giovedì 28 Ottobre 2021 Il cuore giallorosso e Lapadula fermano il Como | infosannionews.it giovedì 28 Ottobre 2021
Smooth Slider
DDL Zan. Il Gruppo parità di genere di Civico22: ennesima occasione persa.

DDL Zan. Il Gruppo parità di genere di Civico22: ennesima occasione persa.

Stroncato un dialogo parlamentare. Il voto segreto? Una vigliaccheria per ...

San Pio, scendono i ricoverati Covid 19

San Pio, scendono i ricoverati Covid 19

Un dimesso al San Pio di Benevento tra i ricoverati ...

“Impegno politico e dedizione. Ambrosone riconfermato assessore ringrazia Mastella

Impegno politico e dedizione. Ambrosone riconfermato assessore ringrazia Mastella

"Ringrazio il sindaco On. Clemente Mastella, per avermi riconfermato la ...

Servizi Camera: A domicilio le firme digitali ed i certificati a valere con l’estero.

Servizi Camera: A domicilio le firme digitali ed i certificati a valere con l'estero.

I Commissari straordinari delle Camere di Commercio di Avellino e ...

Il cuore giallorosso e Lapadula fermano il Como

25/09/2021
By

Partita che si è complicata al 19° del primo tempo quando Glik si è fatto espellere per un entrata fuori tempo. Poi Tello atterra Vignali al 33° determinando un rigore e la partita diventa in salita. Si è sentita la mancanza di una freccia come Improta capace di “spaccare” il campo.

Queste le formazioni :

Como (4-4-2): Gori; Vignali, Scaglia, Varnier, Cagnano; Iovine, Bellemo, Arrigoni, Parigini; Cerri, Gliozzi. A disp.: Facchin, Bolchini, Solini, Bertoncini, Chajia, Kabashi, Gabrielloni, H’Maidat, La Gumina, Ioannou, Peli, Luvumbo. All.: Gattuso

Benevento (4-3-3): Paleari; Letizia, Glik, Barba, Foulon; Tello, Viviani, Ionita; Brignola (21’pt Vogliacco), Lapadula, Elia. A disp.: Muraca, Manfredini, Acampora, Calò, Basit, Vokic, Insigne, Di Serio, Moncini, Masciangelo, Talia. All.: Caserta

Arbitro: Zufferli. Assistenti: Grossi e Garzelli. Quarto Ufficiale: Lovison. Var e Avar: Banti e Muto

Benevento sulle sponde del lago con una formazione rivoluzionata. A parte la difesa, la stessa, a centrocampo  resta solo Ionita al quale vengono affiancati Viviani e Tello mentre in avanti ci sono Elia, Brignola e Lapadula. Nei lariani si accomoda in panchina La Gumina e va in campo Gliozzi al fianco di Cerri, a centrocampo giostrano Arrigoni e Bellamo. Inizia il match ed al terzo ci prova Cerri a portare in vantaggio la propria squadra entrando in scivolata  su un cross di Cagnano ma manda a lato. Rispondono i giallorossi al 14° con Tello servito da un palleggio di Ionita in area ma il suo tiro è fermato in tuffo da Gori. L’ex Parigini prova a mettersi in mostra al 18° con un tiro da fuori che risulta essere molto alto. Un minuto dopo Glik prova ad intervenire su un lancio in contropiede del Como ma non prende la palla e stende Cerri. Rosso diretto e Benevento in 10. Caserta toglie Brignola ed inserisce in difesa Vogliacco. Si giunge così al 33° quando Tello entra su Vignali in area e determina il rigore per gli avversari. Sulla pala Cerri e Paleari per poco non gli prende il tiro. Per il portiere giallorosso anche la provocazione dell’attaccante dopo il gol che suscita l’ira dei giocatori giallorossi e Cerri viene ammonito. Al 40° il Benevento pareggia. Tello si fa perdonare con un filtrante in area per Lapadula che dalla destra infila Gori portando il risultato sull’1 a 1. Al 45° è Ionita a staccare in area impegnando Gori in una parata in tuffo. Vengono concessi due minuti di recupero poi le squadre rientrano negli spogliatoi.

Ritornano in campo le squadre e si riaprono le ostilità. Nei primi minuti prova il forcing il Como prima con Cerri per Iovine al 50°, ma la palla della punta è troppo morbida, poi è proprio Cerri al 53°  che spera in un tap in ma la smanacciata di Paleari lo mette fuori causa, quindi ci prova Parigini dalla distanza al 55° ma la palla è alta. Caserta richiama Tello al 56° inserendo Calò e l’arbitro ammonisce il giallorosso perchè impiega tempo ad abbandonare il campo. Al 62° Benevento pericoloso in avanti con Lapadula per Elia che appoggia a Viviani la cui battuta dal limite è alta. Sostituzioni anche nel Como al 63° : esce Iovine ed entra Chajia; esce Gliozzi ed entra La  Gumina. Ci prova il neo entrato Chajia al 66° ma il tiro è fuori alla destra di Paleari. Giallo anche per Parigini per un fallo su Foulon al 68°. Doppio cambio nel Benevento al 71°, escono Elia e Viviani ed entrano Moncini e Acampora. Al 73° proprio Moncini prova la rovesciata volante ma la palla va fuori anche se di poco. Al 78° triplo cambio nel Como : escono Cagnano, Parigini e Arrigoni ed entrano Ioannou, Gabrielloni e H’Maidat. Il nuovo entrato Gabrielloni si fa subito ammonire all’80° per un fallo su Letizia e 3 minuti dopo va ad impattare di testa in area ma sbaglia la mira. Ancora un giallo per i calciatori del Como, ne fa le spese Ioannou. Brivido per i lariani al 90°. Lapadula su un lancio in contropiede difende bene la palla si fa spazio al limite ma calcia alto. L’arbitro concede 4 minuti di extratime durante i quali una occasione ancora capita tra i piedi di Ionita in area su spizzata di Moncini ma al moldavo non riesce la deviazione e la palla va fuori. Finisce così con un pareggio una gara che il Benevento avrebbe dovuto vincere ma che si è complicata da solo, con un intervento scellerato di Glik ed un fallo inutile da rigore di Tello che avrebbe potuto accompagnare Vignale anzicchè stenderlo.

Tags: