sabato 28 Maggio 2022 Apb: “Assicurare alle donne con Covid il diritto a partorire in sicurezza.” | infosannionews.it sabato 28 Maggio 2022
Smooth Slider

Il Ministro Carfagna a Telese : Risposte concrete per i comuni sanniti

Piena disponibilità a ricevere le istanze dei sindaci e a ...

Ugl : Chiavelli segretario federazione pensionati; Petrillo per le federazioni salute ed autonomie locali

Nell' ambito del processo riorganizzativo la UGL nazionale ha indicato ...

A Sopra le righe un salto nella Napoli della fine settecento con Dora Liguori

Per la rassegna di cultura e musica “Sopra le righe” ...

Azione e +Europa : 5 Si per una giustizia più giusta

Azione e +Europa conducono da sempre battaglie per una giustizia ...

Abc : quasi 400 professori hanno sottoscritto il documento contro le campagne di Acea nelle scuole

Abc : quasi 400 professori hanno sottoscritto il documento contro le campagne di Acea nelle scuole

Il Comitato Sannita Abc esprime soddisfazione per le adesioni dei ...

Stampa articolo Stampa articolo

Apb: “Assicurare alle donne con Covid il diritto a partorire in sicurezza.”

15/01/2022
By

I consiglieri comunali di “Alternativa per Benevento” a tal proposito scrivono : “Desta viva preoccupazione quanto di recente accaduto all’ospedale ‘San Pio’ di Benevento. Apprendiamo dalla stampa, infatti, delle modalità inusuali con cui è stato gestito il parto di una donna del capoluogo che risultava essere contagiata dal Covid-19. Non essendo ancora attivo il Punto Nascita Covid, infatti, il parto è stato effettuato all’interno di un ambulatorio e non in sala operatoria. Superfluo sottolineare la differenza tra le due strutture in termini di funzionalità e sicurezza sia per la partoriente che per gli operatori sanitari. Anche per la degenza della giovane neomamma, inoltre, sarebbe stato utilizzato il medesimo ambulatorio, situato nei pressi della sala d’aspetto del reparto Ginecologia. Una situazione incresciosa e inaccettabile. Tanto più che con i livelli di diffusione del virus raggiunti in queste settimane appare alta la probabilità che possano esservi nuovi ricoveri di donne sul punto di partorire e positive al Covid. E di certo, per un ospedale di un Capoluogo, Dea di II livello, non è pensabile che possa verificarsi di nuovo anche un solo caso di parto in ambulatorio. L’auspicio, dunque, è che sin da subito i vertici dell’azienda ospedaliera si adoperino per assicurare a tutte le donne – anche quelle positive al Covid – le condizioni adeguate a completare in serenità il parto, e per garantire a medici e infermieri di poter svolgere il proprio lavoro in sicurezza”.

Tags: