mercoledì 30 Settembre 2020 Pasquale Carofano:”Noi non amiamo le speculazioni” | infosannionews.it mercoledì 30 Settembre 2020
Smooth Slider
Il Pd bacchetta Ruggiero, reo di “alzare inutili polveroni”

Il Pd bacchetta Ruggiero, reo di alzare inutili polveroni

Apprendiamo della stampa la nota del sindaco di Foiano, Giuseppe ...

Interruzione idrica a Benevento in via Gran Potenza per un guasto improvviso.

Interruzione idrica a Benevento in via Gran Potenza per un guasto improvviso.

GESESA-BENEVENTO: interruzione idrica in Via Gran Potenza per un guasto ...

Accademia Volley.Partita la nuova stagione 2020/21

E' finalmente ripresa a distanza di quasi 10 mesi la ...

La Polizia di Stato celebra San Michele Arcangelo, proprio Santo Patrono.

È stata si è svolta questa mattina presso la Parrocchia ...

Riflessione di Antonio Ruggiero rispetto alla scelta di De Luca di nominare assessore Mario Morcone

Riflessione di Antonio Ruggiero rispetto alla scelta di De Luca di nominare assessore Mario Morcone

Il consigliere Provinciale del Partito Democratico Giuseppe Antonio Ruggiero interviene ...

Scuole. Si riparte il 1° Ottobre

Scuole. Si riparte il 1° Ottobre

Saranno messi in atto tutti gli accorgimenti necessari affinche non ...

Pasquale Carofano:”Noi non amiamo le speculazioni”

14/08/2020
By

“Le determine n. 454, 455, 456 e 457 del 12 agosto 2020 sono la riprova di quanto strumentale fosse la nota della compagine Tutti Telese che è stata del tutto disattenta e inopportuna”, dichiara Pasquale Carofano ex Sindaco di Telese Terme.

“Gli atti prodotti, che liquidano le fatture di marzo, aprile, maggio e luglio per il servizio di igiene urbana, sono provvedimenti di natura tecnica che hanno richiesto tempi di approfondimento e di certo non nascono dalle sollecitazioni di “Tutti Telese”. Lo conferma la data del registro di area n. 82 dell’11 agosto 2020, ossia il giorno nel quale è stato fatto scoppiare un “casus belli”. Da un lato c’erano i cittadini preoccupati per la mancata raccolta dei rifiuti; dall’altro i dipendenti dell’azienda preoccupati per i loro stipendi.

Noi, non amiamo le speculazioni né sui cittadini, né sui lavoratori preoccupati per le loro spettanze. Quando interveniamo lo facciamo evitando sensazionalismi e partigianerie. In un momento nel quale c’è bisogno di verità, correttezza e solidarietà non si può urlare al ritardo senza neppure conoscerne le motivazioni e vantarsi di successi non conseguiti per proprie capacità.

Detto questo ringraziamo gli uffici comunali per il loro lavoro e siamo al fianco dei lavoratori dell’azienda che con questi provvedimenti potranno vedersi garantito il pagamento degli stipendi”.

Tags: