mercoledì 30 Settembre 2020 Benevento, nuovo avviso sindacale sulla regolamentazione della movida | infosannionews.it mercoledì 30 Settembre 2020
Smooth Slider
Il Pd bacchetta Ruggiero, reo di “alzare inutili polveroni”

Il Pd bacchetta Ruggiero, reo di alzare inutili polveroni

Apprendiamo della stampa la nota del sindaco di Foiano, Giuseppe ...

Interruzione idrica a Benevento in via Gran Potenza per un guasto improvviso.

Interruzione idrica a Benevento in via Gran Potenza per un guasto improvviso.

GESESA-BENEVENTO: interruzione idrica in Via Gran Potenza per un guasto ...

Accademia Volley.Partita la nuova stagione 2020/21

E' finalmente ripresa a distanza di quasi 10 mesi la ...

La Polizia di Stato celebra San Michele Arcangelo, proprio Santo Patrono.

È stata si è svolta questa mattina presso la Parrocchia ...

Riflessione di Antonio Ruggiero rispetto alla scelta di De Luca di nominare assessore Mario Morcone

Riflessione di Antonio Ruggiero rispetto alla scelta di De Luca di nominare assessore Mario Morcone

Il consigliere Provinciale del Partito Democratico Giuseppe Antonio Ruggiero interviene ...

Scuole. Si riparte il 1° Ottobre

Scuole. Si riparte il 1° Ottobre

Saranno messi in atto tutti gli accorgimenti necessari affinche non ...

Benevento, nuovo avviso sindacale sulla regolamentazione della movida

14/08/2020
By

Mascherine obbligatorie nei luoghi pubblici ed istituzione di varchi di ingresso con controlli da parte delle Forze dell’Ordine per la verifica della temperatura e del possesso dei DPI (mascherine). Di seguito il testo integrale.

IL SINDACO
PREMESSO che con delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020, è stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili, prorogato per ulteriore sei mesi
con il Decreto Legge 19 maggio 2020, n.34 (GU n. 128 del 19.05.2020 – Suppl. Ordinario n.21);
VISTA la copiosa normativa a riguardo emanata con disposizioni legislative, con i decretidel P.C.M., con ordinanze ministeriali e del Presidente della G.R.C.;
CONSIDERATO in particolare che:
– l’art.l del decreto legge n. 33 del 2020, dispone “(omissis) 8. E’ vietato
l’assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico (omissis)”;
che il DPCM dell’i i giugno 2020 all’art. 3, comma 2 prevede: “Ai fini del contenimento della diffusione del virus COVID-19, è fatto obbligo sull’intero territorio nazionale di usare protezioni delle vie respiratorie (omissis) in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza”;
– la circolare del Ministero dell’interno esplicativa del Decreto legge 25 marco 2020, al n. 19 chiarisce che “nel l’ambito delle misure di cui all’art. 1, comma 2, le Regioni e i Comuni potranno disporre prescrizioni più restrittive rispetto a quelle statali, esclusivamente nell’ambito delle attività di loro competenza e senza che le stesse possano in alcun modo incidere sulle attività di rilevanza strategica per l’economia
nazionale”;
RILEVATO che l’epidemia da Covid-19 non risulta completamente debellata anche nella Regione Campania, come dimostrano i focolai recentemente sviluppatisi e alcuni dei quali tuttora in atto; RITENUTO che
una recrudescenza nella diffusione del virus imporrebbe inevitabilmente l’adozione di stringenti misure di isolamento e blocco (lockdown), con gravissime e irreversibili ripercussioni sul tessuto socio-economico cittadino per tale motivo la cittadinanza, in chiave preventiva, è tenuta alla stretta osservanza di comportamenti responsabili scongiurando le occasioni di contatto e mantenendo un attento stato di allerta anche attraverso un corretto impiego delle mascherine facciali;
CONSIDERATO inoltre che il fenomeno degli assembramenti si presenta con particolare evidenza nei luoghi, nei giorni e negli orari della cosiddetta movida;
che nei giorni e mesi a venire sono in programma numerose manifestazioni di intrattenimento e di spettacolo in luogo pubblico o aperto al pubblico, che comporteranno la concentrazione, in spazi comunque limitati, di un folto numero di spettatori e frequentatori proveniente anche
da fuori provincia e regione;
RITENUTO pertanto indispensabile assicurare una tutela anticipata del bene primario della salute pubblica, anche imponendo limitazioni, sia pure modeste, nei comportamenti individuali;
VISTI i DPCM e i DD.LL. vigenti in materia di Covid-19;
VISTA le Ordinanze del Presidente della Regione Campania tuttora vigenti;
VISTO il TUEL 267/2000;
AVVISA
nei luoghi pubblici, nei giorni e negli orari già indicati nella propria precedente Ordinanza prot. 71415 del 22 luglio 2020 è fatto obbligo a chiunque di indossare correttamente i DPI (mascherine);
– identica misura precauzionale è da osservarsi in occasione delle manifestazioni di spettacolo e di intrattenimento in luogo pubblico o aperto al pubblico nelle rassegne in programma in città nei prossimi giorni e mesi a venire, come in premessa specificate; nelle manifestazioni in
luogo aperto al pubblico dell’osservanza di detta misura sono responsabili anche gli organizzatori;
saranno istituiti dei varchi di ingresso nell’area della cosiddetta movida con controlli mobili da parte delle FF. 00. per la verifica della temperatura e del possesso dei DPI (mascherine); le disposizioni di cui sopra decorrono dalla data odierna e fino a cessate esigenze;
DISPONE
– che il presente avviso sia:
• pubblicata all’Albo Pretorio on line del Comune di Benevento, nonché sul sito istituzionale www. comune. benevento.it ; notificata a mezzo flusso a tutti i Dirigenti Comunali;
• comunicata al Prefetto di Benevento, al Presidente della Giunta Regionale, alla Questura, al Comando dei Carabinieri, alla Guardia di Finanza e alla Polizia Municipale.

Tags: