mercoledì 28 Settembre 2022 Piazza Risorgimento e Terminal. ‘Città Aperta’: “Subito in Aula, Benevento merita chiarezza e trasparenza” | infosannionews.it mercoledì 28 Settembre 2022
  • Scambio reperti antichi, obbligo dimora per sovrintendente
Smooth Slider

Eventi al femminile. L'associazione Massimo Rao riprende le attività

L’Associazione Massimo Rao riprende le attività, dopo la pausa estiva, ...

San Lorenzello, mercoledì cerimonia funebre del 18enne Raffaele Lavorgna. Disposto il lutto cittadino

San Lorenzello: Il sindaco di San Lorenzello (Bn), Antimo lavorgna, ...

Cinema e solidarietà in carcere. Corro da te  di Riccardo Milani al  Social Film FestivalArtelesia 

Cinema e solidarietà in carcere. Corro da te  di Riccardo Milani al  Social Film FestivalArtelesia 

Il film vincitore della quarta edizione di ALTRI SGUARDI, Cinema ...

Via Paolella Rosetta De Stasio: “Ancora e solo rattoppi”. Interrogazione all’assessore ai lavori pubblici

Via Paolella Rosetta De Stasio: Ancora e solo rattoppi. Interrogazione all'assessore ai lavori pubblici

"Cade nel vuoto la promessa della manutenzione straordinaria". - E' ...

Giornata mondiale del turismo. Rapuano e Palumbo (CTA ACLI): Turismo abbracci ecologia integrale

La Giornata Mondiale del Turismo, celebrata ogni anno il 27 ...

Lista elezioni Eic. Appello ai sindaci sanniti di Acqua Bene Comune Sannio

Lista elezioni Eic. Appello ai sindaci sanniti di Acqua Bene Comune Sannio

Numerosi  sindaci sanniti hanno aderito all’appello lanciato nelle scorse settimane ...

Stampa articolo Stampa articolo

Piazza Risorgimento e Terminal. ‘Città Aperta’: “Subito in Aula, Benevento merita chiarezza e trasparenza”

16/06/2021
By

“Sul progetto Lumode riguardante piazza Risorgimento e il Terminal, inserito dalla giunta Mastella nel cosiddetto Piano Periferie, il parere espresso dall’Anac (Autorità Nazionale Anticorruzione) dà torto all’amministrazione e ragione a quanti da tempo sollecitano sulla vicenda una discussione vera, franca e alla luce del sole”. Così in una nota stampa Delia Delli Carri e Italo Di Dio, consiglieri comunali ed esponenti di ‘Città Aperta’, una delle sigle a sostegno della candidatura a sindaco di Luigi Diego Perifano. “La sproporzionata e spropositata differenza tra la percentuale a carico del pubblico (75%) e quella a carico del privato (25%), infatti, era già evidente a molti o per meglio dire a tutti, fatta eccezione per i rappresentanti dell’amministrazione Mastella. Ma tant’è: ora è l’Anac a non condividere quel rapporto e a scrivere che i calcoli prodotti dal Rup del Comune non appaiono del tutto coerenti con le indicazioni regolatorie dell’Autorità”. “Il parere dell’Anac, dunque, – proseguono Delia Delli Carri e Italo Di Dio – pone l’amministrazione dinanzi a un bivio. Cosa farà Mastella? Insisterà sulla strada che lo ha già portato a sbattere o finalmente si concederà a quell’esercizio che poco sopporta ma che risponde al nome di confronto democratico?” “Come ribadito dall’Anac, infatti – concludono i due esponenti di ‘Città Aperta’ – è il Consiglio Comunale che deve pronunciarsi sulla pubblica utilità del progetto. Per parte nostra, quindi, chiediamo una convocazione urgente del Civico Consesso. E non per sentirci dire che avevamo ragione ma perché parliamo di una proposta progettuale che muove ingenti risorse pubbliche e che è destinata a impattare in maniera significativa su uno degli snodi cruciali della città. E la Città merita chiarezza e trasparenza”.

Tags: