domenica 28 Febbraio 2021 Inaugurazione Anno Accademico UNISA 2021. L’intervento di Piero Angela in streaming | infosannionews.it domenica 28 Febbraio 2021
Smooth Slider
AltraBenevento : “Sparito il tetracloroetilene, miracolo non credibile”

AltraBenevento : Sparito il tetracloroetilene, miracolo non credibile

Scrive Gabriele Corona da AltraBenevento : "Gesesa pubblica nuove tabelle ...

Gli Amici della Terra a colloquio con il delegato del Prefetto

Gli Amici della Terra a colloquio con il delegato del Prefetto

Una delegazione del Comitato Promotore del Club degli Amici della ...

Sospensione didattic in presenza: la nota dell’Unisannio

Sospensione didattic in presenza: la nota dell'Unisannio

L'ordinanza n. 6 del 27 febbraio 2021 sospende le lezioni ...

Asl Benevento. Processati oggi 279 tamponi. I positivi accertati sono 21

Asl Benevento. Processati oggi 279 tamponi. I positivi accertati sono 21

L'Asl di Benevento comunica di aver processato oggi 279 tamponi ...

Telese Terme partecipa alla Giornata Mondiale delle Malattie Rare

Telese Terme partecipa alla Giornata Mondiale delle Malattie Rare

“L’Amministrazione Caporaso ha accolto da subito la richiesta dell’ANCI di ...

Maglione: “Incontro con Iarusso e Delli Veneri su attività RDC”

Maglione: “Incontro con Iarusso e Delli Veneri su attività RDC”

“Da diversi mesi sto portando avanti una serie di incontri ...

Inaugurazione Anno Accademico UNISA 2021. L’intervento di Piero Angela in streaming

28/01/2021
By

Tra le autorità civili e scientifiche intervenute, importante è stata la presenza, seppur in streaming dato il periodo pandemico in corso, di Piero Angela che ha così esordito : “Grazie al Magnifico Rettore che mi ha permesso di intervenire in questa importante cerimonia e parlare ai giovani di una così giovane università. Ho seguito con molto interesse la sua prolusione ed i meriti di questa università e vorrei complimentarmi con lui,  con il corpo docente per tutto quello che hanno fatto e che stanno facendo. Noi abbiamo bisogno di Università così. Vorrei poi salutare il Ministro della Ricerca Scientifica  Manfredi il cui Ministero secondo me dovrebbe essere il più importante in Italia e poi spiegherò il perchè. Ringrazio l’on. Mastella per le sue parole così gentili, dei ricordi di una Rai del passato. Effettivamente io sono il più vecchio ed il più anziano, pensate che ho cominciato a lavorare alla Rai nel 1952 e continuo a farlo. Quest’anno compirò 93 anni ed avremo un’altra edizione di Superquark. E quindi fin quando la salute e sopratutto la macchinetta (Piero Angela indica la testa ndr) ci aiuta penso che continuerò anch’io a raccontare un pò storie di scienza e di tecnologie. Condivido pienamente la citazione del prof. Canfora riguardante il ruolo della conoscenza, quello che ha detto Mattarella lo condividiamo veramente tutti e mi ha fatto venire in mente quello che diceva Barak Obama che disse “l’America è un grande paese non perchè ha grandi eserciti ma perchè ha grandi Università”. E lo sappiamo oggi quello che è importante, è preparare delle menti, preparare delle persone che siano capaci di affrontare le grandi sfide del mondo moderno. Siccome l’on. Mastella mi ha invitato ad essere chiaro lo sarò con un esempio che secondo me chiarisce abbastanza un mio pensiero e spero possa essere condiviso. E parte da una riflessione che è nei fatti : noi oggi vediamo nella politica e nella economia delle grandi ruote per trascinare sviluppo e ricchezza che è in parte vero però vorrei ricordare che in tutta la storia dell’umanità per secoli e secoli e millenni nessun modello economico politico ha mai trascinato ricchezza, zero. La gente è sempre rimasta povera, analfabeta, con poco cibo, con una vita breve e grama etc. Come mai? La risposta la conosciamo bene. Perchè tutto è cambiato quando delle ruote hanno cominciato ovunque, prima nei campi, poi nelle officine, nelle strade. E questo è stato  possibile grazie all’invenzione dell’energia. Noi consideriamo il petrolio una ricchezza, o il metano, i paesi che hanno questi giacimenti sono ricchi ma non è vero. Il petrolio non è mai sevito a niente, così il metano, così anche il carbone non è mai stato energia così come l’Uranio e le celle solari. Sono le invenzioni che hanno permesso l’energia, energia trasportabile. Questo è un altro punto molto importante. In passato l’energia, la poca che si produceva, era stanziale. I mulini ad acqua facevano girare le ruote che erano dentro al mulino per macinare il grano o per spremere le olive e poco più. Allora quand’è che cambia tutto questo, cambia improvvisamente e si espande ad una melocità incredibile.” 

Angela ha poi continuato esprimendo concetti importanti. L’efficenza produttiva in tutti i campi, ha continuato poi,  ha permesso di moltiplicare tutto. Per fortuna che oggi la scienza c’è, malgrado lo scetticismo nei suoi confronti, altrimenti saremmo tutti a lavorare nei campi. Scienze e tecnologia vanno tenute separate: la scienza è conoscenza e non porta a nessuna conseguenza, la tecnologia invece è invenzione che deriva dalla conoscenza e crea d esempio macchine che non sono mai esistite. Grazie a ciò nel giro di due generazioni si è passato da avere il 70% della popolazione che lavorava nei campi ed era analfabeta ad una scuola, una università di massa. Bisogna quindi investire in intelligenze, in macchine, in competizioni, in efficenza in ogni campo.

Poi una sortita su un tema attuale politico-economico : “Attenzione ai soldi che stanno per arrivare. Non sono regalati, con il  Recovery found si fanno dei progetti che vengono valutati dall’europa per vedere se sono idonei per far diventare più efficente un paese. Solo poi vengono dati per tranche e controllati.”

Infine un augurio agli studenti : “Cari ragazzi e care ragazze voi sarete i protagonisti di questo secolo, avrete nelle vostre mani il vostro futuro perchè l’eredita che vi viene lasciata non è delle migliori. Perciò cercate sempre l’eccellenza perchè questo sarà il modo migliore per affrontare questo secolo che non è affatto facile.”

Tags: ,