lunedì 23 Maggio 2022 Benevento. Violenza sessuale e privata, divieto di avvicinamento per un marito 35enne | infosannionews.it lunedì 23 Maggio 2022
Smooth Slider
Consiglio Territoriale per l’Immigrazione. Interventi in favore della popolazione Ucraina

Consiglio Territoriale per l’Immigrazione. Interventi in favore della popolazione Ucraina

Il Prefetto di Benevento, dr. Carlo Torlontano, nella giornata del ...

Covid, San Pio. Un dimesso e quattro nuovi ricoveri

Covid, San Pio. Un dimesso e quattro nuovi ricoveri

Sono diventati 25 i pazienti Covid al San Pio di ...

Ritorna la Festa della Ciliegia di Campoli del Monte Taburno

Dal 10 al 12 giugno, il borgo di Campoli del ...

Anniversario nascita San Pio, gran concerto dell'orchestra sinfonica del Conservatorio

In occasione del 135° Anniversario della nascita di Padre Pio, ...

Forum delle aree interne : Un ponte per le aree interne

Circa trecento amministratori, tecnici, operatori sociali e imprenditori, provenienti da ...

Stampa articolo Stampa articolo

Benevento. Violenza sessuale e privata, divieto di avvicinamento per un marito 35enne

13/01/2022
By

Quest’oggi i Carabinieri della Stazione di Benevento hanno eseguito l’ordinanza di applicazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa ed ai luoghi frequentati dalla stessa, dell’obbligo di mantenersi ad una distanza non inferiore a 500 metri dalla stessa e del divieto di comunicare con la medesima attraverso qualsiasi mezzo, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Benevento, su richiesta della Procura, nei confronti di un 35enne beneventano, perché ritenuto gravemente indiziato dei delitti di maltrattamenti, violenza sessuale, violenza privata e lesioni personali nei confronti della moglie. Il provvedimento restrittivo scaturisce da indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Benevento e svolte dalla Stazione Carabinieri di Benevento, che hanno permesso di raccogliere gravi indizi circa le ripetute condotte di violenza fisica e morale perpetrate nei confronti della moglie, accompagnate anche dalla minaccia di danni più gravi qualora la donna avesse riferito i vari episodi a terzi.

Nel corso della vita coniugale, inoltre, l’uomo avrebbe anche costretto la moglie a subire ripetuti rapporti sessuali non consenzienti. La grave situazione si protraeva fino al mese di Novembre 2021, allorquando la vittima, dopo l’ennesima aggressione fisica che le provocava lesioni personali con prognosi di guarigione di venti giorni, si rivolgeva ai Carabinieri e lasciava l’abitazione coniugale con il supporto della propria famiglia. Contestualmente all’esecuzione della misura cautelare, la Polizia Giudiziaria procedeva anche all’immediato ritiro di un’arma regolarmente detenuta dal 35enne nonché del relativo titolo di polizia, con avvio di procedimento amministrativo alla locale Prefettura e Questura per i provvedimenti inibitori del caso.

Il provvedimento oggi eseguito è una misura cautelare disposta in sede di indagini preliminari, avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione, e il destinatario della stessa è persona sottoposta alle indagini e quindi presunta innocente fino a sentenza definitiva.

Tags: