giovedì 25 Febbraio 2021 La valorizzazione del territorio passa attraverso una visione di rete – dice Giuditta Sindaco di Summonte | infosannionews.it giovedì 25 Febbraio 2021
Smooth Slider
Assegnazione 51 alloggi ERP di Benevento, si riunisce la Commissione. Apprezzamento di SICET e UNIAT

Assegnazione 51 alloggi ERP di Benevento, si riunisce la Commissione. Apprezzamento di SICET e UNIAT

In data 24-02-2021 la Commissione Provinciale, presieduta dal Giudice Monteleone, ...

Giro d'Italia, la carovana rosa nel sannio il 15 Maggio

Dalla riunione milanese l'ufficialità di una notizia che era nell'aria ...

Altrabenevento scrive ai sindaci dei comuni Ambito B1 sull’affidamento servizio alla coop. Esculapio

Altrabenevento scrive ai sindaci dei comuni Ambito B1 sull'affidamento servizio alla coop. Esculapio

Altrabenevento scrive ai sindaci dei comuni di Apollosa, Arpaise, Ceppaloni, ...

Al viaGenerazione Digitale il nuovo Programma di Alternanza scuola lavoro di Gesesa e Gruppo Acea

Obiettivo del percorso, che si svolgerà per la prima volta ...

Al “San Pio” 21 nuovi casi di positività al Covid 19

Al San Pio 21 nuovi casi di positività al Covid 19

Si comunica che l’A.O.R.N. “San Pio” ha processato in data ...

Emergenza Epidemiologica  Covid 19 Valentino fa urgente richiesta di informazioni sui dati e decisioni in merito

Emergenza Epidemiologica Covid 19 Valentino fa urgente richiesta di informazioni sui dati e decisioni in merito

Con una formale nota del 23/02/2021 indirizzata al Sindaco/Autorità Sanitaria ...

La valorizzazione del territorio passa attraverso una visione di rete – dice Giuditta Sindaco di Summonte

24/08/2012
By

Lo sviluppo e la promozione del territorio passano attraverso una visione di rete. Fare sistema è fondamentale per il territorio. Così Pasquale Giuditta, primo cittadino di Summonte ha aperto nel corso della prima giornata del Festival Internazionale di Musica Etnica “Sentieri Mediterranei” XIV edizione con Eventi in Abbazia, il convegno dal titolo “Una strategia di valorizzazione: cultura, turismo
e ambiente”.

Il riferimento naturalmente è alla quattordicesima edizione del Festival di musica etnica che si è arricchita della sezione Eventi in Abbazia. La valorizzazione dei beni culturali del Partenio: Palazzo Abbaziale del Loreto, Santuario di Montevergine e Complesso Castellare della Torre Angioina in Summonte, sono il punto di partenza per guardare lontano in una logica di collaborazione tra
realtà limitrofe.

Il festival organizzato dal Comune di Summonte (Av) è stato infatti coofinanziato dai fondi Por Fesr 2007/2013 Asse I obiettivo operativo 1.12 e mira allavalorizzazione del turismo e di beni culturali presenti sul territorio del Partenio.

La musica etnica insieme alla musica in abbazia hanno reso questa edizione dell’evento un appuntamento unico nel suo genere.
Nel corso del pomeriggio è stato inaugurato l’info point del Comune di Summonte, del Parco Regionale del Partenio, del Gal Partenio e del Club Alpino Italiano che si trova sotto la sede del municipio in via Borgonuovo.

“ L’inaugurazione dell’info-point è l’inizio di una nuova lettura del territorio. E’ il punto di partenza per chi vuole conoscere la nostra realtà e rappresenta la vetrina del nostro Partenio. – ha spiegato il primo cittadino di Summonte Pasquale Giuditta – Grazie alla collaborazione con il Gal, il Parco e il Cai puntiamo a valorizzare ulteriormente le nostre peculiarità. Domani è in programma infatti anche un convegno sulla valorizzazione dei nostri prodotti tipici che vedrà la partecipazione di sindaci ed amministratori dell’intera area”.

La parola è poi passata al maestro Enzo Avitabile, direttore artistico del Festival di Musica Etnica che, dopo aver presentato nuovamente il programma della tre giorni, ha comunicato la sostituzione dell’artista jamaicana Rita Marley (ha inviato il
certificato medico), che sarà sostituita da Mario Biondi.

“Questo di Summonte è il festival dell’accoglienza. – ha dichiarato il direttore artistico preparazione di un festival, la scelta degli artisti, l’organizzazione, la logistica, sono tutti elementi per i quali si inizia a lavorare diversi mesi prima, pertanto, non sempre è possibile ponderare il tutto: purtroppo l’artista Rita Marley non sarà presente a Summonte domenica, ha inviato un certificato medico per giustificare la sua assenza e non potrà pertanto essere qui. La Marley sarà sostituita dall’artista Mario Biondi”.

Causa problemi di salute l’artista jamaicana Rita Marley non potrà esibirsi domenica 26 agosto a Summonte (AV), nella serata conclusiva della XIV edizione di “Sentieri Mediterranei”. La vocalist, moglie del leggendario Bob Marley, ha comunicato solo due giorni fa la sua indisponibilità a viaggiare e a raggiungere l’Italia per il suo concerto esclusivo in programma al festival irpino. Le sue condizioni di salute, infatti, non le permettono di viaggiare per alcuni giorni e questo ha portato alla cancellazione della sua esibizione a Summonte. Pertanto, il direttore artistico della rassegna etnomusicale Enzo Avitabile, si è visto costretto a trovare una sostituzione adeguata in tempi strettissimi. Mario Biondi, crooner di punta della scena italiana, artista apprezzato in tutto il mondo per la sua voce calda e potente, è stato scelto per sostituire la Marley, grazie anche agli ottimi rapporti tra il vocalist catanese e Avitabile.
Il concerto di Biondi , in programma domenica 26 agosto in piazza De Vito (ingresso gratuito), con inizio alle ore 22.30, si annuncia raffinato e versatile, ricco di contaminazione. Uno show che spazia dal soul al jazz con influenze R&B e lounge, fino a toccare sonorità bossanova vicine al brazilian sound. Uno grande spettacolo energico e coinvolgente con i classici tratti dai suoi cinque album: “Handful of soul” (2006), “I love you more (2007), “If” (2009), “Yes you live” (2010)” e il recente “Due -With the Unexpected Glimpses” (2011).
Resta invariato il programma della terza giornata di Sentieri Mediterranei che prevede numerose iniziative: dalle escursioni mattutine agli spettacoli al borgo, dalla proiezione del documentario Bob Marley (alla sala congressi) al concerto di
Calatia Ensemble (in piazza Gelsi).

Spazio quindi all’intervento di Nadia Testa, responsabile artistico dell’evento si è invece soffermata sulla descrizione degli eventi in abbazia.

Gigi Iozzoli, presidente del Cai di Avellino, ha sottolineato l’importanza del festival. “L’inaugurazione dell’info point è una tappa importante per questa realtà. L’amore per la montagna è per noi del Cai fondamentale e chi frequenta la montagna deve amarla e scoprila. Riscopriamo insieme l’anima dei nostri sentieri. Noi dai diversi anni come Cai siamo al servizio di questa straordinari manifestazione e aiutiamo, attraverso le escursioni che proponiamo sul partenio, a far conoscere queste bellissime realtà. Mi preme sottolineare che Summonte è una delle pochi realtà ad avere un a parete per l’arrampicata sportiva”.

Di notevole interesse anche l’intervento di Maurizio Reveruzzi, direttore del Gal Partenio, il quale ha mostrato la sua vicinanza al festival Sentieri Mediterranei, all’impegno del primo cittadino di Summonte Pasquale Giuditta e a tutte le attività messe in campo sul territorio del Partenio.

Padre Andrea Cardin ha dichiarato “”Ringrazio al sindaco Giuditta per aver riportato al Palazzo Abbaziale la Musica in Abbazia. La musica dopo anni di silenzio è tornata grazie al connubio con il Comune di Summonte. E’ un connubio unico quello che vede insieme la musica etnica, la musica da camera, la musica sinfonica. E’ un progetto che mira, attraverso la musica, la valorizzazione dei siti storici del territorio: l’importante è che siano svelati nella loro bellezza”.

La parola è passata nuovamente al primo cittadino di Summonte Pasquale Giuditta il quale ha annunciato l’inaugurazione, il prossimo 5 settembre, di un piazzetta dedicata a Don Lucio De Marino, un monaco benedettino nato a Summonte.

Print This Post Print This Post