lunedì 10 Agosto 2020 Il Benevento dei record espugna il Del Duca di Ascoli vincendo per 4 reti a 2 | infosannionews.it lunedì 10 Agosto 2020
Smooth Slider
Covid. Al San Pio continua l’attività di screening sierologico

Covid. Al San Pio continua l'attività di screening sierologico

Covid-19: tamponi processati oggi 10 Agosto 2020Presso  l’A.O.R.N. “San Pio” ...

Telese Città. Presentazione candidato sindaco Nicola Di Santo

“Un progetto inclusivo, aperto, che guarda al futuro della nostra ...

Nasce il Comitato Promotore degli Amici della Terra

Un gruppo di volontari hanno dato vita al Comitato Promotore ...

Mastella : ” Assicurare il diritto all’Istruzione a tutti”

Mastella : Assicurare il diritto all'Istruzione a tutti

Sul proprio profilo facebook il sindaco Clemente Mastella scrive : ...

Io X Benevento ricorre al Civico Difensore Regionale per la situazione di stallo amministrativo alla CCIAA

Io X Benevento ricorre al Civico Difensore Regionale per la situazione di stallo amministrativo alla CCIAA

Io X Benevento: Camera di Commercio, avanti per ultimare accorpamento ...

Il Benevento dei record espugna il Del Duca di Ascoli vincendo per 4 reti a 2

31/07/2020
By

ASCOLI (3-5-2): Leali; Ferigra, Brosco, Gravillon; Padoin, Cavion, Petrucci, Brlek, Sernicola; Ninkovic, Scamacca. A disp.: Marchegiani, Valentini, Ranieri, Pucino, Troiano, Trotta, Eramo, Andreoni, Matos, De Alcantara, Costa Pinto, Morosini. All.: Dionigi

BENEVENTO (4-3-3): Gori; Maggio, Barba, Rillo, Gyamfi; Hetemaj, Schiattarella, Improta; Insigne, Di Serio, Sau. A disp.: Montipò, Manfredini, Del Pinto, Sanogo, Kragl, Tello, Pastina, Basit, Vokic, Moncini, Alfieri. All.: Inzaghi

Il Benevento scende al Del Duca di Ascoli con una difesa sperimentale, con Gori che rientra tra i pali, Gyamfi e Rillo a fare la linea a quattro con i più esperti Barba e Maggio. A centrocampo rientra Schiattarella con Hetemaj Improta e Insigne mentre in avanti la spalla del bomber Sau e il giovane Di Serio. Partita senza storia con il Benevento nettamente superiore ai bianconeri marchigiani che nel primo tempo subiscono tre reti ma, cosa più importante, a parte un’azione al 4′ con tiro di Ninkovic, respinta di Gori e Scamacca che conclude di testa oltre la traversa, i padroni di casa non impensieriscono mai seriamente la porta giallorossa. Le tre reti del Benevento sono : al 25′ con cross di Insigne, Improta  spizza di testa al centro dell’area e piattone di Sau sul secondo palo ad incrociare che gonfia la rete; al 32′ sugli sviluppi di una punizione che porta Barba a colpire di testa sottomisura ed a superare per la seconda volta Leali; ed al 45′ con Sau che serve in corridoio in area un delizioso passaggio per Insigne  che davanti al portiere avversario non ha problemi a gonfiare la rete. Due minuti di recupero e tutti negli spogliatoi.

Al rientro in campo i bianconeri si presentano con Morosini e Trotta per Petrucci e Scamacca. E’ il Benevento a regalare il gol all’Ascoli con Maggio che non si accorge di Trotta e anzicchè rinviare appoggia al centro per un compagno trovando invece la punta avversaria. E’ lesto Gori a chiudere al bianconero lo specchio della porta ed a respingere ma nulla può sulla ribattuta di Morosini. Siamo al 49° minuto. Al 61° entra Eramo per Cavion per l’Ascoli mentre nel Benevento al 65° entra Tello, che si fa ammonire 4 minuti dopo, per Improta e Moncini per Di Serio. Ancora una sostituzione tra i giallorossi al 77° con Del Pinto che prende il posto di Insigne. All’81° viene in avanti il Benevento che libera in area Schiattarella sul cui tiro si supera Leali e respinge. Intanto via ad altri ragazzi del Benevento con Sanogo e Vokic che al 84° rilevano Hetemaj e Sau. Il poker viene servito all’87° con una azione combinata : Moncini fa velo per Schiattarela che gliela rida in area allargato sulla destra. Colpo sotto sull’uscita del portiere e palla nell’angolo opposto. C’è tempo al 92° per il gol di Trotta su cross di Andreoli e poi l’arbitro decide che la partita, ma non solo, il campionato regolare di serie B è finito. Benevento in serie A e Ascoli salvo malgrado la sconfitta.

Tags: