martedì 24 Novembre 2020 Moiano. Ai domiciliari continuava a spacciare, arrestato un pregiudicato 38enne | infosannionews.it martedì 24 Novembre 2020
Smooth Slider

La Consulta delle Donne. La panchina rossa è un simbolo contro la violenza di genere

La Consulta delle Donne plaude all’iniziativa intrapresa dal Comune di ...

Asl, 76 nuovi positivi di cui 3 sintomatici

L'asl comunica di aver effettuato oggi 24 Novembre 787 test ...

Decadenza ex Presidente Asea. Assolto Nardone perchè il fatto non sussiste

Decadenza ex Presidente Asea. Assolto Nardone perchè il fatto non sussiste

PD estraneo.Pur non avendo mai dubitato della totale correttezza dei ...

Puglianello,il Covid miete un’altra vittima.Sarà proclamato il lutto cittadino

Puglianello,il Covid miete un'altra vittima.Sarà proclamato il lutto cittadino

Stavolta a perdere la vita un uomo di San Salvatore ...

Covid 19, il bollettino ordinario dell'Unità di Crisi della Regione Campania

L’Unità di Crisi della Regione Campania ha reso noto il ...

A Telese Terme la casa rifugio dedicata a Nasrin Sotoudeh, per donne vittime di violenza. 

A Telese Terme la casa rifugio dedicata a Nasrin Sotoudeh, per donne vittime di violenza. 

Domani bandiera a mezz’asta al Comune“Partiamo da questa data simbolica ...

Moiano. Ai domiciliari continuava a spacciare, arrestato un pregiudicato 38enne

31/10/2020
By

Nell’ambito dei controlli finalizzati al contrasto del fenomeno dello spaccio e dell’uso di droga, disposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Benevento, nella tarda serata di ieri militari della Compagnia Carabinieri di Montesarchio (BN) ed in particolare gli uomini della Stazione CC di Airola (BN) coadiuvati da personale del Nucleo Cinofili CC di Sarno (SA), nel corso di un’operazione, hanno tratto in arresto un 38enne pregiudicato, residente nella provincia di Caserta ma sottoposto agli arresti domiciliari in Moiano (BN), poiché ritenuto responsabile di illecita detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Nel dettaglio, a seguito di attività informativa, i militari iniziavano servizi di osservazione tesi a verificare la fondatezza delle notizie acquisite che segnalavano un notevole strano afflusso di persone e autovetture nei pressi di una precisa zona del centro cittadino. I servizi posti in atto portavano gli operanti a localizzare la dimora del pregiudicato e pertanto si decideva, senza indugio di procedere, unitamente ad unità cinofile dell’Arma, ad effettuare perquisizione locale presso il domicilio del soggetto monitorato. Il dubbio degli investigatori si rilevava subito fondato: infatti l’operazione dava esito positivo in quanto all’interno dello sciacquone del bagno, venivano rinvenuti 52 grammi di hashish, un bilancino di precisione, un coltello utilizzato per il taglio e varie bustine in plastica per il confezionamento della sostanza stupefacente. A conclusione della perquisizione quanto rinvenuto veniva sottoposto a sequestro e il pregiudicato, avente anche precedenti specifici, veniva tratto in arresto per illecita detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Lo stesso, dopo le formalità di rito, veniva associato nuovamente agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Tags: