sabato 31 Ottobre 2020 Fratelli d’Italia, Domenico Matera: “Senza compromessi, la mia bandiera è il Sannio” | infosannionews.it sabato 31 Ottobre 2020
Smooth Slider
Comitato Sannita ABC : ” A Sant’Agata de’ Goti sono trascorsi 10 giorni  ma l’acqua non è ancora potabile”

Comitato Sannita ABC : A Sant'Agata de' Goti sono trascorsi 10 giorni ma l'acqua non è ancora potabile

Sono trascorsi 10 giorni dall’ordinanza n. 56 del 20/10/2010 del ...

Moiano. Ai domiciliari continuava a spacciare, arrestato un pregiudicato 38enne

Nell’ambito dei controlli finalizzati al contrasto del fenomeno dello spaccio ...

Giustizia, Lonardo: “Riconoscere legittimo impedimento per ragioni sanitarie ad avvocati”

Giustizia, Lonardo: “Riconoscere legittimo impedimento per ragioni sanitarie ad avvocati”

"Anche il Tribunale di Torino, con il crescere del numero ...

Covid. Per Mastella il Lockdown è alle porte

Covid. Per Mastella il Lockdown è alle porte

“Io credo, ormai, che più passano le ore e più ...

Covid19,al San Pio altri due decessi.Sono 94 i ricoverati.

Benevento – dal bollettino emesso questo pomeriggio dall’azienda ospedaliera “San ...

Fratelli d’Italia, Domenico Matera: “Senza compromessi, la mia bandiera è il Sannio”

18/09/2020
By

“Grazie al voto degli elettori, se me ne daranno la possibilità, trasferirò in Regione la passione per il territorio che ad oggi ho profuso per la mia Bucciano, Comunità della quale sono sindaco al terzo mandato”.
Così Domenico Matera, candidato al Consiglio regionale tra le fila di “Fratelli d’Italia”, alla vigilia delle urne.
Il riferimento di Matera, in esordio, va al piccolo Centro della Valle Caudina, del cui miracolo è stato artefice, avendone stravolto, in appena dieci anni di gestione sindacale, l’urbanistica e la rete dei servizi. Tanto da far si che, anche oltre provincia, con riferimento a Bucciano, si parli diffusamente di modello di efficienza amministrativa. 

“Prioritario – riprende Matera – è dare al Sannio il peso specifico che esso merita. Un Sannio che non sia cenerentola della regione ma che venga considerato per la centralità che le sono conferite dalla sua storia, dall’eccellenza delle sue produzioni enogastronomiche e artigianali, dai suoi Centri storici, dalle sue imprenditorialità, dai suoi paesaggi.
Rivendicherò con forza e determinazione, senza scendere a compromesso alcuno, il valore che merita questa terra, irripetibile incrocio di qualità e pregi. Tutto questo pretenderà un adeguato discorso di coordinamento e di regia, ma pretenderà ancor prima un complessivo efficientamento di servizi, quali collegamenti, trasporti ed anche Sanità, ad oggi assolutamente carenti.
Non farò sconti a nessuno, la mia bandiera è il Sannio.
E non svenderò mai il mio territorio per tornaconto od interesse personale alcuno.
Ringrazio tutti quanti mi hanno accolto, con passione e partecipazione, in questo fantastico viaggio condotto attraverso 78 Comuni. Votatemi, fidatevi. Sono uno di voi”.