lunedì 10 Agosto 2020 Il commento di Di Maria alla presentazione delle borse di studio Bosco Lucarelli | infosannionews.it lunedì 10 Agosto 2020
Smooth Slider
Covid. Al San Pio continua l’attività di screening sierologico

Covid. Al San Pio continua l'attività di screening sierologico

Covid-19: tamponi processati oggi 10 Agosto 2020Presso  l’A.O.R.N. “San Pio” ...

Telese Città. Presentazione candidato sindaco Nicola Di Santo

“Un progetto inclusivo, aperto, che guarda al futuro della nostra ...

Nasce il Comitato Promotore degli Amici della Terra

Un gruppo di volontari hanno dato vita al Comitato Promotore ...

Mastella : ” Assicurare il diritto all’Istruzione a tutti”

Mastella : Assicurare il diritto all'Istruzione a tutti

Sul proprio profilo facebook il sindaco Clemente Mastella scrive : ...

Io X Benevento ricorre al Civico Difensore Regionale per la situazione di stallo amministrativo alla CCIAA

Io X Benevento ricorre al Civico Difensore Regionale per la situazione di stallo amministrativo alla CCIAA

Io X Benevento: Camera di Commercio, avanti per ultimare accorpamento ...

Il commento di Di Maria alla presentazione delle borse di studio Bosco Lucarelli

01/08/2020
By

«Tutto ciò che può avvicinare i giovani all’apprendimento e all’approfondimento costituisce nostro interesse primario».
Così il presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, intervenuto, a San Martino Sannita (BN), alla presentazione della borsa di studio in memoria della compianta baronessa Maria Rosaria Bosco
Lucarelli, voluta dalla famiglia. L’iniziativa è riservata alla tesi di laurea in diritto civile, presentata da studenti dell’Univeristà degli
Studi del Sannio e ritenuta meritevole da una qualificata commissione giudicatrice, di cui faranno parte, oltre che i familiari, i docenti
Antonella Tartaglia Polcini e Gaspare Lisella e il presidente del Rotary, Ambrogio Romano.

«È nostro dovere — ha proseguito il presidente — puntare sul patrimonio
ideale della nostra storia comune, sull’asset artistico e monumentale e sulla grande risorsa museale che, dopo le limitazioni del Covid-19, abbiamo messo a disposizione della città, tagliando, simbolicamente, il nastro con l’esposizione del ciclo di opere “Le Streghe di Benevento e il Gobbo di Peretola”, in collaborazione con Strega Alberti. Perché — ha concluso Di Maria — di cultura si vive e si cresce».

Tags: