mercoledì 30 Settembre 2020 BCT. Pubblico in delirio per Max Gazzè al Teatro Romano | infosannionews.it mercoledì 30 Settembre 2020
Smooth Slider
Il Pd bacchetta Ruggiero, reo di “alzare inutili polveroni”

Il Pd bacchetta Ruggiero, reo di alzare inutili polveroni

Apprendiamo della stampa la nota del sindaco di Foiano, Giuseppe ...

Interruzione idrica a Benevento in via Gran Potenza per un guasto improvviso.

Interruzione idrica a Benevento in via Gran Potenza per un guasto improvviso.

GESESA-BENEVENTO: interruzione idrica in Via Gran Potenza per un guasto ...

Accademia Volley.Partita la nuova stagione 2020/21

E' finalmente ripresa a distanza di quasi 10 mesi la ...

La Polizia di Stato celebra San Michele Arcangelo, proprio Santo Patrono.

È stata si è svolta questa mattina presso la Parrocchia ...

Riflessione di Antonio Ruggiero rispetto alla scelta di De Luca di nominare assessore Mario Morcone

Riflessione di Antonio Ruggiero rispetto alla scelta di De Luca di nominare assessore Mario Morcone

Il consigliere Provinciale del Partito Democratico Giuseppe Antonio Ruggiero interviene ...

Scuole. Si riparte il 1° Ottobre

Scuole. Si riparte il 1° Ottobre

Saranno messi in atto tutti gli accorgimenti necessari affinche non ...

BCT. Pubblico in delirio per Max Gazzè al Teatro Romano

03/08/2020
By

Chiusura del Bct 2020 nel suggestivo Teatro Romano sulle note di uno strepitoso Max Gazzè.

Ha chiuso i battenti l’edizione 2020 del Bct che ha visto la partecipazione di illustri esponenti del cinema e della televisione italiana come, tra gli altri, Michele Placido, Vincenzo Salemme, Serena Rossi e Carlo Verdone. La serata finale è stata affidata a Max Gazzè ed alla sua musica di qualità. In un Teatro Romano pieno di spettatori, almeno quanti e’ possibile ospitare con le prescrizioni per le misure di salvaguardia per il Covid 19, l’artista romano ha fatto viaggiare i presenti in una miscellanea di emozioni . Da vero animale da palcoscenico Gazzè ha saputo tirare le fila dello spettacolo in maniera eccellente infondendo il giusto mix di sensazioni che hanno rapito i presenti dalla prima nota a l’ultima e anche oltre trascinandoli ed invitandoli ad interagire con lui durante tutto il concerto. Il cantautore ha tenuto lo spettacolo sempre un gradino oltre la normale soglia intervallando pezzi famosi con brani mai suonato in tour o scritti con amici e colleghi come Niccolò Fabi e Daniele Silvestri ma sempre comunque dello stesso livello di quelli famosi a riprova che il repertorio del musicista romano con cromosomi siciliani è di alta qualità . Il tempo è andato via scivolando veloce sulle note basse che davano il ritmo, sui fiati che facevano da contorno ad una chitarra parlante, tastiere magiche e percussioni incalzanti che sulle ali di un leggero venticello disegnavano nel blu della notte, di questa notte magica beneventana, momenti di sogno che la voce dell’artista riempiva di colore e forza . Durante il concerto poi Max Gazzè è stato accompagnato dall’Orchestra Filarmonica di Benevento, diretta dal maestro Attura, nella sua esibizione del brano sanremese “La leggenda di Cristalda e Pizzomunno”, poi di  “Il Timido Ubriaco”, di “Ti sembra normale”, “Mentre dormi”, “La vita com’è”, “Sotto casa”. Finito il concerto Max Gazzè è rientrato per eseguire,sempre con l’OFB,  il vero brano di chiusura “Una musica può fare”.

Alla serata hanno presenziato il Sindaco Clemente Mastella, la consorte senatrice Sandra Lonardo, il presidente della Provincia Antonio Di Maria, i consiglieri comunali Antonio Capuano e Ugo Zanone. A fare gli oneri di padrone di casa Ferdinando Creta che ha ringraziato i presenti, Max Gazzè e l’Orchestra Filarmonica di Benevento.

Tags: