.ssa Antonella Tartaglia Polcini.

Il tema di quest’anno è  “Libertà” e tutto il Festival ruoterà intorno alla parola ed all’idea di Libertà figlia del Covid e della guerra, ha sintetizzato la D’Aronzo, quindi delle restrizioni per il lockdown e la perdita della libertà del popolo Ucraino in conseguenza del conflitto con la Russia di Putin. E’ perciò importante riflettere sul significato di questa parola per capire che senso ha e come dobbiamo utilizzarla. Questo perchè viviamo un momento storico dove tutto sembra possibile, non ci sono limiti, e proprio su tutto ciò il Festival vuole aprire un momento di riflessione analizzando le varie sfaccettature: libertà dalla mafia, se ne parlerà con Giovanni Impastato,  libertà della donna, con l’intervento di Dacia Maraini, sulla sua esistenza o meno, con la lectio magistralis di Umberto Galimberti, la libertà nella nostra costituzione, con Alfonso Celotto, la libertà dei giovani attraverso l’educazione, della quale parlerà Paolo Crepet, e poi un percorso storico-filosofico-giuridico con Carlo Galli, della libertà dai computer e dal digitale con Maurizio Ferraris e tante altre problematiche connesse alla poliedricità della parola Libertà, ha ancora aggiunto Carmela D’Aronzo.

Per il Rettore dell’Università del Sannio Gerardo Canfora il tema di questa 9° Edizione  è un tema particolarmente stimolante in un epoca come quella che stiamo vivendo, dove molte certezze vengono meno. Quindi dare ai giovani gli strumenti per interpretare la realtà è una operazione importantissima.

E’ un tema di grandissimo interesse, gli fa eco l’Assessore alla Cultura prof.ssa Antonella Tartaglia Polcini, e di grande attualità ed è un tema che coinvolge tutta l’umanità ed è caro a chiunque voglia vivere in pienezza e quindi con il desiderio di poter scegliere, di potersi orientare e di poter essere. Non è definibile in modo univoco ed esaustivo la libertà, continua la Tartaglia Polcini,  i principali e maggiori filosofi hanno dedicato alla costruzione di un concetto di libertà i migliori anni della loro vita senza approdare ad un risultato definitivo perchè proprio la libertà in se non è da considerare un concetto ma è il termine di riferimento di una spedizione ed è in continua evoluzione.

Il Festival avrà inizio il 1 Marzo e terminerà il 12 Maggio; gli incontri si effettueranno presso il Teatro San Marco / Auditorium Sant’Agostino e in contemporanea saranno trasmessi on line  sul canale Cisco Webex Stregati da Sophia.

Ci saranno diverse borse di studio date da diversi enti pubblici e privati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *