venerdì 26 Febbraio 2021 Flash Mob di genitori per riaprire le scuole | infosannionews.it venerdì 26 Febbraio 2021
Smooth Slider

Anche le Terme di Telese sito per vaccinazioni anti-covid

Partita ieri da Telese Terme la vaccinazione per gli operatori ...

La Asl di Benevento individua altri 28 nuovi positivi al Covid 19

La Asl di Benevento individua altri 28 nuovi positivi al Covid 19

Sono 28 i nuovi positivi al Covid 19.I dati sono ...

Gesesa,oggi pomeriggio interruzione idrica a causa di un guasto improvviso

Gesesa,oggi pomeriggio interruzione idrica a causa di un guasto improvviso

Comunichiamo che, a causa di una perdita improvvisa su una ...

Conferenza di Servizi per l’approvazione del progetto di messa in sicurezza del fiume Calore località Pantano

Conferenza di Servizi per l’approvazione del progetto di messa in sicurezza del fiume Calore località Pantano

Indetta dalla Provincia di Benevento la Conferenza di Servizi decisoria ...

Centro Democratico Benevento: Orgogliosi del Risultato Raggiunto dall'on.Tabacci

Nella giornata di ieri 24 febbraio 2021 il Presidente Draghi ...

Flash Mob di genitori per riaprire le scuole

05/12/2020
By

“La Campania è l’unica regione d’Italia, unico caso in Europa, a tenere chiuse le scuole di ogni ordine e grado, procedendo a passi spediti verso una catastrofe educativa, ordinanza dopo ordinanza. Il prolungamento della didattica a distanza non è il rimedio per la situazione creata dalla pandemia, ma piuttosto il veleno”. Maddalena Curatoli, portavoce di rifugiati didattici Campania, ha dichiarato: “Siamo stati in zona gialla e le scuole sono state chiuse senza nessuna chiarezza di fondo. Finchè c’è stata l’emergenza abbiamo accettato tutto. A febbraio scorso ma anche marzo abbiamo accettato la Dad ma adesso chiediamo il diritto alla scuola. Non siamo contro la Dad possiamo tollerarla come integrazione alla didattica ma l’emergenza è finita. La scuola dovrebbe essere l’ultima istituzione a chiudere e invece in Campania a suon di ordinanze del Governatore non si sa cosa ci aspetta in merito alle scuole. Siamo genitori lavoratori e i bimbi non sono autonomi e dobbiamo coinvolgere i nonni talmente esposte all’epidemia. Vogliamo che si faccia chiarezza sul perchè le scuole sono chiuse. I fondi sono stati inviati, il tempo è passato le scuole restano chiuse e i nostri bambini ne pagano le conseguenze La didattica integrata è un valore aggiunto. Ci sono stati scarsi investimenti sulla scuola”. E così circa una cinquantina di genitori, con i relativi figli si sono ritrovati davanti la Prefettura per protestare e chiedere la riapertura delle scuole.

Tags: