martedì 13 Aprile 2021 Callaro: l’8 Marzo deve ricordare che le donne sono protagoniste preziose per progettare i tempi nuovi | infosannionews.it martedì 13 Aprile 2021
Smooth Slider
Dipartimento«Europa Affari Internazionali»:Marcello Barrasso segretario PD San Giorgio del Sannio nuovo responsabile sannita

Dipartimento«Europa Affari Internazionali»:Marcello Barrasso segretario PD San Giorgio del Sannio nuovo responsabile sannita

In riscontro alla specifica richiesta dell’on. Lia Quartapelle, Responsabile nazionale ...

Al “San Pio” 65 nuovi positivi al Covid

Al San Pio 65 nuovi positivi al Covid

L'Azienda Ospedaliera “San Pio” di Benevento come da aggiornamento sui ...

Albertini consegna la panchina d'Argento ad Inzaghi. Presenti anche il Presidente Vigorito ed il Direttore Pasquale Foggia. Foto Mario Pietronigro

Al Benevento non basta il forcing finale, il Sassuolo espugna il Vigorito.

 Non riesce alla squadra di Inzaghi l'aggancio alle squadre che ...

Il sannita Achille Mottola è il nuovo Presidente del Conservatorio Cimarosa

"Formazione, Produzione Artistica e Ricerca,la tripla Mission"Achille Mottola, già commissario ...

Callaro: l’8 Marzo deve ricordare che le donne sono protagoniste preziose per progettare i tempi nuovi

08/03/2021
By

L’8 marzo non può essere considerata una “festa”, ma innanzitutto un severo richiamo per ricordare a tutti le tante donne che ancora trovano ostacoli nel dispiegare il proprio talento. Per ricordare quelle che sono quotidianamente minacciate dall’indigenza oppure oppresse da forme di violenza; gravate da pesi supplementari talvolta difficilmente sostenibili tra il lavoro e la cura della famiglia; quelle sottopagate oppure escluse da un’occupazione stabile benché capaci e meritevoli. – così Patrizia Callaro, consigliere comunale delegata alle Pari Opportunità a Palazzo Mosti-

L’8 marzo deve ricordare che le donne sono protagoniste preziose e imprescindibili per progettare i tempi nuovi che ci attendono.

Nono si può restare indifferenti! Ciascuno è chiamato a fare la propria parte: con responsabilità e coerenza morale.

Per fare questo c’è bisogno di istituzioni solide, ma anche di una cultura di comunità che sia più forte degli egoismi e dei timori del nostro tempo.  C’è bisogno di educare, prevenire, organizzarsi, offrire aiuto e mettere in campo reti e strumenti di contrasto per consentire alle donne, soprattutto a quelle più vulnerabili, di non sentirsi più sole. Soprattutto di fronte alle minacce.

Per continuare a perseguire un percorso di libertà e di parità dobbiamo tutti insieme sforzarci di pensare che ogni giorno è un “8 marzo”, per arricchire di senso e di contenuti la nostra quotidianità.

Tags: ,