venerdì 3 Dicembre 2021 Asia aderisce a Progetto Ministero Giustizia per inserimento in azienda di ex detenuti | infosannionews.it venerdì 3 Dicembre 2021
Smooth Slider

Trotta Bus, Varricchio e Perifano chiedono audizione in Commissione di assessore e vertici dell’azienda

I consiglieri comunali Marialetizia Varricchio (Partito Democratico) e Luigi Diego ...

Piano PNRR, il sindaco Mastella incontra Arcuri amministratore delegato di Invitalia.

Piano PNRR, il sindaco Mastella incontra Arcuri amministratore delegato di Invitalia.

"Ho avuto, ieri, un incontro con l’amministratore delegato di Invitalia, ...

Operazione bosco sicuro. Sorpresi con un drone a tagliare alberi nel parco Regionale del Taburno Cinque persone nei guai.

Nell’ambito di una vasta operazione denominata “Bosco Sicuro”, tesa alla ...

A Sant'Agata dei Goti Natale al Borgo: i commercianti portano in scena spettacoli, musica e artigianato

I commercianti si rimboccano le maniche e propongono un inteso ...

Stampa articolo Stampa articolo

Asia aderisce a Progetto Ministero Giustizia per inserimento in azienda di ex detenuti

28/09/2021
By

L’Asia ha aderito, di concerto con l’amministrazione comunale, al progetto di ‘Innovazione sociale dei servizi di reinserimento delle persone in esecuzione penale esterna e in uscita dal circuito penitenziario’ promosso dalla direzione generale esecuzione penale esterna e di messa alla prova del ministero della Giustizia. Nello specifico, otto ex detenuti domiciliati in provincia di Benevento che sono in fase di uscita dal circuito penale saranno inseriti in Azienda in un percorso lavorativo e di formazione professionale.

L’obiettivo è, attraverso il rafforzamento delle reti territoriali – per Benevento fondamentale è stato il ruolo dell’Uepe e dell’azione sinergica di Confindustria -, di contrastare e contenere l’emarginazione sociale consolidando le competenze professionali di detenuti o ex detenuti in modo da renderli spendibili nel mercato del lavoro.
Si tratta di un progetto diviso in due azioni: per la prima si tratta di istituire un welfare in cui la collaborazione stabile di enti pubblici, imprese, centri per l’impiego ed agenzie per il lavoro possa garantire l’efficacia e la sostenibilità delle reti sociali ed istituzionali; per la seconda si intende sensibilizzare il tessuto imprenditoriale locale al fine di trovare imprese disposte ad ospitare i tirocini.
Il progetto, che rientra nel Pon Legalità 2014-2020, si contraddistingue per il carattere innovativo ed ambizioso essendo capace di coniugare responsabilità sociale, intervento sul territorio e sviluppo lavorativo mettendo al centro le persone e generando valore diffuso.

Tags: