domenica 7 Marzo 2021 La maledizione dello “Scida” colpisce ancora. Crotone 4 Benevento 1 | infosannionews.it domenica 7 Marzo 2021
Smooth Slider
Inzaghi si tiene stretto il gol di Gaich. Spezia 1 Benevento 1

Inzaghi si tiene stretto il gol di Gaich. Spezia 1 Benevento 1

Un buon pareggio tra due squadre che hanno cercato sul ...

Asl Benevento. 55 positivi dai 359 tamponi processati

Asl Benevento. 55 positivi dai 359 tamponi processati

E' quanto fa sapere l'Asl con il bollettino giornaliero. Dei ...

San Nicola Manfredi. Arturo Vernillo risponde ad Angelo Capobianco

Il rappresentante di Sviluppo e Solidarietà, chiarisce diversi punti tirati ...

San Pio. Oggi 3 dimessi e nessun deceduto. Aumentano i positivi ricoverati e dai tamponi altri 15 positivi

San Pio. Oggi 3 dimessi e nessun deceduto. Aumentano i positivi ricoverati e dai tamponi altri 15 positivi

L'Azienda Ospedaliera San Pio comunica che oggi 3 pazienti positivi ...

Noi Campani: sciacallaggio mediatico da parte di Civico22

Noi Campani: sciacallaggio mediatico da parte di Civico22

"Quello portato avanti da Civico22 è un vero e proprio ...

Gesesa, Lunedì 8 Marzo: interruzione idrica a Benevento e Castelpoto ed uffici chiusi per zona rossa

GESESA - Benevento e Castelpoto: lunedì 8 marzo interruzione idrica ...

La maledizione dello “Scida” colpisce ancora. Crotone 4 Benevento 1

17/01/2021
By

Per il Benevento quest’anno incontrare le neopromosse dalla serie B non porta bene. Come con lo Spezia i giallorossi sbagliano partita e ritornano nel sannio con un pesante fardello sulle spalle. C’è da dire anche che la fortuna non ha girato per il verso giusto e, quando non è stata la fortuna, sono stati i demeriti propri a sancire la sconfitta. Da l’autogol di Glik, che si fa infastidire e spostare da Simy mentre colpisce di testa, all’errore di Insigne che poteva rimettere la gara sui binari giusti, all’errore di Barba sul terzo gol del Crotone e così via. Comunque occorre archiviare al più presto questa sconfitta e pensare a prendere i tre punti già venerdì sera al Vigorito contro il Torino perchè, con il giro di boa ci saranno dopo quasi in rapida successione Inter, Roma e Napoli.

Queste le formazioni in campo:

Crotone (3-5-2): Cordaz; Djidji, Golemic, Magallan; Rispoli, Messias, Zanellato, Vulic, Pereira; Simy, Riviere. A disp.: Festa, Crespi, Cuomo, Luperto, Crociata, Rojas, Mazzotta, Siligardi, Petriccione, Ranieri, Mignogna, Eduardo. All.: Stroppa

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Improta, Tuia, Glik, Barba; Dabo, Ionita, Hetemaj; Insigne, Sau; Lapadula. A disp.: Manfredini, Lucatelli, Caldirola, Basit, Tello, Viola, Maggio, Caprari, Foulon, Di Serio, Iago Falque, Pastina. All.: Inzaghi

Inizia la partita con il Crotone che prova ad attaccare subito ed il Benevento che chiude bene i varchi. Al 4′ minuto cross di Pereira, Simy sbraccia in area su Glik spostando leggermente il polacco che prova ad intervenire di testa ma devia la palla nella propria rete. Perplesso il difensore giallorosso guarda l’arbitro che dice che va tutto bene ed il Crotone è in vantaggio.  Sulle ali del vantaggio i pitagorici provano a mettere al sicuro il risultato ma il Benevento nel giro di qualche minuto riordina le idee ed all’11’ si rende pericoloso. Lapadula recupera palla, se ne va in contropiede e serve Sau che prova il tiro da dentro l’area ma la schiena di un avversario manda la sfera in angolo. Dalla battuta dalla bandierina svetta Glik ma Cordaz è li. La squadra ospite sposta il baricentro in avanti ed il Crotone è costretto a difendersi. Piovono i corner ed i cross in area rossoblu ma gli avanti giallorossi non riescono a sfondare. Al 29′ sull’ennesimo angolo Messias riesce a lanciare in contropiede i padroni di casa e Simy  solo in area, dopo un batti e ribatti,  riesce ad intercettare il pallone ed a battere Montipò in uscita.  Crotone 2 Benevento 0. Al 34′ ci prova Messias da fuori ma il tiro è deviato fuori. Poco dopo, al 38′ giallorossi vicino al gol. Lapadula ruba palla al diretto avversario, avanza e da ad Insigne solo in area che spara su Cordaz in uscita, riprende Lapadula ma calcia fuori. Si infortuna Insigne e viene sostituito al 40′ da Caprari. Al 44′ giallo per Ionita per un fallo su Pereira. Alla fine del primo tempo vengono concessi 3′ minuti di recupero. Al 46′ prodezza di Hetemaj in girata volante e Cordaz risponde volando e riuscendo con la punta delle dita a togliere la palla dalla rete. Finisce così il primo tempo e squadre negli spogliatoi.

Ritornano in campo le squadre e Benevento subito in avanti con il Crotone a difendersi. Inaspettatamente però al 54′ il Crotone triplica. Intervento dubbio a centrocampo su Sau con lancio a Riviere che mette palla al centro dove Barba sbaglia la marcatura su Simy che infila Montipò. Accusa il colpo la squadra giallorossa che al 65′ permette ai rossoblu di segnare la quarta rete. E’ Vulic al limite dell’area sulla sinistra converge verso il centro e batte sul palo lontano il portiere del Benevento. Doppio cambio nel Benevento. Escono Ionita e Sau ed entrano Tello e Di Serio. Marco Sau viene espulso dalla panchina! Sostituzione anche nel Crotone al 70′ con Eduardo che prende il posto di Riviere. Altra ammonizione negli ospiti al 71′; è Barba a subirla per aver fermato una ripartenza avversaria. Ad un quarto d’ora dal termine doppia sostituzione nel Benevento escono Tuia e Improta ed entrano Caldirola e Iago Falque. Ci prova Tello al 77′ su imbeccata di Lapadula ma Cordaz non si fa sorprendere. Fallo su Caprari al limite dell’area al 79′ e punizione che l’ex Samp batte ma tira fuori con la palla che non prende il giro voluto. Un minuto dopo tripla sostituzione nel Crotone: escono Vulic, Pereira e Rispoli ed entrano Petriccione, Mazzotta e Luperto. All’82’ il Benevento segna. Calcio d’angolo con palla respinta fuori. Iago Falque riprende al volo ed infila tra una selva di gambe Cordaz. Ancora un cartellino giallo per il Benevento. Ne fa le spese Dabo per una punizione assegnata per un fallo dubbio di Glik su Simy. Ultima sostituzione nei padroni di casa all’84’: esce Zanellato ed entra Zamora. Cartellino giallo anche per un giocatore del Crotone all’87’. E’ per Messias reo di perdere tempo.  Al 90′ vengono concessi 3 minuti di recupero, poi l’arbitro fischia la fine dell’incontro.

Tags: