mercoledì 25 Novembre 2020 DAD – Benevento, studenti(UDS) rivendicano la ripresa delle lezioni in presenza. | infosannionews.it mercoledì 25 Novembre 2020
Smooth Slider

La Consulta delle Donne. La panchina rossa è un simbolo contro la violenza di genere

La Consulta delle Donne plaude all’iniziativa intrapresa dal Comune di ...

Asl, 76 nuovi positivi di cui 3 sintomatici

L'asl comunica di aver effettuato oggi 24 Novembre 787 test ...

Decadenza ex Presidente Asea. Assolto Nardone perchè il fatto non sussiste

Decadenza ex Presidente Asea. Assolto Nardone perchè il fatto non sussiste

PD estraneo.Pur non avendo mai dubitato della totale correttezza dei ...

Puglianello,il Covid miete un’altra vittima.Sarà proclamato il lutto cittadino

Puglianello,il Covid miete un'altra vittima.Sarà proclamato il lutto cittadino

Stavolta a perdere la vita un uomo di San Salvatore ...

Covid 19, il bollettino ordinario dell'Unità di Crisi della Regione Campania

L’Unità di Crisi della Regione Campania ha reso noto il ...

A Telese Terme la casa rifugio dedicata a Nasrin Sotoudeh, per donne vittime di violenza. 

A Telese Terme la casa rifugio dedicata a Nasrin Sotoudeh, per donne vittime di violenza. 

Domani bandiera a mezz’asta al Comune“Partiamo da questa data simbolica ...

DAD – Benevento, studenti(UDS) rivendicano la ripresa delle lezioni in presenza.

23/10/2020
By

Benevento – “Priorità alle scuole” e miglioramento dei trasporti pubblici, è quanto hanno chiesto una delegazione di studenti delle scuole secondarie di Benevento che si sono ritrovati a piazza Risorgimento davanti alla sede del Liceo Classico “Pietro Giannone” questa mattina, in una pacifica protesta organizzata dall’UDS (unione degli studenti di Benevento).

Ma non solo, l’argomento centrale del sit in, è stato anche quello della didattica a distanza, questione che trova molte adesioni anche tra i genitori dei giovani, che fa riferimento alle ultime disposizioni del presidente della Regione, Vincenzo  De Luca.A questo si aggiunge il fatto che alla base c’è anche la questione della  mancata possibilità, da parte di alcuni di loro, di adeguarsi ai canoni della didattica a distanza(DAD) a causa di connessioni internet non sempre eccellenti. Una iniziativa questa della DAD  che è funzionata a fasi alterne anche durante il lockdown, ma ora gli studenti chiedono certezze in merito alle lezioni on line.

In ogni caso, poi,  gli studenti hanno anche evidenziato come la lotta al contagio si possa realizzare anche con la didattica in presenza a patto che vengano garantite tutte le procedure che servono per non diffondere il coronavirus, inoltre che le corse degli autobus extraurbani vengano potenziate, perché tanti studenti, pendolari, non troverebbero sicuro viaggiare su pullman affollati. – ha dichiarato Iacopo Ugo Parente  rappresentante UDS –

Il diritto allo studio è uguale per tutti, ha concluso la delegazione dell’UdS e noi vogliamo che non ci siano diseguaglianze.In caso di prosecuzione con la didattica a distanza, le istituzioni dovranno provvedere a un maggiore sovvenzionamento alle scuole per acquistare attrezzature e destinarle agli studenti in maniera gratuita.

Tags: ,