lunedì 1 Marzo 2021 Di Martino (Psi) :Ferragosto in città? Anche quest’anno nessuna iniziativa dell’amministrazione comunale! | infosannionews.it lunedì 1 Marzo 2021
Smooth Slider
Asl Benevento. Oggi processati 292 dai quali sono emersi 16 positivi

Asl Benevento. Oggi processati 292 dai quali sono emersi 16 positivi

Dal bollettino Asl di oggi si evince che sono emersi ...

Due disattenzioni castigano il Benevento. Napoli 2 Benevento 0

Non una bella partita quella dei giallorossi ma i napoletani ...

Lavori Ammodernamento linea Benevento Napoli, domani incontro per velocizzare la durata dei lavori

Lavori Ammodernamento linea Benevento Napoli, domani incontro per velocizzare la durata dei lavori

Il sindaco di Benevento Clemente Mastella e l’assessore ai trasporti ...

San Pio. Oggi la “Giornata Mondiale delle Malattie Rare”

San Pio. Oggi la Giornata Mondiale delle Malattie Rare

A.O.R.N. “San Pio”: Rare Disease Day La pandemia da covid-19, ...

Benevento. Domani interruzione idrica in Via T. Bucciano

Domani mattina interruzione idrica per lavori di manutenzione straordinaria in ...

Di Martino (Psi) :Ferragosto in città? Anche quest’anno nessuna iniziativa dell’amministrazione comunale!

19/08/2012
By

“Per il rilancio turistico-economico c’è bisogno di sinergia tra Enti!” afferma l’esponente  socialista.

Il coordinatore della segreteria del PSI- Vincenzo Di Martino – con una nota, pone l’attenzione sulla mancata programmazione di eventi in città nel periodo estivo a favore dei cittadini che hanno trascorso l’estate in città.
“ E’ ormai da alcuni anni, come riportano anche importanti fonti di stampa, che Benevento risulta navigare nelle ultime posizioni di classifica, per erogazione di servizi, per avere la Tarsu più alta,  per vivibilità, per ecosistemi e potremmo ancora continuare. E coerente con le classifiche negative, anche quest’anno nessun kerms o evento estivo è stato allestito dall’amministrazione comunale. Iniziative, che se attuate con saggezza posso rappresentare anche un volano, un traino per la promozione, il turismo, il commercio e l’economia locale.
Solo dai piccoli centri della provincia -continua Vincenzo di Martino- si registra puntualmente ogni anno un calendario ricco di eventi  che tendono a riempire le lunghe serate agostane. Iniziative che vanno, dai momenti musicali, alla valorizzazione dei prodotti tipici locali, a sagre, a momenti folcloristici ecc..oltre a tante iniziative di tipo sociale. Ciò testimonia un attenta e scrupolosa gestione delle piccole amministrazioni comunali rivolta ai propri residenti. In controtendenza di quanto dovrebbe fare un capoluogo di
provincia. Infatti, nel capoluogo Sannita, l’amministrazione PEPE, in perfetto stile di quanto programmato negli ultimi anni, anche quest’anno non ha presentato nessuna iniziativa a favore dei tanti cittadini restati in città.. In questo periodo estivo, si e’ notato una città viva, testimoniata dalle totale aperture delle attività commerciali, il che ha significato che la città e restata viva così come tutto l’anno. Si potevano tranquillamente destinare piccole risorse a sostegno di eventi e manifestazioni da tenersi non solo al centro della città ma sopratutto nei quartieri popolari come rione Libertà, Pacevecchia, Capodimonte, coinvolgendo per la ridurre le spese, tutte quelle associazioni, gruppi folcloristici, gruppi musicali, locali, che avrebbero contribuito a sviluppare e sostenere queste iniziative.
Eppure l’attuale amministrazione è risultata essere molta attenta quando si è trattato di utilizzare fondi della comunità, per le rappresentanze istituzionali dell’anno 2011, che hanno visto l’ente esposto per euro 78.000,00 spesi per l’acquisto di piatti, libri e qualche convegno. C’è bisogno di forte sinergia Istituzionale, se si vuole catapultare ed iscrivere Benevento nelle mete preferite. C’è bisogno di creare un circuito Istituzionale con Provincia, Comune, Camera di Commercio, Ente per il Turismo, per creare un valido cartello di iniziative a partire dal primo di luglio e che termini al 31 di agosto. Di sicuro si creerebbe un circuito virtuoso per la città, attirando così numerosi turisti a sostegno anche delle attività commerciali in forte crisi, oltre a valorizzare il nostro patrimonio, turistico-culturale. Per fare questo ci vuole poco, basta avere una programmazione saggia, lungimirante e di ampie vedute, e non di
promuovere soluzioni tampone con iniziative itineranti di bancarelle, che di sicuro non aggiungono e non tolgono nulla. Dopo, l’assenza delle luminare natalizie, per noi beneventani non resta altro che stringersi intorno agli ormai storici fuochi d’artificio per la festività della Madonna delle Grazie, unico momento dove la città ,ma solo per un fatto religioso,si ritrovano tutti insieme. C’è bisogno con umiltà di apprendere dalla vicino Salerno, dove il Sindaco De Luca, senza tanti fronzoli, senza tanti slogan, ma con azioni
incisive ben ha saputo coniugare, turismo, eventi e promozione del territorio portando di fatto Salerno ad essere modello da esportare anche nelle altre realtà non solo della Campania. Di mostrando con i fatti che e possibile elevare il contenuto di un ente attraverso una saggia programmazione anche in un momento di crisi economica.
L’auspicio del partito socialista italiano, da sempre a fianco dei cittadini e delle fasce più deboli, fatta di azioni concrete, e’ quella che si registri un inversione di tendenza, che si faccia squadra e che davvero si ponga al primo punto dell’agenda amministrativa quel tanto richiamato “bene comune” e che non resti uno slogan da richiamare ad ogni circostanza.

Print This Post Print This Post