domenica 29 Novembre 2020 Il cuore giallorosso c’è! Fiorentina 0 Benevento 1 | infosannionews.it domenica 29 Novembre 2020
Smooth Slider
Benevento. L’Ordinanza di chiusura delle scuole

Benevento. L'Ordinanza di chiusura delle scuole

ORDINANZA SINDACALE prot. 116762 del 28/11/2020 IL SINDACO VISTI: -Il ...

AltraBenevento.Compare la misteriosa delibera per blindare il comandante della Polizia Municipale.

AltraBenevento.Compare la misteriosa delibera per blindare il comandante della Polizia Municipale.

"Cultura, Spettacoli ed Attività produttive migrano in altri settori. Cambia ...

Due Forchette Gambero Rosso al Foro dei Baroni,Rubano:Puglianello culla di grandi Chef

Puglianello si conferma cittadina delle eccellenze. Ieri è uscita la ...

Di Dio : “Legittime le nomine del Presidente Gesesa  dei componenti del CdA della Fondazione Città Spettacolo?”

Di Dio : Legittime le nomine del Presidente Gesesa dei componenti del CdA della Fondazione Città Spettacolo?

Questa mattina, scrive Italo Di Dio,  ho provveduto a protocollare ...

Calvi. Scoperto area di stoccaggio di rifiuti speciali.

Nel pomeriggio di ieri 27/11/2020 militari del Gruppo Carabinieri Forestale ...

Il cuore giallorosso c’è! Fiorentina 0 Benevento 1

22/11/2020
By

La squadra di Pippo Inzaghi espugna il Franchi di Firenze e scaccia via una possibile crisi che all’indomani delle sconfitte con Verona e Spezia aleggiava sul team del Presidente Vigorito. Ma il cuore giallorosso,  seppur con assenze anche importanti come Viola, Caprari, Iago Falque e Dabo, batte e pulsa e la Fiorentina ha dovuto assaggiarne la coriacità. Gara difficile con i viola che nella prima frazione provano a far loro la gara ma, se si eccettuano i primi 10 minuti in cui i giallorossi sembravano soffrire oltremodo i tentativi dei padroni di casa, dopo gli uomini di Inzaghi hanno trovato le misure giuste non concedendo nulla agli avversari.  Nella ripresa si è visto un Benevento più determinato a tentare la sortita in avanti anche con l’ingresso in campo di Insigne. Non a caso da una sua invezione arriva il gol partita di Improta, gol non solo difeso a denti stretti ma anche tentato di bissare almeno un paio di volte con occasioni mandate alle ortiche. Su tutti, la prestazione di un guerriero che non si capisce perchè quest’anno non è stato utilizzato, quel Perparim Hetemaj che con la prestazione odierna rivendica a viva voce un posto in squadra anche dopo il ritorno di Dabo, magari al posto di un evanescente, finora, Ionita.

Queste le formazioni in campo oggi:

Fiorentina (4-2-3-1): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Igor (11’st Lirola), Biraghi; Duncan (11’st Pulgar), Amrabat (27’st Borja Valero); Castrovilli; Kouamé (11’st Cutrone), Vlajovic, Ribery (44’pt Saponara). A disp.: Terracciano, Brancolini, Quarta, Caceres, Venuti, Barreca, Eysseric. All.: Prandelli

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Letizia (21’st Maggio), Caldirola, Glik, Barba; Hetemaj, Schiattarella, Improta (38’st Tello); Ionita, Sau (1’st Insigne); Moncini (33’st Lapadula). A disp.: Manfredini, Lucatelli, Pastina, Basit, Sanogo, Masella, Di Serio. All.: Inzaghi

Arbitro: Ghersini di Genova. Assistenti: Lombardi e Lanotte. Quarto uomo: Piccinini, Var e Avar: Di Paolo e Del Giovane

Parte subito in avanti la Fiorentina con Biraghi al 3°che batte una punizione dalla fascia sinistra e Glik spazza l’area. Al 7° ancora punizione di Biraghi  con la palla che taglia l’area, rimbalza davanti a Montipo che la prolunga in angolo. Un po’ fallosi in questa fase iniziale di match i giallorossi con Ghersini che minaccia Schiattarella di ammonizione. Al 16′ sbaglia il disimpegno la difesa viola con palla servita a Sau che anzicchè tirare, com’è nel suo repertorio e nella sua indole, appoggia indietro a Ionita la cui conclusione viene murata da Igor. Due minuti dopo Glik fa fallo di ostruzione su Ribery e viene ammonito. Al 21′ ancora il francese che passa sulla sinistra ma Biraghi spara fuori. Break del Benevento al 29′ con Sau che guadagna una punizione sulla fascia, la batte in area ma Kouame libera. Al 33° ci prova Vlahovic che apre per Ribery ma Letizia fa buona guardia. Un minuto dopo Schiattarella da in area a Moncini ma Milenkovic riesce a liberare. Ancora Benevento in avanti al 38′ ed al 40′ sempre con Sau che prima arriva sul fondo ma Pezzella libera e poi cerca Ionita in corridoio ma Igor intercetta. Errore di Schiattarella a centrocampo al 41′ che favorisce Ribery che va via inseguito dai difensori giallorossi e fermato in area proprio da Schiattarella. E’ l’ultima azione del giocatore di oltrAlpi che accusa problemi muscolari e viene sostituito da Saponara. L’arbitro concede due minuti di recupero alla fine dei quali manda tutti negli spogliatoi.

Ritornano in campo le squadre ed il Benevento presenta Insigne al posto di Sau. Al 48′ lancio di Glik in area avversaria ma Dragowsky anticipa Improta. Al 52′ i giallorossi passano in vantaggio. Sulla ripartenza sbaglia uno stop Biraghi, Insigne gli ruba palla, al limite dell’area converge e serve Improta appostato dall’altro lato dell’area in posizione quasi centrale. Batte di prima intenzione il beneventano che infila Dragowsky nell’angolo basso alla sua sinistra. Altro ammonito nel Benevento al 53′; è Letizia ad essere ammonito per un fallo su Castrovilli. Al 54′ su calcio d’angolo la palla arriva a Vlahovic davanti a Montipo ma non riesce a dare forza al suo colpo di testa ed il portiere para. Al 55′ deve uscireil portiere di casa a valanga su Moncini per salvare la sua rete ma Ghersini fischia un precedente fallo su Pezzella. Tra il 55′ ed il 57′ Prandelli cambia tre uomini: in campo vanno Cutrone, Pulgar e Pol Lirola ed escono Kouame, Duncan e Igor. Al 60′ è Vlahovic che da a Biraghi ma Castrovilli è leggermente in ritardo sul passaggio del compagno. Al 64′ occasione per i giallorossi:  Improta da al centro ad Insigne che gira verso la porta ma il portiere di casa devia fuori. Al 66′ esce Letizia ed entra Maggio. Tre minuti dopo traversone in area di Biraghi ma Caldirola libera. Al 71′ ci prova Moncini dai 20 metri in contropiede ma è fortunato Pezzella ad immolarsi e fermare il rasoterra della punta giallorossa.  Al 72′ ultimo cambio nella Fiorentina: esce Amrabat ed entra Borja Valero. Anche Hetemaj finisce tra i cattivi al 74′ anche lui, come Letizia per un fallo su Catrovilli. Due minuti dopo Ionita da palla in verticale per Insigne ma chiude Pezzella in angolo. Al 78′ esce Moncini ed entra Lapadula. Due occasioni  per il Benevento : al 79′ non riesce il tiro a giro ad Insigne con la palla che finisce fuori e all’81’ bella punizione di Lapadula che costringe Dragowsky a volare e deviare in angolo. All’83’ esce l’autore del gol Improta ed entra Tello. Occasione anche per i viola all’85’ con Vlahovic che sottoporta devia un cross di Pol Lirola e Montipo d’istinto ferma la palla con Maggio che libera. C’è tempo per altre due ammonizioni : Biraghi all’87’ e Pol Lirola al 1′ dei 6 minuti di recupero. Al 93′ ancora cotropiede giallorosso ma la botta di Lapadula supera la trasversale. Finisce così con il Benevento che espugna il Franchi e si rimette in corsa per la salvezza.

Tags: