giovedì 1 Ottobre 2020 Carenza Idrica,Pago Veiano: Il primo cittadino ha scritto ai vertici dell’Alto Calore e al Prefetto di Benevento | infosannionews.it giovedì 1 Ottobre 2020
Smooth Slider

Telese. Inaugurata la sede aggiuntiva dell' I.I.S. Telesi@

Di Maria: presto tavolo con nuova amministrazione per eventuali modifiche ...

Antonella Zollo si Laurea in Tecnologie Alimentari

Con piena regolarità e brillanti risultati, la spigliata e dinamica ...

Concorso magistratura: la Sen. Lonardo interroga il Ministro Bonafede

Concorso magistratura: la Sen. Lonardo interroga il Ministro Bonafede

“Il tema della giustizia da sempre riveste grande rilevanza nella ...

Un caso di positività al Covid 19 al Fatebenefratelli di Benevento.

Un caso di positività al Covid 19 al Fatebenefratelli di Benevento.

La Direzione dell'Ospedale Sacro Cuore di Gesù comunica la positività ...

Campagna Il vaccino contro l’influenza. All'Asl iniziate le vaccinazioni, le Istituzioni le prime a dare esempio.

E' partita questa mattina la Campagna "Il vaccino contro l’influenza", ...

Intitolazione della sala formazione e convegni ad Angelo Mario Biscardi

Sabato 3 ottobre 2020, alle ore 11.30, nel 35° Anniversario ...

Carenza Idrica,Pago Veiano: Il primo cittadino ha scritto ai vertici dell’Alto Calore e al Prefetto di Benevento

03/08/2020
By

Carenza idrica: l’impegno  quotidiano del sindaco per la propria comunità. De Ieso: “occorre fornire l’acqua nei deposti di contrada Serre. L’ente comune non ha nessuna colpa in merito a tale disfunzione”. Di Lino Santillo.

L’atavico problema dell’acqua in questi giorni si è acuito in molti comuni sannita, tra questi anche Pago Veiano. Ovviamente, l’amministrazione comune tramite il sindaco Mauro De Ieso ha cercato di trovare soluzioni alternative  e nello stesso tempo scrivere all’Alto Calore e in particolare al Prefetto di Benevento.

“Se non viene fornita l’acqua da parte di Alto Calore spa – dichiara il primo cittadino – nei  depositi di contrada Serre, miracoli non se ne possono fare e nessuna colpa può essere additata all’amministrazione comunale. Ancora una volta con forza, in alternativa, chiediamo di attrezzare servizi di fornitura sostitutivi per alleviare i disagi che intere aree del nostro paese vivono solo ed esclusivamente perché non viene assicurata la regolare fornitura giornaliera al nostro Comune. La carenza   idrica è un problema che riguarda tutti ed è assurdo subire continuamente disagi e disfunzioni che mortificano la nostra dignità.

Intanto, ho fatto richiesta del servizio sostitutivo di fornitura acqua potabile per la cittadinanza di Pago Veiano.

Considerata la carenza idrica in corso e i notevoli disagi che la gran parte della popolazione di Pago Veiano sta affrontando a causa della scarsità di fornitura di acqua potabile da parte della Società Alto Calore Servizi S.p.a.

Chiediamo l’istituzione ad horas di un servizio sostitutivo mediante autobotti che forniscano l’acqua potabile direttamente presso le abitazioni delle famiglie di Pago Veiano in quanto il principale se non unico motivo, per cui si verifica la continua mancanza di acqua, è che non viene assicurala dalla Società in indirizzo la fornitura idrica minima prevista da contratto. L’annosa e dolorosa problematica di carenza idrica ha fatto sì che tante famiglie si siano attrezzate posizionando presso la propria abitazione dei depositi, ma la totale assenza di acqua dai propri rubinetti impedisce, nonostante le buone intenzioni, di avere acqua potabile nelle proprie abitazioni.

Il servizio sostitutivo potrebbe pertanto alleviare l’incresciosa e non più sostenibile mancanza di acqua potabile, tuttavia, esso è da effettuarsi presso le singole abitazioni dei richiedenti e non posizionando una unica e grande autobotte al centro del Paese giacché le famiglie non dispongono dei mezzi necessari per caricare il proprio deposito c andare nel centro del Paese ad attingere acqua dall’autobotte stessa.

Si auspica, pertanto, che la Società Alto Calore Servizi garantisca il servizio de quo fornendo direttamente l’acqua potabile presso le abitazioni dei singoli richiedenti.

Chiediamo inoltre di un intervento immediato – termina Mauro De Ieso – da parte della Società Alto Calore Servizi S.p.A. tenendo anche conto del fatto che tutte le attività poste in essere dal Comune di Pago Veiano. C’è da dire inoltre che,  la nuova linea di adduzione in fase di costruzione, non possono risolvere nell’immediato il problema.

In ogni caso, anche in fase di ultimazione di tutti i lavori posti in campo da questa amministrazione, se non è garantita dalla Società Alto Calore Servizi S.p.a. la fornitura idrica, quanto meno quella minima prevista da contratto, nonostante le nuove reti e la nuova linea di adduzione i rubinetti di molte famiglie di Pago Veiano continueranno rimanere a secco.

Il servizio sostitutivo potrebbe pertanto alleviare l’incresciosa e non più sostenibile mancanza di acqua potabile. Intanto, la preoccupazione del sindaco Mauro De Ieso è legata anche alla prossima festa patronale dedicata al protettore San Donato. E, proprio in questi giorni stanno arrivando centinaia e centinaia di cittadini di Pago Veiano provenienti da ogni località italiana, europea  e del mondo intero per unirsi ai propri familiari e venerare nel migliore dei modi attraverso una fede radicata nei secoli per San Donato protettore e martire della ridente cittadina del pre- Fortore. Per cui, lo stesso primo cittadino ha scritto al prefetto di Benevento, ricevendo pronta ed esauriente risposta e nello stesso tempo  impegno ed interessamento nei confronti della società alto calore.

Tags: