mercoledì 28 Settembre 2022 Città Aperta: Bando Periferie, ripartire dal Consiglio Comunale. | infosannionews.it mercoledì 28 Settembre 2022
  • Scambio reperti antichi, obbligo dimora per sovrintendente
Smooth Slider

Eventi al femminile. L'associazione Massimo Rao riprende le attività

L’Associazione Massimo Rao riprende le attività, dopo la pausa estiva, ...

San Lorenzello, mercoledì cerimonia funebre del 18enne Raffaele Lavorgna. Disposto il lutto cittadino

San Lorenzello: Il sindaco di San Lorenzello (Bn), Antimo lavorgna, ...

Cinema e solidarietà in carcere. Corro da te  di Riccardo Milani al  Social Film FestivalArtelesia 

Cinema e solidarietà in carcere. Corro da te  di Riccardo Milani al  Social Film FestivalArtelesia 

Il film vincitore della quarta edizione di ALTRI SGUARDI, Cinema ...

Via Paolella Rosetta De Stasio: “Ancora e solo rattoppi”. Interrogazione all’assessore ai lavori pubblici

Via Paolella Rosetta De Stasio: Ancora e solo rattoppi. Interrogazione all'assessore ai lavori pubblici

"Cade nel vuoto la promessa della manutenzione straordinaria". - E' ...

Giornata mondiale del turismo. Rapuano e Palumbo (CTA ACLI): Turismo abbracci ecologia integrale

La Giornata Mondiale del Turismo, celebrata ogni anno il 27 ...

Lista elezioni Eic. Appello ai sindaci sanniti di Acqua Bene Comune Sannio

Lista elezioni Eic. Appello ai sindaci sanniti di Acqua Bene Comune Sannio

Numerosi  sindaci sanniti hanno aderito all’appello lanciato nelle scorse settimane ...

Stampa articolo Stampa articolo

Città Aperta: Bando Periferie, ripartire dal Consiglio Comunale.

24/01/2021
By

È sconcertante la superficialità, per non dire la poca trasparenza, con cui si continua a gestire la programmazione di un intervento, per giunta su un’area nodale della città, che, per come pensato, è destinato a riverberare i suoi effetti negativi su funzioni vitali dell’assetto urbano come il trasporto scolastico, il commercio, della intera area di Piazza Risorgimento e del Terminal. Ormai pare evidente, che la sistemazione della intera area dell’ex collegio La Salle, proposto dalla Lumode, inserito nei progetti di trasformazione previsti nel Bando Periferie tra quelli proposti dall’amministrazione Mastella, e ancora al vaglio del Nucleo di Valutazione della Presidenza del Consiglio, non sia più quello di origine, ma soprattutto che le modifiche apportate non siano state discusse in alcun organismo istituzionale in seno al Consiglio Comunale e neppure alle Commissioni Consiliari preposte. Numerose potrebbero essere le contestazioni, nel merito del percorso amministrativo, tecnico, ed urbanistico, da avanzare: per questa ragione i consiglieri comunali dell’associazione Città Aperta, Italo Di Dio e Delia Delli Carri, si faranno promotori di una richiesta di convocazione del Consiglio comunale da condividere con altre forze consiliari, per ripristinare un dibattito democratico e pubblico, sul futuro della nostra Città. Oggi più che mai si profila l’esigenza di fare chiarezza e di restituire al Consiglio Comunale quella centralità della funzione di indirizzo e di controllo politico amministrativo attribuitagli dalla legge. Una assise che sarà anche l’occasione per poter verificare, una volta per tutte, se la variante presentata al gruppo di monitoraggio della Presidenza del Consiglio sia stata effettivamente deliberata dal Consiglio comunale.          Un’assise che sarà anche l’occasione per poter verificare, una volta per tutte, se la variante presentata al gruppo di monitoraggio della Presidenza del Consiglio sia conforme a quanto deliberato dal Consiglio comunale.

Tags: