giovedì 9 Luglio 2020 Comunicazione ASL riguardo le visite e prestazioni | infosannionews.it giovedì 9 Luglio 2020
Smooth Slider

Centro Democratico, Puzio nomina Rosella Lucia segretaria cittadina di Pago Veiano

Benevento  - “Nel corso di una delle numerose riunioni che ...

Vertenza Samte. Caso:Bisogna fare presto, altrimenti sarà commissariamento

Michele Caso Segretario Uil Trasporti Avellino/Benevento: "Ieri, martedì 7 luglio, si ...

Linee guida Ato, Maglione: “Auspico convergenza nell’interesse del Sannio”. 

Linee guida Ato, Maglione: “Auspico convergenza nell’interesse del Sannio”. 

L’approvazione delle linee guida a partire dalle quali sarà definito ...

Attivate Misure anti - contagio per i lavori del Consiglio Provinciale

La prima seduta del Consiglio Provinciale di Benevento, dopo il ...

Pasquale Calabrese (Forza Italia): “Dl Rilancio, professionisti penalizzati”

Pasquale Calabrese (Forza Italia): Dl Rilancio, professionisti penalizzati

“Ancora una volta il Governo delle promesse, ovviamente non mantenute, ...

Comunicazione ASL riguardo le visite e prestazioni

30/05/2020
By

In considerazione del protrarsi dello stato di emergenza nazionale da Covid19, è indispensabile continuare a garantire l’incolumità degli utenti e degli operatori sanitari. Pertanto, le misure adottate dall’Asl relativamente alla erogazione delle prestazioni e delle visite ambulatoriali, saranno protratte per tutto il mese di giugno. Specificatamente, al fine di garantire una corretta sanificazione ed aerazione dei locali tra una visita e l’altra ed evitare assembramenti nelle sale di attesa, è necessario riprogrammare le agende degli specialisti, in considerazione della nuova tempistica delle prestazioni, comprensiva dei 15 minuti necessari per le operazioni di sanificazione.
Sono confermate, dunque, le prestazioni ambulatoriali già prenotate con codice di priorità U e B (indicati sulla ricetta rilasciata dal medico, necessaria per la prenotazione della prestazione); le prestazioni per le quali l’utente ha già pagato il ticket e tutte le visite domiciliari. Invece, le visite già prenotate la cui ricetta indica i codici D e P (differibile o programmata) sono annullate e non eseguibili. In questo caso i cittadini sono invitati a rivolgersi al proprio medico di famiglia che rivaluterà le condizioni di salute dell’assistito ed effettuerà la nuova prescrizione.

Tags: