giovedì 7 Luglio 2022 Pd : “Intrapreso un percorso chiaro di opposizione a Mastella” | infosannionews.it giovedì 7 Luglio 2022
Smooth Slider
Pagati gli stipendi arretrati del 2021 ai lavoratori della Samte.

Pagati gli stipendi arretrati del 2021 ai lavoratori della Samte.

L’Avv,to Domenico Mauro, Presidente dell’Organo di liquidazione della Samte srl, ...

Samte. Pagati gli stipendi arretrati del 2021 ai lavoratori

Samte. Pagati gli stipendi arretrati del 2021 ai lavoratori

L’Avv.to Domenico Mauro, Presidente dell’Organo di liquidazione della Samte srl, ...

Il Sud Riformista. Ieri a Sant'Agata de' Goti la prima Agorà Democratica del Sannio

Si tratta un nuovo esperimento di democrazia partecipativa quello promosso ...

Stampa articolo Stampa articolo

Pd : “Intrapreso un percorso chiaro di opposizione a Mastella”

23/05/2022
By

“Disponibili a collaborare con tutte le forze sane alternative al Mastellismo, a partire dal movimento “AltraBenevento è possibile”.

Con riferimento alla recente nota di Gabriele Corona, in rappresentanza del movimento “Altrabenevento è Possibile”, scrivono dal Pd, intendiamo esprimere alcune considerazioni a sostegno dell’opera encomiabile condotta dal gruppo consiliare del Partito Democratico di Benevento. Il PD, nel sacrale rispetto della volontà popolare, grazie alla quale è per distacco il primo partito in città e cardine dell’alternativa al mastellismo, ha intrapreso da ottobre 2021 la propria azione di ferma opposizione all’amministrazione uscita vincitrice, per poco, alle scorse elezioni in un quadro non dei più agevoli. Quasi 14mila Beneventani (circa il 48%) ha scelto Perifano e la nostra ampia coalizione, sfiorando quello che per molti era da ritenere un miracolo. Il tutto, giova ricordarlo, nonostante la completa deflagrazione della destra che ha raccolto un misero 3%; nonostante il venir meno, il 09 agosto, della lista degli amici dei 5 Stelle «inciampati» per l’ennesima volta lungo la strada dello loro riorganizzazione interna; nonostante la Provincia di Benevento, l’ASI ed altre istituzioni locali, in modo del tutto «irrituale e persino sconcio», fossero scese direttamente in campo organizzando liste elettorali; nonostante due liste di diretta emanazione dei poteri regionali. Il Partito Democratico, con assoluto rigore, puntualmente denuncia le «anomalie» riscontrate negli atti, spesso confusi o omissivi, della maggioranza e, senza mai perdere di vista il costume che il ruolo impone, costantemente da voce negli organismi preposti, consiglio e commissioni, ai cittadini di Benevento con le loro richieste, segnalazioni, urgenze e proposte. È proprio per questo che ci pare ingeneroso essere tacciati di «desistenza» o di leggerezza. La pressante azione di controllo posta in essere, insieme alle altre forze di opposizione, tra cui Città Aperta e Civico 22, è causa di continui nervosismi del sindaco pro tempore, evidentemente poco aduso al contraddittorio e al confronto nonché platealmente insofferente nei confronti di coloro i quali non siano soliti incensarlo e, con spirito critico e libero, rifuggano da logiche vassalle e servili. Precisato e ribadito tutto questo, la nostra azione è sicuramente perfettibile – scontiamo probabilmente anche il consistente rinnovamento attuato – né abbiamo la presunzione di detenere verità assolute, ma è indubitabile l’intransigenza, la passione e la presenza dell’opposizione. Siamo comunque aperti ad operare, con responsabilità e autentico spirito di collaborazione, con tutte le forze sane della città che intendano opporsi con fermezza a Mastella e al mastellismo, a partire dal movimento «Altrabenevento è Possibile» di cui riconosciamo l’azione non di rado meritoria. Per quanto concerne, infine, il nostro deputato Umberto Del Basso De Caro, è utile far presente che, fortunatamente, non siamo tutti uguali. C’è chi non può fare a meno di inondare quotidianamente social e media, non disdegnando alla bisogna di suonare i piatti in feste di quartiere o inaugurare segnali stradali, e chi, invece, preferisce operare in silenzio e lasciar «parlare i fatti», ricevendo apprezzamenti e pubblici riconoscimenti persino dagli avversari, perlomeno da quelli di partiti e movimenti di caratura nazionale. Pertanto, l’invito che ci sentiamo di rivolgere a Tutti, senza alcun intento polemico, è di agire e cooperare responsabilmente per il comune obiettivo di costruzione dell’Alternativa, avendo ben chiaro chi sia l’avversario politico, sociale e culturale. Il «mastellismo» quale degenerazione della politica di chi predica e pratica la perenne indifferenza delle parti in funzione dell’interesse di qualche solito singolo. E’ quanto concludono dal Pd nella nota inviata in redazione.

Tags: