martedì 24 Novembre 2020 Emergenza covid-19, divieto di stazionamento/ assembramento in alcune aree di Telese Terme | infosannionews.it martedì 24 Novembre 2020
Smooth Slider

Dal 25 Novembre scuole dell'infanzia e prime classi elementari saranno in presenza

Le attività in presenza per la scuola dell’infanzia e per ...

Sant’Agata de’ Goti. Valentino: “L’Ordinanza sindacale non contempla quanto previsto dalla Regione”

Sant'Agata de' Goti. Valentino: L'Ordinanza sindacale non contempla quanto previsto dalla Regione

In riferimento  alla ordinanza Sindacale n. 209/2020 del 19.11.2020 ad ...

Bonea. Il Piano di Protezione civile arriva in Consiglio comunale

Bonea. Il Piano di Protezione civile arriva in Consiglio comunale

Bonea ha un suo Piano di Protezione civile. Lo rende ...

Pago Veiano. Scuola dell’Infanzia: tutti d’accordo per la riapertura

Pago Veiano. Scuola dell’Infanzia: tutti d’accordo per la riapertura

Le lezioni dal lunedì al venerdì: dalle 9,15 alle 14,15. ...

Pietrelcina. Potenziamento del turismo religioso: pronti 1.389.914,23 per tre interventi

Pietrelcina. Potenziamento del turismo religioso: pronti 1.389.914,23 per tre interventi

Una fiumana di euro dalla regione campania ai frati cappuccini ...

Rione ferrovia,fiamme in un appartamento ferito un 24enne

Un giovane è rimasto ferito  in seguito ad un'incendio divampato ...

Emergenza covid-19, divieto di stazionamento/ assembramento in alcune aree di Telese Terme

31/10/2020
By

Divieto di stazionamento/assembramento in piazze, vie e giardini pubblici della città di Telese Terme, a seguito della emergenza epidemiologica Covid 19. E’ la nuova ordinanza emessa dal sindaco di Telese Terme, Giovanni Caporaso, a seguito del significativo incremento dei contagi da Covid-19 anche nella cittadina termale e che impone l’adozione di nuove misure restrittive di prevenzione al fine di limitare il fenomeno. La decisione è stata presa dopo una riunione del COC convocata dal primo cittadino e che si è svolta presso la sede del Comune in viale Minieri. Riunione alla quale hanno partecipato, oltre al sindaco, il vicesindaco con delega alla Protezione Civile, Vincenzo Fuschini; il Cap. Pasquale Di Mezza, comandante della Polizia Municipale di Telese Terme; il Lgt Roberto D’Orta, comandante della locale stazione dei Carabinieri; il Lgt C.S. Pio Masotta, Comandante Tenenza di Solopaca della Guardia di Finanza; l’Isp. Sup. Emilio Tucci, delegato del dott. Alessandro Salzano, Dirigente Commissariato PS di Telese Terme. L’ordinanza, con efficacia immediata e valida fino al 24 novembre prossimo, ordina il divieto di stazionamento/assembramento dei pedoni nei giorni di venerdì, sabato, domenica, nonché nei giorni prefestivi e festivi, dalle ore 18.00 alle ore 5.00 del giorno successivo, nelle seguenti aree pubbliche: piazza Minieri e giardinetti pubblici adiacenti; largo Giolitti; aree pertinenti il Lago; sull’intera piazza Telesia e sulla piazza Civilità Sannitica; giardinetti antistanti edificio scolastico Elementari; piazza Salvo D’Acquisto; giardinetti San Pio; piazza Ferrovia; piazza Francesco da Telese; piazza dei Popoli Italici; piazzale degli Osci; piazzetta Moravia; piazza 2 Giugno, Poste e annesso giardinetto; piazzale dell’Amicizia; piazzale della Gioventù in viale Europa; pista ciclabile sul torrente Grassano in via Lagni; area pubblica antistante gli esercizi commerciali in corso Trieste dal civico 75 al civico 111. Inoltre l’ordinanza dispone la chiusura al pubblico dal 31 ottobre al 24 novembre del parco Jacobelli dalle ore 18.00 alle ore 8.00 del giorno successivo. Questo il commento del sindaco Giovanni Caporaso e del vicesindaco Vincenzo Fuschini: “L’aumento esponenziale dei contagi a Telese per buona parte riguarda giovani che non hanno più di 20 anni, mentre quasi la metà delle persone in quarantena hanno meno di 30 anni. Ecco perché, anche in linea con quanto emergeva nel corso della riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, una settimana fa presso la Prefettura di Benevento, abbiamo deciso di vietare lo stazionamento con il relativo rischio di assembramento in quelle che sono le aree solitamente di maggiore frequentazione da parte di giovani nelle ore serali e notturne. Con l’istituzione del COC qualche giorno fa, abbiamo voluto alzare il livello dell’attenzione sull’emergenza covid-19 e le annesse problematiche sul nostro territorio. Contestualmente continuiamo a raccomandare ancora il massimo rispetto delle norme anti covid, dall’uso della mascherina alla distanza interpersonale. E’ nell’interesse di tutti noi”. —

Tags: