martedì 2 Marzo 2021 Istituto Comprensivo “San Pio”: il gran ritorno degli alunni della scuola media | infosannionews.it martedì 2 Marzo 2021
Smooth Slider
Il “San Pio” registra 30 nuovi casi di positività al Covid

Il San Pio registra 30 nuovi casi di positività al Covid

L'Azienda Ospedaliera “San Pio” ha processato in data odierna 388 ...

Altrabenevento cerca la collaborazione dei cittadini per otto gruppi di lavoro

Altrabenevento cerca la collaborazione dei cittadini per otto gruppi di lavoro

Contro il malaffare per migliorare la qualità della città, Altrabenevento ...

Federscherma di Benevento Sara Furno si complimenta con le campionesse Rossana Pasquino e Francesca Boscarelli

Il Delegato provinciale Federscherma di Benevento Sara Furno si complimenta ...

Dalla Asl registrati 14 nuovi positivi al Covid

Dalla Asl registrati 14 nuovi positivi al Covid

Dalla Asl di Benevento si registrano 14 nuove positività al ...

Al San Pio 52 i positivi al Covid

Al San Pio 52 i positivi al Covid

Dal bollettino informativo dell' Azienda Ospedaliera "San Pio" si registrano ...

Istituto Comprensivo “San Pio”: il gran ritorno degli alunni della scuola media

24/01/2021
By

A Pesco Sannita solamente turno antimeridiano deciso dall’ordinanza del sindaco Antonio Michele.  De Ieso: “tutti gli alunni in sicurezza. Mensa e trasporto scolastico garantiti come prima alle stesse condizioni”.

di Lino Santillo

Finalmente, ci siamo. Tutti gli alunni dei tre plessi di Pietrelcina, Pago Veiano e Pesco Sannita ritorneranno tra i banchi nelle rispettive aule, a seguito dell’ordinanza della regione campania n.3 del 22 gennaio 2021. A tal proposito, il Dirigente Scolastico prof.ssa Maria Gabriella Fedele ha comunicato a tutti i genitori, ai docenti come pure al personale Ata della ripresa delle attività didattiche in presenza a partire dal 25 gennaio 2021 per le classi della scuola secondaria di primo grado. Per il plesso di Pesco Sannita la scuola funzionerà nel solo turno antimeridiano, come da ordinanza del sindaco Antonio Michele. Ovviamente, vi è grande attesa tra i ragazzi e naturalmente tra le stesse famiglia per questo importante giorno che riporterà in aula tutti gli alunni attraverso la didattica in presenza, dopo mesi e mesi di Didattica a distanza. “Da lunedì – dichiara il sindaco Mauro De Ieso – anche le scuole secondarie di primo grado ( scuole medie) ritornano in classe. A Pago Veiano ritornerà tutto come prima dell’emergenza sanitaria da Covid -19. D’intesa con la Dirigenza Scolastica, stiamo monitorando ogni possibile criticità al fine di  assicurare per tutti i nostri alunni lo svolgimento in presenza delle lezioni nella massima sicurezza. Per quanto attiene il nostro comune, sono assicurati in tal senso i servizi del trasporto scolastico e della mensa scolastica alle stesse condizioni e con le stesse modalità come in precedenza. Nei prossimi giorni attiveremo ulteriori screening di controllo e monitoraggio da Covid-19 su base volontaria a tutto il personale scolastico e ai ragazzi”. Fin qui, il pensiero del primo cittadino e la palese soddisfazione personale per il ritorno nelle aule di tutti gli alunni di Pago Veiano e non solamente. Poi, il sindaco De Ieso, sposta l’asse del discorso sul futuro delle giovani generazioni per lasciare qualcosa di concreto nel senso culturale e di urbanistico per una migliore vivibilità di tutti i cittadini. “Abbiamo nei giorni scorsi – termina il primo cittadino – candidato presso i Ministeri di competenza, quattro proposte progettuali che parlano di futuro e che mirano se realizzate a migliorare il nostro assetto strutturale-urbanistico e culturale. Presso il Ministero degli Interni tre proposte per interventi di regimentazione del territorio a rischio idrogeologico con la messa in sicurezza delle strade delle aree: Marrautti-Gaudelle per euro 1.715.000,00; Corticinto per euro 1.850.000,00; Vallone per euro 1.720.000,00. Poi un interessante progetto finalizzato a valorizzare le risorse culturali, ambientali e turistiche presso il MiBact(Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo) per euro 50.000,00. Senza dubbio, una cifra considerevole per oltre 5 milioni di euro. Noi, lavoriamo per fare sempre di più pensando al futuro”.

Tags: