sabato 31 Ottobre 2020 Lo Chef puglianellese Emanuele Mongillo premiato a Mosca dall’accademia italiana della cucina | infosannionews.it sabato 31 Ottobre 2020
Smooth Slider
Covid. Per Mastella il Lockdown è alle porte

Covid. Per Mastella il Lockdown è alle porte

“Io credo, ormai, che più passano le ore e più ...

Covid19,al San Pio altri due decessi.Sono 94 i ricoverati.

Benevento – dal bollettino emesso questo pomeriggio dall’azienda ospedaliera “San ...

Maglione: “Di Maria è il Presidente della Provincia, non il sovrano”.

Maglione: “Di Maria è il Presidente della Provincia, non il sovrano”.

"Il licenziamento del segretario generale della Rocca, Franco Nardone, da ...

Ordine degli Architetti:al via la quarta edizione di Open! Studiaperti 2020

Al via Open! Studi aperti 2020 - manifestazione, giunta oramai ...

Noi Campani, l’avvocato Paola Panella nuovo presidente cittadino

Prosegue l’organizzazione territoriale di “Noi Campani” nel Sannio. A dichiararlo ...

Lo Chef puglianellese Emanuele Mongillo premiato a Mosca dall’accademia italiana della cucina

01/10/2020
By

Puglianello ancora una volta è rappresentata nelle location più prestigiose della cucina internazionale. L’Accademia italiana della cucina ha difatti premiato lo chef Emanuele Mongillo e il ristorante dove opera, il prestigioso “Balzi Rossi” di Mosca, alla presenza dell’ambasciatore italiano in Russia Pasquale Terracciano. A consegnare il riconoscimento ad Emanuele, puglianellese doc già insignito come cittadini illustre dal sindaco e dall’Amministrazione comunale del suo paese d’origine, è stato il legato dell’Accademia italiana della cucina in Russia Vincenzo Trani, nel corso di una serata di gala appositamente organizzata. “Il nostro concittadino Emanuele Mongillo – spiega Francesco Maria Rubano – continua a riscuotere consensi e a mietere successi all’estero distinguendosi come uno dei cuochi italiani più apprezzati oltreconfine. Tutta Puglianello è orgogliosa di lui e del lustro che sta dando alla nostra comunità, ai sapori e alle tradizioni locali che ha esportato, a tutto il Sannio e al Mezzogiorno d’Italia”. Ricordiamo che la famiglia Mongillo ha anche un altro esponente nel mondo dell’alta ristorazione e cioè Danilo, che è titolare del ristorante “Strega”  a Branford, nei pressi della prestigiosa Università di Yale, ad un paio d’ore da New York, altro locale che sta incassando recensioni di altissimo livello provenienti da tutto il pianeta. Se si aggiungono le due eccellenze presenti sul territorio “Il Foro dei Baroni” e l'”Historia” della famiglia D’Addio, si capisce come Puglianello sia fucina di talenti della cucina e  di cultori del buon cibo connesso alla valorizzazione delle produzioni territoriali.

Tags: