lunedì 3 Ottobre 2022 Tentata estorsione,e stalking nei confronti di una ragazza. Arrestati due imprenditori di Cusano Mutri | infosannionews.it lunedì 3 Ottobre 2022
  • Classifica dell’indice di criminalità. Benevento tra le province più sicure d’Italia, Mastella: “Risultato importante”
Smooth Slider

Caccia ai Tesori Arancioni, a Cerreto Sannita una bella domenica di sole all’insegna della cultura

“Caccia ai Tesori Arancioni”, a Cerreto Sannita una bella domenica ...

Benevento: ottimo inizio di stagione per l’Accademia Olimpica di Scherma Maestro Antonio Furno.

Nello scorso fine settimana il club sannita ha ottenuto importanti ...

Convocazione degli organi del PD Sannita per analisi del voto, confronto e dibattito

Convocazione degli organi del PD Sannita per analisi del voto, confronto e dibattito

Nella giornata di sabato, 01 ottobre, si è riunita la ...

Ottima partecipazione alla prima riunione post-voto del Movimento 5 stelle sannita.

Ottima partecipazione alla prima riunione post-voto del Movimento 5 stelle sannita.

Ad incontrarsi, sabato pomeriggio, gli attivisti del gruppo che ha ...

Classifica dell’indice di criminalità. Benevento tra le province più sicure d’Italia, Mastella: “Risultato importante”

Classifica dell’indice di criminalità. Benevento tra le province più sicure d’Italia, Mastella: “Risultato importante”

Benevento tra le province più sicure d’Italia, Mastella: “Risultato importante ...

Vitulano: il consigliere comunale Pietro Rivellini aderisce a Forza Italia

Pietro Rivellini, medico e Consigliere comunale di Vitulano, aderisce a ...

Stampa articolo Stampa articolo

Tentata estorsione,e stalking nei confronti di una ragazza. Arrestati due imprenditori di Cusano Mutri

01/12/2021
By

A seguito di una mirata ed articolata attività d’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Benevento, nella mattinata odierna, militari della Compagnia Carabinieri di Cerreto Sannita (BN) hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Benevento, su richiesta della Procura della Repubblica di Benevento, nei confronti di un quarantanovenne ed un trentacinquenne , imprenditori, residenti entrambi a Cusano Mutri raggiunti da gravi indizi di colpevolezza in ordine ai reati di cui agli artt. 612 bis (stalking) e 56-629 cp (tentata estorsione) in concorso.

L’attività d’indagine ha avuto inizio in data 11 ottobre 2021, a seguito della presentazione al NOR- Nucleo Operativo CC. di Cerreto Sannita di una denuncia, per atti persecutori e tentata estorsione, da parte di una venticinquenne della provincia di Benevento.

In sede di denuncia, la persona offesa, ex-fidanzata di uno degli indagati, consegnava alla polizia giudiziaria procedente una pen-drive contenente le registrazioni, di due telefonate con minacce e contestuale richiesta estorsiva ai danni della stessa. Nelle telefonate l’interlocutore, minacciando un ingiusto male alla persona offesa ed ai propri familiari, asseriva di essere in possesso di foto e video della stessa mentre era in atteggiamenti intimi, chiedendo una cospicua somma in danaro per non mettere in rete tale materiale compromettente, prima euro 20.000,00 (giugno 2021) e poi gli importi di euro 107.000,00 e 130.000,00 (ottobre 2021). Nella serata dell’8 novembre c.a., si verificava un incendio di matrice dolosa dell’autovettura Fiat Panda, di proprietà della madre della persona offesa, a seguito dell’occorso il veicolo veniva fortemente danneggiato dalle fiamme.

Dall’attività tecnica già in corso, si aveva modo di acquisire gravi indizi di colpevolezza nei confronti dei due indagati sia in ordine all’incendio doloso della vettura, quale atto ritorsivo per la mancata adesione alla richiesta estorsiva e ulteriore azione minacciosa per convincere la vittima al pagamento, che alla perpetrazione di atti persecutori e del tentativo di estorsione ai danni della ragazza.

La indagine che ha consentito l’emissione della ordinanza cautelare, oggi eseguita, rappresenta il segno tangibile della massima attenzione, nel nostro territorio, delle forze dell’ordine e dell’autorità giudiziaria nel contrasto dell’odioso fenomeno della violenza ai danni delle donne.

Tags: