mercoledì 20 Ottobre 2021 Un Benevento non in serata impatta con il Lecce | infosannionews.it mercoledì 20 Ottobre 2021
Smooth Slider

Un Benevento non in serata impatta con il Lecce

10/09/2021
By

Foto Mario Pietronigro

Benevento (4-3-3): Paleari; Letizia, Vogliacco, Barba, Foulon; Ionita, Calò, Improta; Insigne, Moncini, Elia. A disp.: Manfredini, Muraca, Acampora, Abdallah, Tello, Voci, Glik, Di Serio, Sau, Masciangelo, Talia, Brignola. All.: Caserta.

Lecce (4-3-3): Gabriel; Gendrey, Tuia, Lucioni, Gallo; Majer, Hjulmand, Gargiulo; Strefezza, Coda, Di Mariano. A disp.: Bleve, Meccariello, Paganini, Olivieri, Helgason Bjarnason, Listkowski, Björkengren, Blin, Barreca, Calabresi, Rodriguez. All.: Baroni.

Arbitro: Santoro della sezione di Messina. Assistenti: Raspollini della sezione di Livorno e Ceccon della sezione di Lovere. Quarto ufficiale: Saia della sezione di Palermo. VAR: Piccinini della sezione di Forlì. AVAR: Christian Rossi della sezione di La Spezia.

Torna al Ciro Vigorito il Benevento dopo la sfortunata trasferta a Parma con i giallorossi sconfitti all’ultimo secondo.  Non sarà del match Lapadula, impegnato con il Perù in Sudamerica e  Glik, che si accomoderà in panchina al rientro dagli impegni con la Polonia, la sua nazionale. Partono forte i salentini che chiudono in una morsa i padroni di casa. Al 2° minuto ci prova Gargiulo di testa su calcio d’angolo ma la palla è fuori. Al 3° Hjulmand serve  in avanti  Coda che si presenta in area palla al piede ma prima che possa impegnare Paleari Vogliacco in scivolata gli mette la sfera fuori. Altro corner al 4° e questa volta è Lucioni a non inquadrare lo specchio della porta. Sempre Lecce al 7° con Di Mariano che dalla sinistra converge e tira. Paleari si distende e respinge con Strafezza che prova il tap in ma mette fuori. Un minuto dopo Strafezza per Coda in area ma Paleari fa sua la palla. Si scuote il Benevento al 9° con Elia che entra su un cross di Ionita ma la palla è fuori. Al 16° Caserta ridisegna il Benevento e passa al 4-4-2 ed i giallorossi di casa iniziano così a prendere le misure agli avversari. Al 24° Moncini spizza di testa ma Letizia non riesce ad intervenire. Vicino al gol il Benevento al 27° cross di Foulon e Lucioni in spaccata volante per anticipare Moncini per poco non infila la sua porta. Ci vuole un intervento d’istinto di Gabriel per evitare il patatrac. Al 39° Lecce in contropiede con Coda che allarga a sinistra per Di Mariano il cui tiro è telefonato e Paleari para senza problemi. Risponde il Benevento al 41° con Elia che dalla sinistra si accentra e prova la botta ma la palla è alta. Il primo ammonito della gara è Majer al 43°.  Al 45° viene accordato un minuto di recupero prima di mandare tutti negli spogliatoi.

Ritornano in campo le squadre e nel Lecce c’è Calabresi al posto dell’infortunato Gendrey. Al 2° minuto giallo per Letizia che atterra Di Mariano che lo aveva saltato con un tunnel. Al 4° angolo per il Lecce e l’arbitro vede un tocco di mano di Calò in area su una palla alta e assegna un rigore al Lecce. Il Var però lo chiama alla verifica e così al replay l’arbitro verifica che non c’è tocco di mano e ritorna sulla sua decisione. Insiste il Lecce come in avvio di partita e al 7° Hjulmand arriva da dietro su una palla sporca ed impegna severamente Paleari con una botta dal limite. Prova a scrollarsi la pressione di dosso il Benevento con Letizia che mette palla in area sulla quale Elia entra di testa ma la palla è fuori. Coda sbaglia il tiro sugli esiti di un calcio d’angolo al 10° e Paleari para. Caserta prova a correre ai ripari al 12° togliendo Moncini ed Elia ed inserendo Sau ed Acampora passando al 4-3-3 con l’avanzamento di Improta. Subito una occasione per i giallorossi di casa al 14° con Foulon che a due passi dalla porta si vede murare la palla che il belga aveva colpito e proveniente da un passante rasoterra dall’altra parte dell’area. Si giunge al 18° e Strafezza ci prova da fuori ma la sfera si stampa sul palo alla destra di Paleari. Al 20° Coda sbaglia un facile colpo di testa davanti a Paleari spedendo alto sulla traversa. Al 22° dentro Tello e fuori Ionita. Un minuto dopo Improta infila Gabriel entrando su un cross di Sau ma il sardo era in fuorigioco e l’arbitro annulla. Ancora Strafezza al 25° e palla fuori di poco. Tra il 26° ed il 32° entrano Paganini per Strafezza e Björkengren per Majer nel Lecce e Vokic per Calò nel Benevento. Prova a farsi vedere Sau ma la difesa libera su Acampora il cui sinistro non aspetta che il rimbalzo scenda e spara alto. Giallo anche per Björkengren al 34° ; quindi dentro Helgason, fuori Gargiulo e al 38° dentro Olivieri e fuori Di Mariano per il Lecce. Al 40° Paganini lanciato da Gabriel spara alto; risponde il Benevento al 42° con Tello per Sau che dalla sinistra fa partire un tiro-cross che Gabriel devia e sul secondo palo Improta si allunga prende la palla che però accarezza il palo esterno. Si giunge al 45° e ‘arbitro concede 5 minuti di extra time. Al 2° di recupero Coda prova la girata ma la difesa devia in angolo. Non succede più nulla e finisce 0 a 0 l’incontro Benevento – Lecce.

Tags: