martedì 13 Aprile 2021 Approvato il progetto definitivo della strada n 44 San Giorgio La Molara – SS 90 Bis | infosannionews.it martedì 13 Aprile 2021
Smooth Slider
Pepe : “A Benevento una mera e fredda gestione del potere”

Pepe : A Benevento una mera e fredda gestione del potere

"L’ANAC ha annullato la nomina del Direttore Generale della Provincia ...

TPL,sulle preoccupazioni dei sindacati Mortaruolo chiede incontro con Cascone

TPL,sulle preoccupazioni dei sindacati Mortaruolo chiede incontro con Cascone

“A seguito delle preoccupazioni manifestate dalle organizzazioni sindacali del TPL, ...

Regione, Altrabenevento: parere negativo nuovo parcheggio Buonvento

Regione, Altrabenevento: parere negativo nuovo parcheggio Buonvento

"Nuovo parcheggio di 13.000 metri quadrati per ampliamento del Centro ...

Parità di genere nel contratto istituzionale di sviluppo della Provincia di Benevento

Parità di genere nel contratto istituzionale di sviluppo della Provincia di Benevento

Proseguono le consultazioni del Presidente della Provincia di Benevento Antonio ...

Tessere sanitarie: la Sen. Lonardo interroga i Ministri Franco e Speranza

Tessere sanitarie: la Sen. Lonardo interroga i Ministri Franco e Speranza

“Ho presentato in Senato una interrogazione al Ministro dell’Economia, Daniele ...

Caritas.Riorganizzazione dell’Emporio Solidale

Diocesi di Cerreto Sannita – Telese – Sant’Agata de’ Goti ...

Approvato il progetto definitivo della strada n 44 San Giorgio La Molara – SS 90 Bis

11/11/2020
By

Il Presidente della Provincia di Benevento Antonio Di Maria ha approvato stamani il progetto definitivo per il 2° lotto dell’asse viario di collegamento della Strada provinciale n. 44 San Giorgio la Molara – Statale 90 bis.

Il provvedimento riguarda uno degli interventi più importanti e significativi tra quelli che la Provincia ha in corso di realizzazione, mobilitando infatti risorse finanziarie pari a circa 11milioni e 300mila Euro.

La redazione del progetto definitivo è stata resa possibile perché inserita nel Programma Operativo Complementare Campania 2014 / 2020 – Linea d’azione Rigenerazione Urbana.

La strada a farsi collegherà il comprensorio montano del Fortore al capoluogo sannita su un percorso che va dalla zona di Ponte Valentino di Benevento, ove sorge l’Area di Sviluppo Industriale, allo svincolo Calise di San Giorgio la Molara per una lunghezza complessiva del tracciato di circa 16 chilometri, con una riduzione notevole della preesistente viabilità sul tratto che, oltretutto, allo stato presenta anche notevoli difficoltà nella percorrenza sia per i dislivelli esistenti sia per i dissesti.

Con la sottoscrizione dell’Accordo di Programma Quadro in data 21.01.2002 il nuovo asse viario venne affidato alle competenze della Provincia di Benevento che lo catalogò con il n. 44 nello stradario Provinciale e provvide ad individuare le aree interessate da fenomeni franosi e/o da gravi deficienza; a seguito di dette verifiche vennero individuate ben 13 zone di dissesto. Venne quindi effettuato, in base alle risorse disponibili, un progetto stralcio che comprendeva la sistemazione di 4 aree di dissesto.

Successivamente venne appaltato un secondo stralcio riguardante la sistemazione del tratto stradale dal bivio di Calise fino al primo attraversamento sul fiume Tammaro, i cui lavori risultano attualmente sospesi per motivazioni di carattere amministrativo, mentre il progetto di 2° lotto approvato da Di Maria comprende il tratto stradale compreso fra i due attraversamenti del fiume Tammaro ed ha una lunghezza complessiva di km 3+777 e si sviluppa ad una quota compresa fra i 200 m s.l.m. ed i 230 m s.l.m, in una zona pedemontana in destra idraulica del fiume Tammaro e ricade nel territorio di competenza dell’Autorità di Distretto Appennino Meridionale ( ex Autorità di Bacino Nazionale Liri- Garigliano e Volturno). Il progetto, con la supervisione del Settore Tecnico della Provincia di Benevento, è stato curato da General Engineering, Arch. Tito Vella, Ing. Francesco Junior Marchese, Geol. Daniele Pepicelli, Geom. Nicola Laudato.

Tags: