venerdì 19 Agosto 2022 Città Aperta, Miceli – Cicatiello: “Da Essere Democratici solo astiose polemiche personali” | infosannionews.it venerdì 19 Agosto 2022

Smooth Slider

WWf: Due serate all’oasi del Lago di Campolattaro

Domenica 21 agosto un evento per vivere una sera d’estate ...

Sarà Daniele De Rossi il nuovo allenatore del Benevento?

La notizia è stata data questa notte dal Corriere dello ...

Festival dei Sapori e degli Artisti di Strada, ultimi giorni per prenotare gli spazi

Festival dei Sapori e degli Artisti di Strada, ultimi giorni per prenotare gli spazi

In occasione del Festival dei Sapori e degli Artisti di ...

Torrecuso – Una sfilata fatta all’interno di Up&Bascio dell'associazione Gramigna ODV

Maria Franchi lancia ‘Ratafia’ fatto con l’aglianico locale.Poche sere fa ...

Green Volley ad Apollosa, l’Us Acli a supporto dell’evento

Cresce l’attesa per il grande giorno: venerdì 19 agosto ritorna ...

Stampa articolo Stampa articolo

Città Aperta, Miceli – Cicatiello: “Da Essere Democratici solo astiose polemiche personali”

28/02/2022
By

“Abbiamo letto con un certo gusto le considerazioni riservate al nostro Presidente, Luigi Diego Perìfano, in un documento redatto dall’associazione “Essere Democratici “, una delle sigle della galassia mastelliana . Dobbiamo dire che gli estensori del documento, anche se hanno imparato subito lo stile dei loro nuovi padroni (zero argomenti e aggressione personale dei competitori politici), in realtà conservano una certa dose di autoironia. Si imputa al candidato Sindaco Perìfano  di aver subito un “tonfo” elettorale…avendo lo stesso raccolto nelle recenti elezioni comunali quasi il 48% dei consensi, avendo vinto nel centro urbano dopo aver fronteggiato l’assalto di ben 10 liste (il doppio di quelle che lo sostenevano), ed essendo riuscito sia nel primo che nel secondo turno ad andare oltre i consensi percentuali raccolti dalle forze che lo appoggiavano.

La verità è che l’unico insuperabile tonfo che si ricordi a memoria d’uomo è quello verificatosi nel 2016, allorquando uno degli esponenti di “Essere Democratici”, Raffaele Del Vecchio, da candidato Sindaco riuscì nell’impresa di perdere 14 punti sulle liste ( ne aveva ben 7 a fronte delle 4 del suo antagonista ), e raccogliere al ballottaggio solo 1/3 dei voti. Quanto a chi scalda i banchi consiliari, bisogna riconoscere che l’affermazione è di irresistibile comicità: è infatti passata agli annali l’eroica, coriacea, costante opposizione svolta nello scorso quinquennio dagli attuali protagonisti di “Essere democratici” .Roba da “chi li ha visti”.Forse qualche aspirante candidato sindaco, costretto a rassegnarsi al ruolo di portatore d’acqua, meglio avrebbe fatto a riconsiderare i danni procurati alla Città e alla politica per aver tradito il mandato elettorale, preferendo la scorciatoia dell’opportunismo alla strada maestra dell’opposizione”.

Tags: