martedì 13 Aprile 2021 Benevento. Variante al PUC, approvato l’atto di indirizzo integrativo alla precedente delibera | infosannionews.it martedì 13 Aprile 2021
Smooth Slider
Fernando Errico: “Officina di via Valfortore, garantire i livelli occupazionali”

Fernando Errico: “Officina di via Valfortore, garantire i livelli occupazionali”

“Condivido le preoccupazioni dei sindacati ed è giusto richiedere - ...

Pepe : “A Benevento una mera e fredda gestione del potere”

Pepe : A Benevento una mera e fredda gestione del potere

"L’ANAC ha annullato la nomina del Direttore Generale della Provincia ...

TPL,sulle preoccupazioni dei sindacati Mortaruolo chiede incontro con Cascone

TPL,sulle preoccupazioni dei sindacati Mortaruolo chiede incontro con Cascone

“A seguito delle preoccupazioni manifestate dalle organizzazioni sindacali del TPL, ...

Regione, Altrabenevento: parere negativo nuovo parcheggio Buonvento

Regione, Altrabenevento: parere negativo nuovo parcheggio Buonvento

"Nuovo parcheggio di 13.000 metri quadrati per ampliamento del Centro ...

Parità di genere nel contratto istituzionale di sviluppo della Provincia di Benevento

Parità di genere nel contratto istituzionale di sviluppo della Provincia di Benevento

Proseguono le consultazioni del Presidente della Provincia di Benevento Antonio ...

Tessere sanitarie: la Sen. Lonardo interroga i Ministri Franco e Speranza

Tessere sanitarie: la Sen. Lonardo interroga i Ministri Franco e Speranza

“Ho presentato in Senato una interrogazione al Ministro dell’Economia, Daniele ...

Benevento. Variante al PUC, approvato l’atto di indirizzo integrativo alla precedente delibera

04/12/2020
By

Assessore Romano: “Recepite le indicazioni emerse nella fase di ascolto”.

La Giunta comunale, presieduta dal sindaco Clemente Mastella, questa mattina ha approvato l’atto di indirizzo integrativo della delibera di Giunta comunale n. 208 del 15 novembre 2019 riguardante la variante al PUC vigente. L’atto prevede in particolare: di integrare, anche alla luce degli esiti della fase di ascolto propedeutico alla Variante del Puc, gli indirizzi programmatici di cui alla delibera di G.C. n. 208/2019, con particolare riguardo agli orientamenti e alle proiezioni urbanistiche delle potenzialità per usi residenziali; di rideterminare in diminuzione le aree produttive, anche in relazione a quanto richiesto nella fase di ascolto propedeutico, tenuto conto della prevalente necessità di salvaguardare le attività produttive già localizzate e la domanda dei nuovi insediamenti ragionevolmente ipotizzabile per il contesto locale; di commutare le superfici compensative, previste nei comparti, in superfici destinate a verde privato e a parcheggi privati; di riconfigurare e ottimizzare l’impianto viario carrabile e ciclopedonale di nuova previsione di concerto con le previsioni rinvenienti dal redigendo adeguamento del Piano Urbano del traffico; di verificare, anche alla luce dell’ascolto propedeutico, la previsione dimensionale e l’orditura urbanistica delle aree destinate a standard, nonché le possibili riclassificazioni in altra zona omogenea; di limitare il ricorso alla pratica espropriativa consentendo, in via prioritaria, ai soggetti privati, nel triennio attuativo degli Atti di Programmazione, la realizzazione e conseguente gestione delle attrezzature di uso pubblico individuate come standard urbanistici dalla Variante al PUC; di riequilibrare il deficit di aree a parcheggio pubblico, in particolare nei tessuti urbani consolidati e con elevata densità abitativa; di rispettare i caratteri geomorfologici dei suoli anche ai fini della sicurezza e della minimizzazione del rischio sismico e del rischio idraulico/ idrogeologico. “Il Puc vigente – ha dichiarato l’assessore all’Urbanistica, Raffaele Romano, al termine della Giunta – non risulta più rispondente alle necessità del territorio e della comunità beneventana ,come ben evidenziato nella delibera della Giunta approvata nel novembre del 2019. Sin dall’insediamento insediamento, è stato il principale obiettivo della mia azione amministrativa, grazie anche alla preziosa opera e collaborazione del dirigente Antonio Iadicicco, in considerazione dell’importanza di tale strumento di governo del territorio, indispensabile per migliorare la vita dei cittadini sotto il profilo urbanistico, ambientale, economico e sociale. Al fine di avere una migliore conoscenza sul punto, è stata anche interpellata la popolazione con un apposito questionario e proprio per tenere conto dell’esito dell’ascolto, si è reso necessario integrare la citata delibera definendo i criteri cui dovrà ispirarsi il Raggruppamento coordinato dallo studio Castiello Project (direttore tecnico: architetto Pio Castiello), e costituito con l’architetto Giuseppe  Cantone e l’ingegnere Feliciano  Cefalo, per la predisposizione della variante. In questa delicata fase della nostra vicenda umana ci sembra necessario essere il più possibile inclusivi  per accogliere tutte le esigenze possibili affinchè si possa ipotizzare una migliore idea di città, tenuto anche conto che nel prossimo 2021 potrebbe concretizzarsi l’occasione per l’utilizzo della quota del Recovery Found che verrà assegnata al nostro territorio. La delibera va dunque vista anche in questa direzione in modo da evitare limitazioni e grovigli burocratici per l’attuazione delle regole urbanistiche di Benevento”.

Tags: