giovedì 25 Febbraio 2021 L’appello della dott.ssa Fusco : “I conservatori riprendano le lezioni di strumento in presenza” | infosannionews.it giovedì 25 Febbraio 2021
Smooth Slider

Anche le Terme di Telese sito per vaccinazioni anti-covid

Partita ieri da Telese Terme la vaccinazione per gli operatori ...

La Asl di Benevento individua altri 28 nuovi positivi al Covid 19

La Asl di Benevento individua altri 28 nuovi positivi al Covid 19

Sono 28 i nuovi positivi al Covid 19.I dati sono ...

Gesesa,oggi pomeriggio interruzione idrica a causa di un guasto improvviso

Gesesa,oggi pomeriggio interruzione idrica a causa di un guasto improvviso

Comunichiamo che, a causa di una perdita improvvisa su una ...

Conferenza di Servizi per l’approvazione del progetto di messa in sicurezza del fiume Calore località Pantano

Conferenza di Servizi per l’approvazione del progetto di messa in sicurezza del fiume Calore località Pantano

Indetta dalla Provincia di Benevento la Conferenza di Servizi decisoria ...

Centro Democratico Benevento: Orgogliosi del Risultato Raggiunto dall'on.Tabacci

Nella giornata di ieri 24 febbraio 2021 il Presidente Draghi ...

Per l'Uguaglianza l'8 marzo della CGIL di Benevento

Quattro iniziative i mercoledì di marzo in diretta dalla pagina ...

L’appello della dott.ssa Fusco : “I conservatori riprendano le lezioni di strumento in presenza”

03/12/2020
By

“I Conservatori della Campania devono assolutamente riprendere in presenza almeno le lezioni di strumento”. E’ l’accorato appello della dott.ssa Maria Fusco, sannita, componente del CDA del Conservatorio “Cimarosa” di Avellino. “Tutti i conservatori della Campania devono assolutamente poter riprendere in presenza le lezioni laboratoriali di strumento per i loro allievi. Ma, nel ribadire questo, chiedo agli organi competenti di fare chiarezza sulla normativa contenuta nel relativo Dpcm, che si sta rivelando assolutamente poco precisa. Infatti, nella nostra regione ed in altre i conservatori sono effettivamente chiusi, mentre altrove sono aperti. Come mai?”. A lanciare vigorosamente questo quesito è la dott.ssa Maria Fusco. La dott.ssa Fusco è di origini sannite, ed è componente del Consiglio di amministrazione (Cda) del Conservatorio “Cimarosa” di Avellino. Ma conduce questa battaglia per tutti i conservatori, ovviamente in particolare per quelli campani. “Ho interpellato sulla vicenda anche i sindacati – precisa la dott.ssa Fusco -, che si sono dichiarati concordi con me sulla poca chiarezza legislativa, che allo stato attuale lascerebbe spazio a varie interpretazioni”. La dott.ssa Fusco evidenzia che, comunque, “è indispensabile la ripresa in presenza, disponendo di tutti i protocolli di sicurezza e dispositivi di protezione da COVID-19, almeno delle lezioni di strumento musicale e delle attività che richiedono l’ausilio di laboratori forniti di attrezzature specializzate. La formazione musicale è un lavoro di artigianato e laboratoriale; è, quindi, impensabile che possa essere interamente praticata attraverso gli schermi dei computer e non anche grazie alle attrezzature professionali di cui sono munite le nostre validissime istituzioni musicali”.

Tags: