domenica 5 Luglio 2020 Il 5×1000 all’Università del Sannio: fondi destinati al progetto Connectivity for Students | infosannionews.it domenica 5 Luglio 2020
Smooth Slider
Covid – 19 Al San Pio processati 33 tamponi

Covid - 19 Al San Pio processati 33 tamponi

Covid-19: aggiornamento tamponi processati il 4 Luglio 2020.Si comunica che ...

Pietrelcina.“Una Voce per Padre Pio” trasloca a Roma

Pietrelcina.“Una Voce per Padre Pio” trasloca a Roma

Il prossimo 11 luglio 2020 alle ore 21 dagli studi ...

Noi Campani, Mastella: completate le nomine dei segretari e presidenti provinciali

Noi Campani, Mastella: completate le nomine dei segretari e presidenti provinciali

Il leader di Noi Campani, Clemente Mastella, ha completato le ...

Biodigestore, Carpinone Scelta assolutamente inopportuna

"Ancora una volta ci si discosta da quello che dovrebbe ...

Diga Campolattaro, Maglione: “Entusiamo da propaganda elettorale, siamo attenti all’obiettivo”

"Ieri ho avuto modo di visitare l’invaso di Campolattaro al ...

Centro Democratico: Stefano Mercurio nuovo delegato provinciale allo sport

“Formulo i migliori auguri di buon lavoro a Stefano Mercurio, ...

Il 5×1000 all’Università del Sannio: fondi destinati al progetto Connectivity for Students

06/06/2020
By

Il rettore: “Un appello alla generosità dei cittadini per contribuire alla crescita del Sannio”.

In vista della prossima dichiarazione dei redditi, l’Università degli Studi del Sannio ricorda la possibilità di destinare il 5 per mille dell’IRPEF per finanziare iniziative a favore degli studenti.

Quest’anno, infatti, i fondi raccolti saranno dedicati al progetto Connectivity for Students, per fornire “connettività agli studenti”. Oggi, infatti, l’accesso alla rete Internet è diventato indispensabile per la fruizione di servizi e di contenuti. L’esperienza della pandemia da COVID-19, con il conseguente massiccio ricorso all’erogazione di didattica da remoto, ha dimostrato, ancora una volta, come l’impossibilità di accesso alla rete possa rappresentare un serio fattore di discriminazione.

Unisannio, quindi, userà i fondi provenienti dalle donazioni 5 per mille per fornire, agli studenti iscritti al primo anno, un modem portatile dotato di scheda SIM con traffico prepagato (60 giga mensili garantiti) per l’intero anno accademico.

“Destinare il 5 per mille alla nostra Università è un modo concreto per dare un contributo alla crescita del Sannio e delle aree interne. L’Università è un patrimonio dell’intera comunità sannita; è uno dei motori della crescita economica e sociale del nostro territorio; è il luogo dove i nostri giovani possono costruire il loro future – ha affermato il rettore Gerardo Canfora -. Contribuire al suo potenziamento è un atto di lungimiranza; è il modo per preparare le nostre imprese e i nostri giovani alle sfide del futuro, puntando sull’alta formazione, sulla ricerca, sul trasferimento tecnologico e sull’innovazione.”

Il numero di studenti che potranno essere raggiunti da tale iniziativa dipenderà dalla generosità dei cittadini. Da qui l’appello dei vertici dell’ateneo a donare il 5 per mille all’Università del Sannio con l’obiettivo di favorire, con interventi concreti, il diritto allo studio degli studenti.

“Il Sannio è una terra generosa, abitata da un popolo fiero, orgoglioso della sua ricca storia millenaria, della sua identità solidale e coraggiosa, e saprà cogliere l’opportunità di aiutare concretamente i suoi giovani – ha aggiunto il prorettore Giuseppe Marotta.

Scegliere di destinare all’Università degli Studi del Sannio la quota del 5 per mille è semplice e non comporta oneri aggiuntivi: basterà apporre una firma sulla voce “Finanziamento della Ricerca Scientifica e dell’Università” e, nell’apposito riquadro che compare nelle dichiarazioni IRPEF, inserire il seguente codice fiscale d’ateneo: 01114010620.

Tags: