lunedì 26 Settembre 2022 Crisi di Governo. Mastella dice la sua a Stasera Italia Speciale in onda su rete 4, ma glissa sul Governo Conte-Mastella. | infosannionews.it lunedì 26 Settembre 2022
  • Benevento e Provincia, dati finali: ha votato il 59,34% degli elettori; il precedente era del 73,36%
Smooth Slider
Provincia. Contrordine dopo la nuova ordinanza sindacale : domani uffici aperti

Provincia. Contrordine dopo la nuova ordinanza sindacale : domani uffici aperti

A seguito dell'ultima Ordinanza in materia di allerta meteo firmata ...

Provincia. Domani 26 Settembre uffici chiusi. Assicurati i servizi essenziali

Provincia. Domani 26 Settembre uffici chiusi. Assicurati i servizi essenziali

Gli Uffici della Provincia di Benevento saranno chiusi al pubblico ...

Le Giornate Europee del Patrimonio al Teatro Romano di Benevento con Eternità

L’atteso appuntamento con le Giornate Europee del Patrimonio, iniziativa promossa ...

Libertas Benevento. Alla Finale Regionale categoria ragazzi 3 ori, 2 argenti e 6 bronzi

Si è disputata ad Avellino la finale regionale dei campionati ...

Pietrelcina. Problema “amianto”: il sostegno dell’amministrazione comunale.

Pietrelcina. Problema “amianto”: il sostegno dell’amministrazione comunale.

L’ente comune aderisce allo sportello amianto.  Mazzone: “intendiamo aiutare tutti ...

Stampa articolo Stampa articolo

Crisi di Governo. Mastella dice la sua a Stasera Italia Speciale in onda su rete 4, ma glissa sul Governo Conte-Mastella.

13/01/2021
By

Aperta la Crisi di Governo: Conte torna o esce di scena? Il primo cittadino di Benevento Mario Clemente Mastella, è intervenuto in collegamento on line alla trasmissione Stasera Italia Speciale in onda su Rete 4 condotta da Barbara Palombelli, intervenendo sulla Crisi di Governo  e la rottura tra Renzi (Italia Viva) ed il Presidente Conte. Con lui collegati da remoto anche Giulio Tremonti Presidente Aspen, Paolo Liguori direttore di Tgcom24, Tommaso Labate del Corriere della Sera e Stefano Bonaga docente di Filosofia.

Lo scontro è sul piano europeo e sul  Recovery Plan che segue una lunga serie di scaramucce tra i due.

Da giorni gira la voce di un interessamento dei coniugi Mastella sulla vicenda Conte con Clemente occupato a tessere la tela di trovare deputati disposti ad appoggiarlo in sostituzione del gruppo di Renzi. I nuovi alleati di Conti sono definiti “responsabili” in contrapposizione ai Renziani definiti “irresponsabili” e con lady Mastella, come è stata chiamata da Renzi cosa che ha fatto andare su tutte le furie i coniugi, che entrerebbe a far parte appunto dei responsabili e quindi di coloro che salverebbero il Governo di Conte, da qui lo “slang” Governo Conte-Mastella.

Dalla Palombelli però il primo cittadino di Benevento ha fatto un pò “lo gnorri” rispondendo a domanda diretta della conduttrice “Dire il Governo Conte-Mastella mi sembra una idiozia lessicale e di contenuti è come se io dicessi il Governo Renzi-Verdini. Io non mi sono mai permesso di dire questo.” Poi glissa e sposta l’attenzione su un altro tema e dice:”  Renzi ha spropositato rispetto a me ed alla mia famiglia, quando ha parlato di Lady Mastella, nessuno lo capisce più! Questa forma derisoria non è degna di uno come Renzi al di la delle vicende politiche che la gente non capisce. La politica deve essere come un medico partecipe di questo dramma e non soltanto dei risvolti sanitari ma anche sul piano sociale. Il rischio della ribellione è presente in Italia, se ne riesce a rendere conto Renzi oppure no?”

Prima Mastella, da profondo conoscitore della politica e del Parlamento aveva espresso il suo parere sul Consiglio dei Ministri in atto questa sera senza la Bonetti e la Bellanova dicendo : “Sul piano costituzionale si può fare un consiglio dei ministri senza due ministri, è sul piano parlamentare che bisogna vedere poi se hai i numeri o non li hai, se riesci ad andare avanti oppure devi rimettere il mandato al Quirinale. Fino ad ora, soprattutto dopo le parole di Renzi che dice che approveranno tutto ciò che ha dimistichezza con le vicende drammatiche del recovery ed al tempo stesso del covid, fino a quel momento non ci sono problemi però a partire dalla prossima settimana la questione va chiusa e risolta. Venuti meno i Renziani al Senato non c’è più la maggioranza mentre alla Camera si e sul piano costituzionale il Capo dello Stato potrebbe sciogliere solo il Senato e fare le elezioni solo per il Senato”.

Ricordando le affermazioni di Renzi  ha anche aggiunto : ” Renzi ha anche detto io non faccio un Governo ribaltonista che si associa alla destra, ma non penso che Salvini farebbe  un Governo con lui o la Meloni avrebbe fatto un Governo con lui. Perfino Forza Italia non avrebbe fatto un Governo con lui. La maggioranza di quelle ipotizzate è quella che ha sfiduciato attraverso lui Conte, quindi rifare il Conte di nuovo, mi sembra una cosa al di la del bene e del male. Ma c’è un altro aspetto, se si fa una nuova maggioranza così dalla stessa maggioranza, ci saranno dei cambi all’interno della struttura dei Ministri ed in questa struttura come si è visto c’è la friabilità dei 5 stelle.  La difesa che fa Grillo di Conte la fa  perchè senza Conte il movimento si sfascia completamente. Mettiamo che fanno un nuovo Governo con nuovi Ministri grillini!  Ma è bastata la Lezzi ad essere cacciata che al Senato sono caduti 3 o 4 numeri di parlamentari! A questo punto non ci sarà la maggioranza perchè se tu cacci Bonafede e metti altri, non si avrà neppure la maggioranza. E vuoi vedere se i responsabili diventano irresponsabili che non c’è più la maggioranza? Già fa fatica con quelli di Renzi perchè va anche ricordato che lo scostamento di bilancio votato con 161 voti si fa fatica a trovarli.”

Poi una riflessione su Renzi al posto di Conte : ” Se sposti un elemento fondamentale come Conte, i Contiani non danno più la fiducia, che fanno danno fiducia a Renzi che ha sfiduciato Conte?”

Tags: