sabato 31 Ottobre 2020 Democratici Progressisti Capuano punta l’attenzione sulla condizione delle donne in Campania | infosannionews.it sabato 31 Ottobre 2020
Smooth Slider
Ospedali, Maglione: “Richiesta Mastella è solo propaganda, occorre atto amministrativo”

Ospedali, Maglione: “Richiesta Mastella è solo propaganda, occorre atto amministrativo”

Il Sindaco di Benevento chiede la riattivazione degli ospedali di ...

Covid, Noi Campani: attivare immediatamente strutture di Sant’Agata de’ Goti e Cerreto Sannita

Covid, Noi Campani: attivare immediatamente strutture di Sant’Agata de’ Goti e Cerreto Sannita

"Per l'emergenza Covid bisogna attivare immediatamente le strutture di Sant'Agata ...

L’A.O.R.N. “San Pio” oggi ha processato  nr. 248 tamponi, dei ...

Sant’Agata de’ Goti. Pd : ” In consiglio comunale omicidio della sensibilità verso le fasce più deboli”

Sant'Agata de' Goti. Pd : In consiglio comunale omicidio della sensibilità verso le fasce più deboli

Nel consiglio comunale di venerdì sera, scrivono dal Pd,  abbiamo ...

La Ministra Bellanova alla Summer School CIVES

“Sperimentare nuove economie, nuove relazioni sociali, nuove istituzioni civili” devono ...

Emergenza covid-19, divieto di stazionamento/ assembramento in alcune aree di Telese Terme

Emergenza covid-19, divieto di stazionamento/ assembramento in alcune aree di Telese Terme

Divieto di stazionamento/assembramento in piazze, vie e giardini pubblici della ...

Democratici Progressisti Capuano punta l’attenzione sulla condizione delle donne in Campania

14/09/2020
By

Democratici e Progressisti

Dichiarazione di Roberta Capuano – Democratici e Progressisti  –

Alla luce dei fatti di violenza che hanno visto vittime diverse donne in questi giorni, culminati con il femminicidio di Maria Paola, e da candidata alle elezioni regionali, sento l’esigenza di puntare i riflettori sulla condizione delle donne in Campania.

Le donne ancora non hanno pari opportunità, lo dimostra il fatto che il tasso di occupazione delle donne in Campania sia tra i più bassi in Europa.

La cause sono da individuare nella mancanza di servizi essenziali che aiuterebbero le donne a conciliare lavoro, famiglia e impegni. Bisogna innanzitutto partire dai servizi all’infanzia e fare in modo che il tempo da dedicare alla famiglia sia equamente diviso all’interno della coppia con politiche che permettano a entrambi i genitori di avere un ruolo fondamentale per la crescita e l’educazione dei figli.

Sul lavoro è necessario promuovere la formazione nei settori nelle quali sono sottorappresentate e agevolare il lavoro in smart working per permettere alle donne di avere un work-life balance migliore.

E’ fondamentale fornire sostegno concreto alle donne vittime di violenza, che vivono in situazioni di degrado sociale e familiare: destinare più fondi e avere un piano di sviluppo triennale per i centri antiviolenza, per aiutare le donne a uscire con più facilità da situazioni di abusi domestici.

Inoltre bisogna promuovere una cultura del rispetto e dell’uguaglianza, a partire dalla famiglia e dalla scuola.
Le donne devono poter avere accesso a tutte le opportunità senza i pregiudizi culturali che ci portiamo dietro da secoli, devono essere giudicate per le competenze, il lavoro svolto e il contributo che apportano alla società.

Tags: